Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Bonus ristrutturazioni, quando il non proprietario ha diritto alla detrazione

Bonus ristrutturazioni, quando il non proprietario ha diritto alla detrazione

L’Agenzia delle Entrate risponde ai dubbi del titolare del permesso di costruire che realizzerà i lavori su un immobile non suo

Detrazione fiscale ristrutturazione - Foto: stillraining 123RF.com
Detrazione fiscale ristrutturazione - Foto: stillraining 123RF.com
di Paola Mammarella
27/05/2024 - Chi può ottenere la detrazione fiscale per la ristrutturazione? Anche se il bonus ristrutturazioni è in vigore da molti anni e se le sue regole stanno cambiando, ci sono ancora dubbi sui requisiti che bisogna possedere per avere diritto ai bonus.
 

Detrazione fiscale ristrutturazione, il dubbio

Il proprietario di un terreno ha ottenuto il permesso di costruire per la demolizione e ricostruzione di un fabbricato collabente e la costruzione di un nuovo edificio con ampliamento volumetrico e cambio di destinazione d’uso.
 
Dato che il richiedente non è proprietario dell’edificio collabente, ma del terreno ed è titolare dei diritti edificatori per i lavori, ha chiesto all’Agenzia se ha diritto al bonus ristrutturazioni, cioè alla detrazione del 50% delle spese sostenute per la realizzazione dell’intervento.
 
 

Chi ha diritto alla detrazione fiscale per la ristrutturazione

L’Agenzia, con la risposta 112/2024, ha esordito ricordando che costituiscono ristrutturazione edilizia gli interventi di demolizione e ricostruzione di edifici esistenti con diversi sagoma, prospetti, sedime e caratteristiche planivolumetriche e tipologiche, con le innovazioni necessarie per l'adeguamento alla normativa antisismica, per l'applicazione della normativa sull'accessibilità, per l'istallazione di impianti tecnologici e per l'efficientamento energetico.
 
Sono inoltre interventi di ristrutturazione le demolizioni e ricostruzioni di edifici o parti di essi crollati e demoliti, a condizione che sia possibile accertare l’iniziale consistenza dell’edificio.
 
Entrando nel merito della richiesta, l’Agenzia ha spiegato che il detentore dell'immobile può ottenere la detrazione fiscale per la ristrutturazione se:
- è in possesso del consenso del proprietario;
- la detenzione dell’immobile risulta da un atto regolarmente registrato, esistente sia al momento dell’avvio dei lavori sia al momento in cui vengono sostenute le spese.
 
Dato che le condizioni richieste sono presenti nel contratto sottoscritto tra il proprietario dell’immobile collabente e il proprietario del terreno che realizzerà i lavori, l’Agenzia ha concluso che quest’ultimo ha diritto alla detrazione fiscale per l’intervento di ristrutturazione.
 
Le più lette