inc

Scheda Normativa

Norme Correlate

Circolare 21/09/ 2009 n. 36

Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Disciplina transitoria degli operatori di restauro (Art. 182 commi 1, 1-bis, 1-ter, 1-quater ed 1-quinquies del Codice dei beni culturali e del paesaggio). Addendum alle Linee Guida pubblicate con Circolare del Segretariato Generale n. 35 del 2009

Decreto Ministeriale 26/05/ 2009 n. 87

Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Regolamento concernente la definizione dei criteri e livelli di qualita' cui si adegua l'insegnamento del restauro, nonche' delle modalita' di accreditamento, dei requisiti minimi organizzativi e di funzionamento dei soggetti che impartiscono tale insegnamento, delle modalita' della vigilanza sullo svolgimento delle attivita' didattiche e dell'esame finale, del titolo accademico rilasciato a seguito del superamento di detto esame, ai sensi dell'articolo 29, commi 8 e 9, del Codice dei beni culturali e del paesaggio

Bando di gara

Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Bando di selezione pubblica per il conseguimento delle qualifiche professionali di restauratore di beni culturali, nonché di collaboratore restauratore di beni culturali

News Correlate

03/12/2009
Restauratori, i sindacati contestano i criteri per l’attestazione dei titoli

Diverse migliaia le adesioni alla Petizione rivolta al Presidente della Repubblica Napolitano

06/10/2009
Restauratore: il bando per conseguire la qualifica

Emanato il Bando del MiBAC. Domande entro il 31 dicembre 2009

14/09/2009
Restauratori: le norme transitorie per la professione

Chi ha già compiuto un percorso formativo o un’attività di restauro potrà richiedere la qualifica

15/07/2009
Restauratori: definite le competenze e il percorso di studi

Pubblicati in Gazzetta Ufficiale due regolamenti del Ministero per i beni e le attività culturali

Decreto Ministeriale 26/05/2009 n. 86

(Gazzetta ufficiale 13/07/2009 n. 160)

Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Regolamento concernente la definizione dei profili di competenza dei restauratori e degli altri operatori che svolgono attivita' complementari al restauro o altre attivita' di conservazione dei beni culturali mobili e delle superfici decorate di beni architettonici, ai sensi dell'articolo 29, comma 7, del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, recante il codice dei beni culturali e del paesaggio

testo in vigore dal: 28-7-2009

IL MINISTRO PER I BENI
E LE ATTIVITA' CULTURALI

Visto l'articolo l7, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400;
Visto il decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368, e successive
modificazioni;
Visto il decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, e successive
modificazioni, recante il «Codice dei beni culturali e del
paesaggio», d'ora in avanti «Codice», ed in particolare l'articolo
29, comma 7;
Considerato che il processo di conservazione dei beni culturali
mobili e delle superfici architettoniche decorate, richiede, in tutte
le sue fasi, professionalita' e competenze scientifiche, umanistiche,
storico-artistiche, tecniche e operative di elevata qualita', allo
scopo di garantire il perseguimento delle finalita' di cui
all'articolo 1 del Codice, sulla base del principio di cooperazione
tra Stato e Regioni;
Considerato, altresi', che l'individuazione dei beni culturali ai
sensi degli articoli 10, 11 e 12 del Codice, nonche', degli istituti
e dei luoghi della cultura di cui all'articolo 101 del Codice,
pertiene a professionalita' afferenti a specifiche aree disciplinari
con competenze storico-critiche - quali: lo storico dell'arte,
l'archeologo, l'architetto, l'archivista, il bibliotecario,
l'etnoantropologo, il paleontologo - e che pertanto esse esercitano
le rispettive competenze durante l'intero iter di svolgimento degli
interventi conservativi, nel quadro di una programmazione coerente e
coordinata dell'attivita', come indicato al comma 1 dell'articolo 29
del Codice;
Acquisita l'intesa della Conferenza permanente per i rapporti tra
lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano,
nella seduta del 15 marzo 2007;
Acquisito il parere del Consiglio superiore per i beni culturali e
paesaggistici nella seduta del 14 dicembre 2007;
Udito il parere interlocutorio del Consiglio di Stato, espresso
dalla Sezione consultiva atti normativi nell'adunanza del 21 gennaio
2008, n. 138/2008;
Udito il parere definitivo del Consiglio di Stato, espresso dalla
Sezione consultiva atti normativi nell'adunanza del 16 marzo 2009, n.
138/2008;
Vista la comunicazione al Presidente del Consiglio dei Ministri, a
norma dell'articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400,
prot. n. 6660 del 26 marzo 2009;

