Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Linee Guida 17/03/ 2016 n. 697

Consiglio Nazionale Ingegneri - Linee Guida all'applicazione eel D.M. 20/12/2012 "Decreto Impianti"

News Correlate

04/04/2013
Impianti antincendio, in vigore da oggi le nuove regole

Regolamento valido per impianti nuovi o modificati, escluse attività a rischio rilevante e edifici storici

08/01/2013
Impianti antincendio, pubblicato il Decreto con le le regole tecniche

Le nuove disposizioni si applicano agli impianti di protezione attiva contro l’incendio nuovi e a quelli oggetto di modifica

Decreto Ministeriale 20/12/2012

(Gazzetta ufficiale 04/01/2013 n. 3)

Ministero dell'Interno - Regola tecnica di prevenzione incendi per gli impianti di protezione attiva contro l'incendio installati nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi

IL MINISTRO DELL'INTERNO

Visto il Regolamento del Parlamento europeo e del consiglio del 9
marzo 2011, n. 305, che fissa condizioni armonizzate per la
commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la
direttiva 89/106/CEE del Consiglio;
Visto il decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139, recante
«Riassetto delle disposizioni relative alle funzioni ed ai compiti
del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, a norma dell'art. 11 della
legge 29 luglio 2003, n. 229»;
Visto il decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, recante
«Attuazione dell'art. l della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia
di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro» e
successive modificazioni;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 29 luglio 1982, n.
577, recante «Approvazione del regolamento concernente l'espletamento
dei servizi antincendi»;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 21 aprile 1993, n.
246, recante «Regolamento di attuazione della direttiva 89/106/CEE
relativa ai prodotti da costruzione», con particolare riferimento al
requisito 2 dell'allegato «Sicurezza in caso di incendio»;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n.
151, recante «Regolamento recante semplificazione della disciplina
dei procedimenti relativi alla prevenzione incendi, a norma dell'art.
49, comma 4-quater, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78,
convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122»;
Visto il decreto del Ministro dell'interno, di concerto con il
Ministro del lavoro e della previdenza sociale, del 10 marzo 1998,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 81
del 7 aprile 1998, recante «Criteri generali di sicurezza antincendio
e per la gestione dell'emergenza nei luoghi di lavoro»;
Visti i decreti interministeriali 5 marzo 2007 del Ministro delle
infrastrutture, del Ministro dello sviluppo economico e del Ministro
dell'interno, recanti disposizioni concernenti i sistemi, le
installazioni e gli impianti fissi antincendio, i sistemi per il
controllo di fumo e calore e i sistemi per la rivelazione e
segnalazione d'incendio, in applicazione della direttiva n.
89/106/CEE sui prodotti da costruzione, recepita con decreto del
Presidente della Repubblica 21 aprile 1993, n. 246;
Visto il decreto del Ministro dell'interno 9 maggio 2007,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 117
del 22 maggio 2007, recante «Direttive per l'attuazione
dell'approccio ingegneristico alla sicurezza antincendio»;
Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto
con il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del
mare, 22 gennaio 2008, n. 37, recante «Regolamento concernente
l'attuazione dell'art. 11-quaterdecies, comma 13, lettera a) della
legge 2 dicembre 2005, n. 248, recante riordino delle disposizioni in
materia di attivita' di installazione degli impianti all'interno
degli edifici», e successive modificazioni;
Visto il decreto del Ministro dell'interno 7 agosto 2012,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 201
del 29 agosto 2012, recante «Disposizioni relative alle modalita' di
presentazione delle istanze concernenti i procedimenti di prevenzione
incendi e alla documentazione da allegare, ai sensi dell'art. 2,
comma 7, del decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 201l,
n. 151»;
Ravvisata la necessita' di aggiornare le disposizioni di sicurezza
antincendio per la progettazione, la costruzione, l'esercizio e la
manutenzione degli impianti di protezione attiva installati nelle
attivita' soggette ai controlli di prevenzione incendi;
Acquisito il parere favorevole del Comitato centrale
tecnico-scientifico per la prevenzione incendi di cui all'art. 21 del
decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139;
Espletata la procedura di informazione ai sensi della direttiva
98/34/CE, come modificata dalla direttiva 98/48/CE;

Decreta:

