Network
Pubblica i tuoi prodotti
Il condominio che recede dall’appalto di lavori deve indennizzare l’impresa?
di NPC - Avvocati e Consulenti

Il condominio che recede dall’appalto di lavori deve indennizzare l’impresa?

La giurisprudenza spiega che dipende dal motivo del recesso, ma ci sono limiti temporali entro cui il condominio può agire

Recesso dal contratto di appalto in condominio - Foto: steidi 123rf.com
Recesso dal contratto di appalto in condominio - Foto: steidi 123rf.com
di NPC - Avvocati e Consulenti
edilportale+ Contenuto riservato agli abbonati
07/06/2024 - L’articolo 1671 del Codice Civile sul “Recesso unilaterale dal contratto” stabilisce che “il committente può recedere dal contratto, anche se è stata iniziata l’esecuzione dell’opera o la prestazione del servizio, purché tenga indenne l’appaltatore delle spese sostenute, dei lavori eseguiti e del mancato guadagno.”
 
Questa norma di partenza è applicabile al caso il cui il committente è il Condominio.
  Come funziona il recesso dal contratto per il condominio  Una volta stabilito che il Condominio può recedere dal contratto, bisogna precisare che il recesso può avvenire successivamente alla sottoscrizione del contratto, ma deve precedere l’ultimazione dell’opera.
 
Sembrerà un’affermazione banale ma la Legge, onde evitare vuoti normativi ed a mezzo della Giurisprudenza su…
Accedi a tutti i contenuti premium
a €9,99 €4,99/mese per 12 mesi
Abbonati adesso Continua con  paypal
Disattiva in qualsiasi momento.
devices
Subito per te
  • Accesso illimitato a tutti i contenuti di Edilportale.com
  • Accesso ai listini prezzi ufficiali dei produttori per computi metrici
  • Report esclusivi, guide, info-grafiche e contenuti Pdf da scaricare
  • Accesso privilegiato a tutti gli eventi Edilportale (Tour, Fiere, etc.)
Le più lette