Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Bando di gara 20/12/ 2012 n. 516

Regione Puglia - Bando a favore delle PMI del commercio: Approvazione

News Correlate

25/06/2013
Puglia, ripubblicato il bando per il commercio

Fondi per i piccoli esercizi dei centri storici. Domande dal 27 giugno al 27 settembre 2013

Bando di gara 17/06/2013 n. 141

(Gazzetta regionale 20/06/2013 n. 84)

Regione Puglia - Interventi a favore delle PMI nel settore del commercio

Il giorno 17 giugno 2013, in Bari, nella sede di Corso Sonnino 177

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO

Visti gli articoli 4 e 5 della L.R. 7/97;

Visti gli articoli 4 e 16 del D. L.vo n. 165 del 30/03/2001;

Vista la deliberazione di G.R. n. 3261 del 28/7/98, concernente “Separazione delle attività di direzione politica da quelle di gestione amministrativa - Direttive alle strutture organizzative regionali”;

Visto l’art. 32 della legge 18 giugno 2009, n. 69, che prevede l’obbligo di sostituire la pubblicazione tradizionale all’Albo ufficiale con la pubblicazione di documenti digitali sui siti informatici;

Visto l’art. 18 del Dlgs 196/03 “Codice in materia di protezione dei dati personali” in merito ai Principi applicabili ai trattamenti effettuati dai soggetti pubblici;

In Bari presso la sede del Servizio Attività Economiche e Consumatori, sulla base dell’istruttoria espletata dall’Ufficio Attività commerciali e Programmazione rete distributiva, riceve dal Dirigente dello stesso la seguente relazione:
La Regione Puglia promuove ed incentiva misure concrete a sostegno delle imprese commerciali attraverso la concessione di finanziamenti in conto capitale a favore delle PMI del commercio.
Il bando intende raggiungere le finalità di riqualificazione e rivitalizzazione del sistema distributivo e, in particolare, mira a raggiungere i seguenti obiettivi:
1. favorire l’aggregazione delle imprese del commercio e la loro integrazione sul territorio attraverso l’associazionismo delle imprese commerciali e le associazioni di via quali centri commerciali naturali ivi compresi i mercati su aree pubbliche;
2. contrastare la desertificazione dei centri storici quali zone delle città a tradizionale vocazione commerciale;
3. favorire lo sviluppo dell’imprenditoria femminile;
4. incoraggiare i programmi di innovazione e riqualificazione presentati da imprese che non siano mai state destinatarie di finanziamenti pubblici a qualsiasi titolo;
5. favorire l’innovazione tecnologica anche attraverso l’e-commerce e attraverso sistemi di sicurezza innovativi;
6. sostenere i progetti che contribuiscono alla tutela dell’ambiente e delle risorse naturali.

Il bando è coerente con i principi del programma attuativo regionale di cui alla DGR 2151/2008. Potranno, pertanto, essere utilizzate anche le risorse assegnate alla Regione Puglia ai sensi della delibera CIPE 100/98 come modificata dalla 125/2007.
La somma che viene messa a disposizione è pari a complessivi €6.579.387,24 come più dettagliatamente indicato nella sezione contabile. Tale dotazione finanziaria potrà essere incrementata da ulteriori fondi che, a qualunque titolo, si rendessero eventualmente disponibili in tempi successivi e gli adempimenti contabili conseguenti alla pubblicazione del bando saranno adottati in compatibilità con i vincoli di finanza pubblica cui è assoggettata la Regione Puglia.
In data 14 giugno 2013 sono state sentite le associazioni di categoria del commercio che hanno condiviso l’impianto generale del bando.
Si propone, pertanto, di approvare il bando allegato quale parte integrante al presente provvedimento a favore delle PMI del commercio che propongono progetti di innovazione e riqualificazione della propria impresa.

VERIFICA AI SENSI DEL D.Lgs. 196/03

Garanzie alla riservatezza
La pubblicazione dell’atto all’albo, salve le garanzie previste dalla legge 241/90 in tema di accesso ai documenti amministrativi, avviene nel rispetto della tutela alla riservatezza dei cittadini, secondo quanto disposto dal Dlgs 196/03 in materia di protezione dei dati personali, nonché dal vigente regolamento regionale n. 5/2006 per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari.
Ai fini della pubblicità legale, l’atto destinato alla pubblicazione è redatto in modo da evitare la diffusione di dati personali identificativi non necessari ovvero il riferimento a dati sensibili; qualora tali dati fossero indispensabili per l’adozione dell’atto, essi sono trasferiti in documenti separati, esplicitamente richiamati.
ADEMPIMENTI DI CUI ALLA L.R. N.28/01 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI
U.P.B. 2.01.03 - Cod. Siope 2323 -
Il presente provvedimento non comporta adempimenti di spesa in quanto il relativo impegno di spesa è già stato assunto con A.D. n. 519 del 21/12/2012. La somma complessiva di €6.579.387,24 prevista dal presente bando è impegnata e disponibile sui capitoli di spesa di seguito indicati:
• € 1.174.938,29 sul Capitolo 352055 “Spese per l’attuazione del programma di riqualificazione e rivitalizzazione del sistema distributivo e ricettivo nei contesti urbani, rurali e montani. L266/1997 - Delib. CIPE n.100/1998”
• € 3.499.461,85 sul Capitolo 353020 “Sostegno ad interventi di modernizzazione attuati da parte di imprese operanti nel settore del commercio nelle aree depresse - l. 341/95, art. 9”
• € 1.904.987,10 sul Capitolo 353025 “Attività di supporto e di sostegno alle imprese del settore commercio per lo sviluppo della competitività, dell’innovazione e dell’internazionalizzazione l.r. 10/2004”

Gli adempimenti contabili conseguenti alla pubblicazione del presente bando saranno adottati in compatibilità con i vincoli di finanza pubblica cui è assoggettata la Regione Puglia.

Il Dirigente di Ufficio Il Dirigente di Servizio
Teresa Lisi Pietro Trabace

Vista la sottoscrizione apposta in calce al presente provvedimento da parte del Funzionario e del Dirigente Responsabile;

Richiamato, in particolare, il disposto dell’art.6 della l.R. 4 febbraio 1997, n. 7 in materia di modalità di esercizio della funzione dirigenziale;

DETERMINA

Per quanto nella premessa indicato che qui si intende integralmente riportato
< [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


download
Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Thermoslide
lgbusiness

NEWS NORMATIVA

21/9 - Antisismica, no alle semplificazioni per le piccole opere

La Cassazione boccia le norme regionali che consentono di non valutare l’opera nel suo complesso

20/9 - Ascensore in condominio, serve il permesso di costruire?

Tar Lombardia: se installato all’esterno il titolo abilitativo può essere superfluo, ma è richiesto il consenso dell’assemblea


Sismicad 12
Calcestruzzo Pozzolanico 45