Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Decreto Ministeriale 16/03/ 2012

Ministero dell'Interno - Piano straordinario biennale adottato ai sensi dell'articolo 15, commi 7 e 8, del decreto-legge 29 dicembre 2011, n. 216, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 febbraio 2012, n. 14, concernente l'adeguamento alle disposizioni di prevenzione incendi delle strutture ricettive turistico-alberghiere con oltre venticinque posti letto, esistenti alla data di entrata in vigore del decreto del Ministro dell'interno 9 aprile 1994, che non abbiano completato l'adeguamento alle suddette disposizioni di prevenzione incendi

News Correlate

23/05/2012
Piano di adeguamento antincendio alberghi, domande entro ottobre

Resta fermo a dicembre 2013 il termine per l’adeguamento delle strutture

Decreto Ministeriale 15/05/2012

(Gazzetta ufficiale 19/05/2012 n. 116)

Ministero dell’Interno - Differimento di termini per la presentazione della domanda di ammissione al piano straordinario di adeguamento antincendio per le strutture ricettive turistico-alberghiere, con oltre venticinque posti letto

IL MINISTRO DELL'INTERNO


Visto il decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139 recante il
riassetto delle disposizioni relative alle funzioni ed ai compiti del
Corpo nazionale dei vigili del fuoco, a norma dell'art. 11 della
legge 29 luglio 2003, n. 229;
Visto l'art. 15, commi 7 e 8, del decreto-legge 29 dicembre 2011,
n. 216, recante la proroga di termini previsti da disposizioni
legislative, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 febbraio
2012, n. 14, che prevede, entro il termine del 31 dicembre 2013,
l'adeguamento antincendio per le strutture ricettive
turistico-alberghiere con oltre venticinque posti letto, esistenti
alla data di entrata in vigore del decreto del Ministro dell'interno
del 9 aprile 1994, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 116 del 20
maggio 1994, attraverso l'ammissione ad un piano straordinario
biennale di adeguamento;
Visto il decreto del Ministro dell'interno 16 marzo 2012,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 76 del 30 marzo 2012, adottato
in esecuzione del disposto legislativo;
Atteso che il predetto decreto, all'art. 3, prevede il termine di
trenta giorni, dalla data di entrata in vigore del medesimo decreto,
entro il quale gli enti e i privati responsabili delle strutture
ricettive turistico-alberghiere devono presentare domanda di
ammissione al piano corredata dell'attestazione del possesso dei
requisiti di sicurezza antincendio indicati all'art. 5 del decreto;
Atteso che l'art. 1, comma 2 del decreto prevede, altresi', che
l'ammissione al piano sia consentita alle strutture ricettive in
possesso, alla data di entrata in vigore del decreto stesso, dei
predetti requisiti di sicurezza antincendio;
Considerato che, sull'argomento, sono state presentate alla Camera
dei Deputati alcune risoluzioni che, fermo restando il rispetto del
termine di adeguamento fissato al 31 dicembre 2013, convergono nel
richiedere maggiore flessibilita' dei tempi previsti dal decreto per
l'ammissione al piano straordinario di adeguamento, al fine di
consentire alle strutture ricettive interessate di superare le
difficolta' a dotarsi dei prescritti requisiti di sicurezza
antincendio;
Tenuto conto dell'esito dell'esame delle risoluzioni presso le
Commissioni riunite VIII e X della Camera dei Deputati, con l'impegno
del Governo circa l'opportunita' di prorogare il termine previsto per
la presentazione della domanda di ammissione al piano;
Ritenuto che, a tal fine, occorre differire il termine entro il
quale le strutture ricettive interessate devono essere in possesso
dei requisiti di sicurezza antincendio previsti dall'art. 5 del
decreto, nonche' il termine entro il quale gli enti e i privati
responsabili delle strutture medesime devono presentare domanda di [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Cappotto Stiferite Class SK
D2C

NEWS NORMATIVA

21/9 - Antisismica, no alle semplificazioni per le piccole opere

La Cassazione boccia le norme regionali che consentono di non valutare l’opera nel suo complesso

20/9 - Ascensore in condominio, serve il permesso di costruire?

Tar Lombardia: se installato all’esterno il titolo abilitativo può essere superfluo, ma è richiesto il consenso dell’assemblea


lgbusiness
Attraversamenti anticendio