Carrello 0

Scheda Normativa

Circolare 28/10/1967 n. 3210

Ministero dei lavori pubblici - Artt. 18 e 19 - Istruzioni per l’applicazione della legge 6 agosto 1967, n. 765, recante modifiche ed integrazioni alla legge urbanistica 17 agosto 1942, n. 1150 .

(omissis)

9. Norme relative all'attività costruttiva, stabilite per le esigenze del traffico e della circolazione (articoli 18 e 19).

L'art. 18 stabilisce che ogni edificio deve essere provvisto di spazi per il parcheggio in misura non inferiore ad un metro quadrato per ogni 20 metri cubi di costruzione, mentre l'art. 19 dispone che, a protezione delle strade al di fuori del perimetro dei centri urbani, l'edificazione non può avvenire a distanza inferiore a quella stabilita con decreto del Ministro dei lavori pubblici, di concerto con quelli dei trasporti e dell'interno.
La disposizione dell'art. 18 trova immediata applicazione e pertanto dal momento dell'entrata in vigore della legge non possono essere rilasciate nuove licenze edilizie per edifici sprovvisti di spazi per parcheggio nella misura stabilita da detto articolo.
In merito a tale disposizione sembrano necessarie le seguenti precisazioni, anche in relazione a specifici quesiti formulati dalle amministrazioni comunali:
- la norma ha portata generale e si applica a tutti gli edifici, in presenza od in assenza di qualsiasi momento urbanistico, e perciò anche nell'ambito dei piani di zona;
- la norma stessa non si applica, ovviamente, alle licenze concesse prima dell'entrata in vigore della legge 765, come pure alle volture, alle proroghe ed alle varianti riguardanti dette licenze;
- nella dizione " nuove costruzioni" sono comprese le ricostruzioni, ma non gli ampliamenti, le sopraelevazioni e le modifiche: ciò in riferimento anche alla espressione usata nel primo comma dell'articolo 18, ai fini del rilascio della licenza edilizia;
- "spazi per parcheggi" debbono intendersi gli spazi necessari tanto alla sosta quanto alla manovra ed all'accesso dei veicoli;
- i parcheggi possono essere ricavati nella stessa costruzione ovvero in aree esterne oppure promiscuamente; ed anche in aree che non formino parte del lotto, purché siano asservite all'edificio con vincolo permanente di des [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Drutex
CLS30 Fiber

Edilportale Tour 2019

NEWS NORMATIVA

23/05 - Sblocca Cantieri, ok a subappalto fino al 40% e procedura negoziata fino a 1 milione di euro

Oltre 1 milione si utilizzeranno le procedure ordinarie, ma per l’aggiudicazione si dovrà preferire il criterio del massimo ribasso

23/05 - Autorizzazione paesaggistica, la Sicilia recepisce la legge nazionale

La Regione individua gli interventi esclusi dall'autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura semplificata


Vestis
Protezioni in E.V.A.