Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Legge regionale 27/04/ 2011 n. 14

Regione Calabria - Interventi urgenti per la salvaguardia della salute dei cittadini: norme relative all’eliminazione dei rischi derivanti dalla esposizione a siti e manufatti contenenti amianto

Bozza non ancora in vigore 21/03/2012 n. 318/9

Regione Calabria - modifiche ed integrazioni alla Legge regionale del 27 aprile 2011 n.14

RELAZIONE

Nell'aprile del 2011 la Regione Calabria si dota, dopo tanto attendere, di una Legge, la n° 14, relativa a "Interventi urgenti per la salvaguardia della salute dei cittadini: norme relative all'eliminazione dei rischi derivanti dalla esposizione a siti e manufatti contenenti amianto", rispetto alla quale oggi si intendono proporre con il presente progetto, modifiche ed integrazioni che vogliono esserne un arricchimento.
Se l'eliminazione, mediante bonifica e smaltimento dell'amianto, è il presupposto per tutelare in futuro la salute dei cittadini, la definizione di un programma di tutela sanitaria è indispensabile, oggi, per i lavoratori ex esposti e per i loro familiari. La proposta nasce, dunque, dall'esigenza di attuare sul territorio regionale una legge che, tra le altre cose, preveda una tutela sanitaria per tutti quei cittadini e lavoratori che, nel corso degli anni, hanno patito e tutt'ora patiscono i danni provocati dall'amianto.
In particolare, si pone l'attenzione su un aspetto che, sebbene più volte menzionato nella legge, non trova poi risposte esaustive alle tante problematiche che vivono le persone affette da malattie correlabili all'amianto e/o tutti coloro che, per motivi professionali e non, risultano essere a rischio di complicazioni derivanti dalla ormai conclamata pericolosità dell'esposizione all'amianto.
Si ravvisa la necessità, ad esempio, che i soggetti sottoposti a sorveglianza sanitaria abbiano il diritto a fruire della gratuità degli accertamenti e allo scopo, il Legislatore, articola la previsione di contributi a sostegno delle spese per prestazioni sanitarie e socio-assistenziali e per la tutela legale a favore delle persone affette da malattie correlabili all'amianto, residenti nel territorio regionale. Detti contributi sono concessi solo se le persone interessate sono iscritte nei registri degli esposti e degli ex esposti o se sono affette da mesotelioma.
Sì promuovono. inoltre, forme di registrazione degli esposti e degli ex esposti coordinando le iniziative di sorveglianza sanitaria svolte dal servizio sanitario regionale.
In questo lavoro di integrazione della Legge Regionale 14/2011, ci si è determinati, infine, all'inserimento nel corpo precettistico dell'art. 6bis denominato "Norme di salvaguardia", in forza del quale si dispone che "per gli interventi di movimentazione, lavorazioni e sbancamenti di terreno, per la realizzazione di qualsiasi opera edilizia o infrastrutturale, ricadenti all'interno dei siti individuati nelle cartografie, venga predisposta un'analisi geologica preventiva per accertare l'eventuale presenza di amianto nell'area interessata dai lavori, ai fine di prevedere le precauz [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
D2C
Geosec

NEWS NORMATIVA

19/9 - Ricostruzione con sagoma diversa, è una nuova costruzione?

La Cassazione spiega il concetto di sagoma di ingombro e l’importanza del rispetto delle distanze tra edifici

18/9 - Abusi edilizi, come si individua il responsabile?

La Cassazione spiega il ruolo del direttore dei lavori e dei proprietari del terreno su cui si realizzano gli interventi illegittimi


Thermoslide
Calcestruzzo Pozzolanico 45