Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Istruzioni ministeriali 13/09/ 2018 n. 5

Ministero del Lavoro - Interpello (...) verifica della regolarità complessiva degli appalti di servizi, individuate all’interno di forme di contrattazione collettiva

Legge dello Stato 20/04/ 2017 n. 49

Conversione in legge del decreto-legge 17 marzo 2017, n. 25, recante disposizioni urgenti per l'abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio nonche' per la modifica delle disposizioni sulla responsabilita' solidale in materia di appalti

Parere 21/03/ 2017 n. 3

Fondazione Studi Consulenti del Lavoro - Appalti, committente pagherà prima dell'appaltatore. Con dl 25/17 responsabilità solidale invariata

Decreto Legislativo 10/09/ 2003 n. 276

Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro, di cui alla legge 14 febbraio 2003, n. 30.(riforma Biagi)

News Correlate

26/04/2017
In vigore la legge sulla responsabilità solidale

Con le nuove regole il committente sarà chiamato a rispondere per violazioni compiute dall’appaltatore nei confronti del lavoratore

10/04/2017
Responsabilità solidale, via libera della Camera al disegno di legge

Passa al Senato la norma che può obbligare il committente imprenditore a pagare prima del debitore principale

23/03/2017
Responsabilità solidale, il committente pagherà prima dell'appaltatore

Consulenti del Lavoro: solo in un secondo momento potrà chiedere al debitore principale il rimborso di quanto versato

17/03/2017
Appalti, il Governo ripristina la responsabilità solidale

Disinnescato il referendum del 28 maggio. Ance: ‘un errore tornare alle vecchie norme’

Decreto Legge 17/03/2017 n. 25

(Gazzetta ufficiale 17/03/2017 n. 64)

Disposizioni urgenti per l'abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio (voucher) nonche' per la modifica delle disposizioni sulla responsabilita' solidale in materia di appalti

Vigente al: 17-3-2017

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 77 e 87, quinto comma, della Costituzione;
Visti gli articoli 48, 49 e 50 del decreto legislativo 15 giugno
2015, n. 81, recante «Disciplina organica dei contratti di lavoro e
revisione della normativa in tema di mansioni, a norma dell'articolo
1, comma 7, della legge 10 dicembre 2014, n. 183»;
Visto l'articolo 29 del decreto legislativo 10 settembre 2003, n.
276, recante «Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e
mercato del lavoro, di cui alla legge 14 febbraio 2003, n. 30»;
Ritenuta la straordinaria necessita' e urgenza di superare
l'istituto del lavoro accessorio al fine di contrastare pratiche
elusive, nonche' di modificare la disciplina della responsabilita'
solidale negli appalti al fine di elevare ulteriormente l'efficacia
delle tutele in favore dei lavoratori, in coerenza con la recente
evoluzione della disciplina in materia di contratti pubblici;
Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri, adottata nella
riunione del 17 marzo 2017;
Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei ministri, del
Ministro del lavoro e delle politiche sociali e del Ministro delle
infrastrutture e dei trasporti;

E m a n a
il seguente decreto-legge:

Art. 1

Abrogazione degli articoli da 48 a 50 del decreto legislativo n. 81
del 2015

1. Gli articoli 48, 49 a 50 del decreto legislativo 15 giugno 2015,
n. 81, sono abrogati.
2. I buoni per prestazioni di lavoro accessorio richiesti alla data
di entrata in vigore del presente decreto possono essere utilizzati
fino al 31 dicembre 2017.
Art. 2

Modifica dell'articolo 29 del decreto legislativo n. 276 del 2003

1. All'articolo 29, comma 2, del decreto legislativo 10 settembre
2003, n. 276, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al primo periodo, le parole: «Salvo diversa disposizione dei
contratti collettivi nazionali sottoscritti da associazioni dei
datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente piu'
rappresentative del settore che possono individuare metodi e
procedure di controllo e di verifica della regolarita' complessiva
degli appalti,» sono soppresse;
b) il secondo, il terzo e il quarto periodo sono soppressi.
Art. 3

Entrata in vigore

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno stesso della sua[ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
RUREGOLD
NRBH

NEWS NORMATIVA

22/10 - Varianti, quando diventano abusi edilizi?

La Cassazione spiega quando è necessario ottenere un altro permesso di costruire e quando invece si possono regolarizzare le opere entro la fine dei lavori

18/10 - Danni durante i lavori, chi è il responsabile?

La Cassazione spiega la differenza tra danni causati da chi effettua i lavori e danni provocati dalla ‘cosa’ su cui si effettuano gli interventi


Vestis
Rehau