Pendenzato
Carrello 0

Scheda Normativa

News Correlate

06/11/2018
Puglia, niente autorizzazioni se non è stata pagata la fattura al professionista

Due proposte di legge in discussione: una del Movimento 5 Stelle, l’altra dell’Ordine APPC di Bari

Bozza non ancora in vigore 13/09/2018 n. 1041

Regione Puglia - Norme in materia di tutela delle prestazioni professionali per attività espletate per conto dei committenti privati e di contrasto all’evasione fiscale

Proposta di Legge Regionale
“Norme in materia di tutela delle prestazioni professionali per attività espletate per conto dei committenti privati e di contrasto all’evasione fiscale”

Art. 1
Obiettivi e finalità
1. La Regione Puglia riconosce il valore sociale ed economico delle prestazioni rese dai professionisti su incarico dei privati e delle imprese nell’ambito dei procedimenti volti al rilascio di tutoli abilitativi e persegue altresì l’obiettivo di contribuire alla riduzione dell’evasione fiscale.

Art. 2
Presentazione di istanze alla pubblica amministrazione
1. Nelle ipotesi in cui le istanze autorizzative o le istanze per la realizzazione di interventi urbanistici ed edilizi presentate da privati o da imprese sono accompagnate da elaborati redatti da professionisti, le istanze medesime devono essere corredate dalla lettera di affidamento dell’incarico sottoscritta dal committente, unitamente alla copia fotostatica di un documento d’identità in conformità alle disposizioni del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa).

Art. 3
Attestazione di avvenuto pagamento della prestazione professionale effettuata
1. L’amministrazione, al momento del rilascio dell’atto autorizzativo o della ricezione di istanze ad intervento diretto, acquisisce la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà del professionista o dei professionisti sottoscrittori degli elaborati progettuali, redatta nelle forme di cui al d.p.r. 445/2000, attestante il pagamento da parte del committente dei correlati compensi calcolati in conformità alle tariffe professionali vigenti.
2. La mancata presentazione della dichiarazione di cui al comma 1 costituisce motivo ostativo per il completamento dell’iter amministrativo fino all’avvenuta integrazione. La richiesta di integrazione è effettuata dalla amministrazione che ha ricevuto l’istanza.

Art. 4
Clausola di invarianza finanziaria
1. Dall’attuazione della presente legge non derivano nuovi o maggiori oneri finanziari a carico del bilancio regionale.



RELAZIONE ILLUSTRATIVA
Sig. Presidente, Colleghi Consiglieri,
la presente proposta di legge è volta a tutelare le prestazioni professionali rese ai fini della presentazione di istanze alla pubblica amministrazione per conto dei privati cittadini o delle imprese, contestualmente contribuendo al contrasto dell’evasione fiscale.
Nel nostro ordinamento già sono presenti diverse previsioni normative che si prefiggono l’obiettivo di superare un fenomeno che negli ultimi anni, anche per effetto della abolizione dei tariffari, ha caratterizzato le procedure di affidamento di servizi professionali e che ha visto molti professionisti ricevere compensi non correttamente parametrati alla qualità e quantità delle prestazioni richieste o addirittura compensi simbolici.
Le predette norme non trovano tuttavia applicazione nell’ipotesi in cui l’affidamento dell’incarico professionale sia conferito dai privati, sì che appare necessario anche in tale ambito riconoscere il valore sociale ed economico delle prestazioni rese dai professionisti. Contestualmente la proposta si prefigge l’obiettivo di ridurre l’evasione fiscale, imponendo la presentazione della fattura agli uffici della P.A. Analogo intervento normativo è già stato di recente approvato nella Regione Calabria con L.R. n. 25/2018.
La proposta di legge è articolata nel modo che segue.
L’articolo 1 definisce gli obiettivi e la finalità d [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Sisma
Stuv

NEWS NORMATIVA

19/12 - Ecobonus, Finco: ‘stabilizzarlo, senza nuovi tetti di spesa’

‘Proposte ragionevoli in un Paese che spenderà ben altre cifre per misure sociali comprensibili, ma che poco hanno a che fare con lo sviluppo’

19/12 - Centrale per la progettazione, il Governo fa un passo indietro

La ‘Struttura’ non sarà operativa da subito. Proposti 400 milioni per i lavori pubblici nei Comuni e bonus 50% per le colonnine elettriche


Scaff System
Amotherm