Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Decreto Pres. Repubblica 16/04/ 2013 n. 74

Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell'acqua calda per usi igienici sanitari, a norma dell'articolo 4, comma 1, lettere a) e c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192

Circolare 20/11/2013

(Gazzetta regionale 06/12/2013 n. 54)

Regione Sicilia - Disposizioni in materia di impianti termici

Nel vigente quadro normativo nazionale, gli impianti termici sono soggetti ad un quadro complesso di disposizioni sia per le finalità di risparmio energetico sia di tutela dell'ambiente che per la sicurezza dei cittadini.

Tralasciando di richiamare le leggi e i decreti che si sono succeduti nel tempo, si evidenzia, in ultimo, il DPR 16 aprile 2013, n. 74 “Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e
per la preparazione dell'acqua calda per usi igienici sanitari, a norma dell'art. 4, comma 1, lett. a) e c), del decreto legislativo 19 agosto 2005 n. 192”.

Tale DPR n. 74/13 ha disposto che le regioni e le province autonome provvedano ad assicurare la coerenza dei loro provvedimenti, in materia di impianti termici, ai contenuti del citato DPR, ciò al fine di garantire un'applicazione omogenea sull'intero territorio nazionale della direttiva n. 2002/91/CE e del decreto legislativo n. 192/2005.

Inoltre, il decreto legge 4 giugno 2013, convertito con modificazioni dalla legge 5 agosto 2013, n. 90, ha impartito disposizioni urgenti anche in materia di impianti termici.

Premesso quanto sopra e considerato che le province rientrano, tra gli altri, tra le “autorità competenti” per l'esecuzione degli accertamenti e delle ispezioni sul rendimento di combustione e sullo stato di esercizio e manutenzione degli impianti, con la presente circolare si intende regolamentare l'attuale fase, nelle more dell'istituzione dei liberi consorzi comunali per l'esercizio delle funzioni di governo di area vasta, in sostituzione delle province regionali, così come previsto dalla legge regionale 27 marzo 2013, n. 7.

La competenza per l'esecuzione degli accertamenti e delle ispezioni sul rendimento di combustione e sullo stato di esercizio e manutenzione degli impianti termici resta in carico alle “autorità competenti” individuate dal comma 3 dell'art. 31 della legge 9 gennaio 1991, n. 10, così come richiamate dall'art. 9 del D. Lgs. n. 192/05.

In applicazione dell'art. 8 del decreto legge 4 giugno 2013, così come modificato dalla legge di conversione 5 agosto 2013, n. 90, gli organismi e i soggetti cui affidare le attività di ispezione sugli impianti termici devono possedere i requisiti minimi, professionali e di indipendenza, individuati nell'allegato c) al DPR 16 apri [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
SIKAFLEX -11 FC+
Rockwool

NEWS NORMATIVA

13/11 - Comunicazioni elettroniche negli appalti, niente obbligo sotto i 1000 euro

L’Anac chiarisce: lo prevede una disposizione della Finanziaria 2007 ancora in vigore

13/11 - Pagamenti della PA, proposti tempi più elastici solo se motivati dal tipo di contratto

Un emendamento al disegno di legge europea 2018 propone anche il rilascio del certificato di pagamento entro 7 giorni dal collaudo


Photo Book
Living Now