Carrello 0

Scheda Normativa

Decreto Legge 11/12/1967 n. 1150

Proroga dei termini per l'applicazione delle agevolazioni tributarie in materia edilizia.

1. Il termine del 31 dicembre 1967, stabilito dall'art. 3 della L. 23 dicembre 1966, n. 114, è prorogato al 31 dicembre 1970.

La costruzione degli edifici sulle aree acquistate con i benefici di cui all'art. 44 del D.L. 15 marzo 1965, n. 124, convertito, con modificazioni, nella legge 13 maggio 1965, n. 431, deve essere ultimata entro i tre anni successivi alla scadenza del termine di cui al comma precedente. L'acquirente delle aree che non esegue la costruzione nel termine del 31 dicembre 1973, come sopra stabilito decade dalle agevolazioni concesse per la registrazione dell'atto di acquisto.

3. Il termine del 31 dicembre 1968, stabilito dall'art. 45, comma primo, del D.L. 15 marzo 1965, n. 124, convertito, con modificazioni, nella L. 13 maggio 1965, n. 431, è prorogato al 31 dicembre 1970.

Ai pensionati che abbiano versato complessivamente almeno 40 mensilità di contributi alla gestione INA-Casa o alla GESCAL, ai lavoratori emigrati e ai lavoratori agricoli dipendenti di cui alla L. 30 dicembre 1960, n. 1676, e successive modificazioni, sono estesi i benefici di cui al secondo comma dell'art. 45 del D.L. 15 marzo 1965, n. 124, convertito nella L. 13 maggio 1965, n. 431, quando gli stessi realizzino abitazioni economiche e popolari sia singolarmente che associati in forma cooperativa.


4. Il termine previsto per le agevolazioni in materia di tasse e imposte indirette sugli affari dall'art. 3 della L. 2 febbraio 1960, n. 35, e ulteriormente prorogato al 31 dicembre 1970.

5. L'obbligo della ultimazione del fabbricato entro il biennio dall'inizio dei lavori di costruzione di cui agli artt. 13 e segg. della legge 2 luglio 1949, n. 408 deve intendersi abolito, anche ai fini dell'applicazione dei benefici tributari in materia di tasse e imposte indirette sugli affari con l'entrata in vigore della legge 2 febbraio 1960, n. 35.

La costruzione deve in ogni caso essere ultimata entro tre anni successivi alla scadenza del termine stabilito dal precedente art. 4.


6. I contribuenti ammessi a fruire in via provvisoria delle agevolazioni tributarie contemplate dal D.Lgs.Lgt. 7 giugno 1945, n. 322, e successive modificazioni, dalla L. 2 luglio 1949, n. 408, e successive modificazioni e integrazioni, dalla L. 25 giugno 1949, n. 409, dagli artt. 10 e 11 della L. 10 agosto 1950, n. 715, e dall'art. 44 del D.L. 15 marzo 1965, n. 124, convertito con modificazioni, nella L. 13 maggio 1965, n. 431, debbono presentare all'ufficio presso il quale l'atto è stato registrato, entro un anno dalla data di ultimazione dei lavori, una denuncia, corredata dalla relativa documentazione, dalla quale risulti che sono stati adempiuti gli obblighi previsti per la conferma delle agevolazioni.

Nel termine di un mese dalla pubblicazione della presente legge, con decreto del Ministro per i lavori pubblici, sentito il Ministro per le finanze, saranno fissate le nuove caratteristiche per la classifica delle abitazioni di lusso, le quali tengano, in particolare, conto del costo della costruzione e del rapporto tra tale costo e il costo dell'area.

I contribuenti i quali siano incorsi nella decadenza delle agevolazioni tributarie sono ugualmente obbligati a presentare la denuncia di cui al primo comma entro un anno dal verificarsi della causa di decadenza.

L'azione dell'Amministrazione finanziaria per il recupero dei tributi nella misura ordinaria in materia di tasse e di imposte indirette sugli affari, per effetto di decadenza dalle agevolazioni [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Keraflex
WindFree

Edilportale Tour 2019

NEWS NORMATIVA

24/05 - Bonus mobili, gli apparecchi di illuminazione accedono alla detrazione?

L’Agenzia delle Entrate ricorda cosa prevede l'agevolazione e quando si può richiedere

24/05 - Permesso di costruire in sanatoria, quali reati estingue?

La Cassazione spiega gli effetti del condono sulla violazione delle norme urbanistiche e antisismiche


Vestis
Tina