inc

Scheda Normativa

Norme Correlate

Decreto Ministeriale 14/01/ 2008

Ministero delle Infrastrutture - Approvazione delle nuove norme tecniche per le costruzioni (NTC 2008)

News Correlate

04/07/2008
Norme tecniche per le costruzioni: ok al capitolo sul legno

Approvate le norme che sei mesi fa erano rimaste in sospeso per effetto di un parere emesso dall’Austria

Decreto Ministeriale 06/05/2008

(Gazzetta ufficiale 02/07/2008 n. 153)

Ministero delle Infrastrutture - Integrazione al decreto 14 gennaio 2008 di approvazione delle nuove «Norme tecniche per le costruzioni»

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE
di concerto con
IL MINISTRO DELL'INTERNO
e con
IL CAPO DEL DIPARTIMENTO
della protezione civile

Vista la legge 2 febbraio 1974, n. 64, recante «Provvedimenti per
le costruzioni con particolari prescrizioni per le zone sismiche»;
Vista la legge 21 giugno 1986, n. 317, e successive modifiche ed
integrazioni, recante «Procedura di informazione nel settore delle
norme e regolamentazioni tecniche delle regole relative ai servizi
della societa' dell'informazione in attuazione della direttiva
98/34/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 22 giugno 1998,
modificata dalla direttiva 98/48/CE del Parlamento europeo e del
Consiglio del 20 luglio 1998»;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 21 aprile 1993, n.
246, recante «Regolamento di attuazione della direttiva 89/106/CEE
relativa ai prodotti da costruzione»;
Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112 e successive
modifiche e integrazioni, recante «Conferimento di funzioni e compiti
amministrativi allo Stato, alle regioni e agli enti locali in
attuazione del capo I della legge 15 marzo 1997, n. 59»;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n.
380, testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in
materia edilizia;
Vista la legge 17 luglio 2004, n. 186, di conversione, del
decreto-legge 28 maggio 2004, n. 136 ed in particolare l'art. 5,
comma 1, che prevede la redazione, da parte del Consiglio superiore
dei lavori pubblici, di concerto con il Dipartimento della protezione
civile, di normative tecniche, anche per la verifica sismica ed
idraulica, relative alle costruzioni, nonche' per la progettazione,
la costruzione e l'adeguamento, anche sismico ed idraulico, delle
dighe di ritenuta, dei ponti e delle opere di fondazione e sostegno
dei terreni, per assicurare uniformi livelli di sicurezza;
Visto l'art. 52 del citato decreto del Presidente della Repubblica
6 giugno 2001, n. 380, che dispone che in tutti i comuni della
Repubblica le costruzioni sia pubbliche sia private debbono essere
realizzate in osservanza delle norme tecniche riguardanti i vari
elementi costruttivi fissate con decreti del Ministro per le
infrastrutture, di concerto con il Ministro dell'interno qualora le
norme tecniche riguardino costruzioni in zone sismiche;
Visto il decreto ministeriale 14 settembre 2005 recante «Norme
tecniche per le costruzioni»;
Visto il decreto ministeriale 14 gennaio 2008 recante «Approvazione
delle nuove norme tecniche per le costruzioni», pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 29 del 4 febbraio 2008 - supplemento ordinario
n. 30, che sostituisce il predetto decreto ministeriale 14 settembre
2005;
Considerato che sul testo delle norme tecniche per le costruzioni
allegato al citato decreto ministeriale 14 gennaio 2008, ai sensi
delle sopra richiamate disposizioni di legge, sono stati acquisiti il
concerto del Ministro dell'interno, espresso con nota prot. n.
30-18/A-4-bis del 18 dicembre 2007, il concerto del Capo Dipartimento
della protezione civile, espresso con nota prot. n. DPC/CG/75468 del
12 dicembre 2007, nonche' l'intesa con la Conferenza unificata, resa
nella seduta del 20 dicembre 2007;
Considerato che in ordine al citato testo delle norme tecniche
allegate al predetto decreto ministeriale 14 gennaio 2008,
nell'ambito della procedura di informazione di cui alla richiamata
legge 21 giugno 1986, n. 317 e successive modificazioni e
integrazioni, l'Austria ha emesso un «parere circostanziato»,
comunicato dal Ministero dello sviluppo economico con nota n. 76703
del 21 dicembre 2007;
Considerato che l'emissione di un parere circostanziato da parte di
uno Stato membro determina il rinvio dell'adozione del provvedimento
contenente le regole tecniche di sei mesi dalla data in cui la
Commissione europea ha ricevuto la comunicazione del progetto di
regola tecnica, termine fissato al 20 marzo 2008, e comporta
l'obbligo di riferire alla Commissione europea sul seguito che si
intende dare al parere stesso;
Considerato che, in considerazione del predetto «parere
circostanziato» nonche' dell'urgente ed indefettibile aggiornamento
delle norme tecniche di cui al citato decreto ministeriale
14 settembre 2005, si e' ritenuto di procedere all'approvazione delle
nuove norme tecniche per le costruzioni, con la esclusione del
capitolo 1 [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Radiatori e termoarredi_Marketplace
inc
Docce a pavimento_Marketplace
inc

NEWS NORMATIVA

La ministra De Micheli invita ANAS e RFI ad operare in deroga

27/11 - La ministra De Micheli invita ANAS e RFI ad operare in deroga

In virtù del DL semplificazioni le due principali stazioni appaltanti del Gruppo FS potrebbero procedere all’apertura di cantieri

27/11 - Gazebo e pergotenda, quando sono edilizia libera

Se si configurano come pertinenze, quindi accessorie all'edificio principale, non è necessario il permesso di costruire


Protettivi per legno e cemento_Marketplace
inc
Fibrotubi
inc

inc