Carrello 0

Scheda Normativa

Circolare 26/02/1988 n. 2

Ministero delle finanze - Nuove procedure per il trattamento automatizzato degli aggiornamenti cartografici, disposizioni per la gestione degli atti geometrici di aggiornamento.

PREMESSA


Nella precedente Circolare Ministeriale n. 2 del 15.1.1987, unitamente alle prime disposizioni riguardanti l'allestimento degli atti connessi al lavoro preparatorio degli Uffici, si è accennato alle possibilità di gestire con opportune procedure e mezzi di calcolo adeguati, appositamente predisposti, la trattazione degli atti di aggiornamento.

Si è altresì posto in evidenza l'importanza di utilizzare quali elementi di elaborazione le informazioni metriche contenute nel documento tecnico di aggiornamentodirettamente osservate sul terrenosenza modificare tali elementi con alcuna operazione di compensazione che potrebbe essere suggerita dalla preesistente realtà grafica della mappa; sono fatte salve, ovviamente e come chiarito nella Istruzione per il rilievo catastale di aggiornamento, quelle correzioni suggerite dal tipo di proiezione cartografica che potrebbero rendersi eventualmente necessarie per misure di distanze ragguardevoli. Sulla base delle norme appresso descritte, il professionista dovrà considerare l'immobile oggetto di misurazione, seppure compiutamente espresso nella forma e nella superficie, indipendente dall'ambito cartografico; dovrà comunque individuare e misurare la maglia dei punti fiduciali contenente l'oggetto del rilievo, fornendo solo le misure direttamente osservate e considerare i punti medesimi quali elementi topografici di raccordo tra i diversi ri [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Drutex
Stiferite RP

NEWS NORMATIVA

19/06 - Ecobonus e sismabonus, lo sconto alternativo può diventare credito cedibile

L’impresa edile che fa lo sconto diventa titolare della detrazione e può cederla ai suoi fornitori. La novità nel ddl Crescita

18/06 - In vigore la legge Sblocca Cantieri

Operativi da oggi, 18 giugno, appalto integrato, subappalto fino al 40%, nuove procedure fino a 1 milione, ma ancora da definire le opere prioritarie da sbloccare


Protezioni in EPDM
Alpha