Art. 1


Finalita'

l. Il presente decreto disciplina la progettazione, la costruzione,
l'esercizio e la manutenzione degli impianti di protezione attiva
contro l'incendio, cosi' come definiti nella regola tecnica di cui al
successivo art. 5 e di seguito denominati «impianti», installati
nelle attivita' soggette ai controlli di prevenzione incendi, qualora
previsti da specifiche regole tecniche in materia o richiesti dai
Comandi provinciali dei vigili del fuoco nell'ambito dei procedimenti
di prevenzione incendi, di cui al decreto del Presidente della
Repubblica l° agosto 2011, n. 151, fatto salvo quanto stabilito dal
successivo art. 2.
Art. 2


Campo di applicazione

1. Le disposizioni del presente decreto si applicano agli impianti
di cui all'art. 1 di nuova costruzione ed a quelli esistenti alla
data di entrata in vigore del presente decreto, nel caso essi siano
oggetto di interventi comportanti la loro modifica sostanziale, cosi'
come definita nella regola tecnica di cui al successivo art. 5.
2. Le disposizioni del presente decreto non si applicano riguardo
alla progettazione, alla costruzione, all'esercizio e alla
manutenzione degli impianti nelle attivita' a rischio di incidente
rilevante di cui al decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 334 e
successive modificazioni, nonche' per la progettazione, la
costruzione, l'esercizio e la manutenzione degli impianti nelle
attivita' regolamentate dalle seguenti disposizioni:
a) decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1995, n. 418
recante «Regolamento concernente norme di sicurezza antincendio per
gli edifici di interesse storico-artistico destinati a biblioteche ed
archivi»;
b) decreto del Presidente della Repubblica 24 ottobre 2003, n.
340, recante «Regolamento recante disciplina per la sicurezza degli
impianti di distribuzione stradale di G.P.L. per autotrazione», e
successive modificazioni;

c) decreto del Ministro per i beni culturali e ambientali del 20
maggio 1992, n. 569, recante «Regolamento concernente norme di
sicurezza antincendio per gli edifici storici e artistici destinati a
musei, gallerie, esposizioni e mostre»;
d) decreto del Ministro dell'interno, adottato di concerto con il
Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato 13 ottobre
1994, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana
12 novembre 1994, n. 265 S.O. n. 142, recante «Approvazione della
regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la
costruzione, l'installazione e l'esercizio dei depositi di G.P.L. in
serbatoi fini di capacita' complessiva superiore a 5 m³ e/o in
recipienti mobili di capacita' complessiva superiore a 5000 kg»;
e) decreto del Ministro dell'interno 18 maggio 1995, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 9 giugno 1995,
n. 133, recante «Approvazione della regola tecnica di prevenzione
incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio dei depositi
di soluzioni idroalcoliche»;
f) decreto del Ministro dell'interno 24 maggio 2002, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 6 giugno 2002,
n. 131, recante «Norme di prevenzione incendi per la progettazione,
costruzione ed esercizio degli impianti di distribuzione stradale di
gas naturale per autotrazione» e successive modificazioni;
g) decreto del Ministro dell'interno, adottato di concerto con il
Ministro delle attivita' produttive, del 14 maggio 2004, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 24 maggio
2004, n. 120, recante «Approvazione della regola tecnica di
prevenzione incendi per l'installazione e l'esercizio dei depositi di
gas di petrolio liquefatto con capacita' complessiva non superiore a
13 m³».
3. Gli impianti installati in attivita' esistenti, previsti da
regole tecniche di prevenzione incendi, possono essere adeguati,
laddove consentito da specifiche disposizioni legislative,
nell'osservanza di quanto prescritto dalle rispettive regole
tecniche, ovvero, in conformita' a quanto previsto dalla regola
tecnica allegata al presente decreto.
[ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


download
Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Photo Book
Core

NEWS NORMATIVA

16/11 - Sismabonus, gli ingegneri sismici: ‘potenziare le agevolazioni fiscali’

ISI propone tetti di spesa in base ai metri quadri e bonus per diagnosi sismiche anche senza lavori. Su quest’ultimo punto c’è un emendamento del M5S

16/11 - Antisismica, il Governo valuta incentivi per la verifica statica degli immobili

Accolto un ordine del giorno per la mappatura degli immobili residenziali di edilizia privata e pubblica


SIKAFLEX -11 FC+
UP