A d o t t a
il seguente regolamento:

Art. 1.
Restauratore di beni culturali


1. Il restauratore di beni culturali mobili e di superfici decorate
di beni architettonici, sottoposti alle disposizioni di tutela del
Codice, e' il professionista che definisce lo stato di conservazione
e mette in atto un complesso di azioni dirette e indirette per
limitare i processi di degrado dei materiali costitutivi dei beni e
assicurarne la conservazione, salvaguardandone il valore culturale. A
tal fine, nel quadro di una programmazione coerente e coordinata
della conservazione, il restauratore analizza i dati relativi ai
materiali costitutivi, alla tecnica di esecuzione ed allo stato di
conservazione dei beni e li interpreta; progetta e dirige, per la
parte di competenza, gli interventi; esegue direttamente i
trattamenti conservativi e di restauro; dirige e coordina gli altri
operatori che svolgono attivita' complementari al restauro. Svolge
attivita' di ricerca, sperimentazione e didattica nel campo della
conservazione. Le attivita' che caratterizzano la professionalita'
del restauratore sono descritte nell'allegato A al presente decreto.
2. La qualifica di «restauratore di beni culturali», acquisita ai
sensi dell'articolo 182 del Codice, corrisponde al profilo
professionale di cui al presente articolo.



Art. 2.
Tecnico del restauro di beni culturali


1. Il tecnico del restauro di beni culturali mobili e superfici
decorate di beni architettonici, e' la figura professionale che
collabora con il restauratore eseguendo, con autonomia decisionale
strettamente afferente alle proprie competenze tecniche, determinate
azioni dirette ed indirette per limitare i processi di degrado dei
beni ed assicurarne la conservazione, operazioni di cui garantisce la
corretta esecuzione secondo le indicazioni metodologiche ed
operative, sotto la direzione ed il controllo diretto del
restauratore. Ha la responsabilita' della cura dell'ambiente di
lavoro e delle attrezzature, cura la preparazione dei materiali
necessari per gli interventi, secondo le indicazioni metodologiche
del restauratore.
2. Tale profilo verra' ulteriormente definito con successivi
provvedimenti, su proposta delle Regioni, in coerenza con
l'attuazione dell'articolo 29, comma 10 del Codice.
3. La qualifica di «collaboratore restauratore di beni culturali»,
acquisita ai sensi dell'articolo 182 del Codice, corrisponde al
profilo professionale di cui al presente articolo.



Art. 3.
Tecnici del restauro di beni culturali con competenze settoriali


1. I tecnici del restauro di beni culturali con competenze
settoriali sono le figure di formazione tecnico-professionale ovvero
artigianale che concorrono all'esecuzione dell'intervento
conservativo, eseguendo varie fasi di lavorazione di supporto per
tecniche e attivita' definite, con autonomia decisionale limitata
alle operazioni di tipo esecutivo e sotto la direzione ed il
controllo del restauratore di beni culturali.
2. Tale profilo verra' ulteriormente definito con successivi
provvedimenti, su proposta delle Regioni, in coerenza con
l'attuazione dell'articolo 29, comma 10 del Codice.



A [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


download
Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Termografia e misurazioni_Marketplace
inc
Il giusto intonaco per murature perfette_Marketplace
inc

NEWS NORMATIVA

Superbonus 110%, vale per gli immobili non residenziali?

21/01 - Superbonus 110%, vale per gli immobili non residenziali?

Dal Governo nuove Faq nel sito ufficiale dedicato alla detrazione fiscale

21/01 - Superbonus 110%, online il sito ufficiale

Da Governo, Agenzia delle Entrate ed Enea informazioni, procedure, documenti e FAQ sulla detrazione per la riqualificazione energetica e il miglioramento sismico


Docce a pavimento_Marketplace
inc
Poliespanso
inc

inc