inc
Carrello 0

Scheda Normativa

Circolare 31/07/1979 n. 19581

Ministero dei lavori pubblici - Legge 5-11-1971, n. 1086, art. 7 - Collaudo statico.

Con la circolare n. 11951 del 14-2-1974, sono state emanate istruzioni per l'applicazione della legge 5-11-1971, n. 1086, che disciplina le opere di conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica. Le istruzioni stesse sono risultate utili ed hanno consentito la sollecita e corretta applicazione della legge. Recentemente tuttavia sono stati rivolti a questo Servizio alcuni quesiti riguardanti, in particolare, i compiti e le attribuzioni del collaudatore generale (art. 91 del Regio decreto 25-5-1895, n. 350), correlati al collaudo statico delle strutture in c.a. normale, precompresso e metalliche, previsto dall'art. 7 della legge 5-11-1971, n. 1086. In proposito trattandosi di argomento di interesse generale, sentito il parere della competente Sezione di questo Consiglio Superiore, mentre si confermano le precedenti istruzioni, si chiarisce che il collaudo statico, disposto dal citato art. 7, costituisce prestazione autonoma e non è quindi compreso fra gli adempimenti richiesti al collaudatore generale di cui sopra, ferme restando le corresponsabilità di quest'ultimo nell'accettarne i risultati. Nulla vieta però allo stesso collaudatore venga affidato sia il collaudo generale dell'opera, sia quello statico; in tal caso l'incarico dovrà essere conferito in corso d'opera, tenendo presente che il collaudo statico va effettuato ad ultimazione delle strutture e comunque prima che siano state eseguite sovrastrutture tali da alterare il comportamenti per l'applicazione della legge 5-11-1971, n. 1086, che disciplina le opere di conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica. Le istruzioni stesse sono risultate utili ed hanno consentito la sollecita e corretta applicazione della legge. Recentemente tuttavia sono stati rivolti a questo Servizio alcuni quesiti riguardanti, in particolare, i compiti e le attribuzioni del collaudatore generale (art. 91 del Regio decreto 25-5-1895, n. 350), correlati al collaudo statico delle strutture in c.a. normale, precompresso e metalliche, previsto dall'art. 7 della legge 5-11-1971, n. 1086. In proposito trattandosi di argomento di interesse generale, sentito il parere della competente Sezione di questo Consiglio Superiore, mentre si confermano le precedenti istruzioni, si chiarisce che il collaudo statico, disposto dal citato art. 7, costituisce prestazione autonoma e non è quindi compreso fra gli adempimenti richiesti al collaudatore generale di cui sopra, ferme restando le corresponsabilità di quest'ultimo nell'accettarne i risultati. Nulla vieta però allo stesso collaudatore venga affidato sia il collaudo generale dell'opera, sia quello statico; in tal caso l'incarico dovrà essere conferito in corso d'opera, tenendo presente che il collaudo statico va effettuato ad ultimazione delle strutture e comunque prima che siano state eseguite sovrastrutture tali da alterare il comportamento delle strutture stesse. Il collaudo statico nelle forme prescritte dall'art. 7, più volte richiamato, è obbligatorio soltanto p [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Ytong e Multipor
inc
Lastra per rotatorie e cordoli drenanti
inc

NEWS NORMATIVA

Sismabonus, il tetto di spesa per i capannoni potrebbe aumentare

25/9 - Sismabonus, il tetto di spesa per i capannoni potrebbe aumentare

Chiesto di parametrare la spesa massima, su cui calcolare la detrazione, ai metri quadri degli edifici produttivi

25/9 - Superbonus 110%, gli impianti in pompa di calore al centro del nuovo webinar Edilportale

Il 28 settembre alle 16.00 incontro sulle soluzioni efficienti per migliorare il riscaldamento e il raffrescamento


SUMMER PROMOTION 2020
inc
ReStart
inc

inc