Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Decreto Pres. Repubblica 16/04/ 2013 n. 74

Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell'acqua calda per usi igienici sanitari, a norma dell'articolo 4, comma 1, lettere a) e c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192

Decreto Ministeriale 22/11/ 2012

Ministero dello Sviluppo economico - Modifiche al DM 26 giugno 2009 in materia di certificazione energetica degli edifici

Decreto Legislativo 29/12/ 2006 n. 311

Disposizioni correttive ed integrative al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, recante attuazione della direttiva 2002/91/CE, relativa al rendimento energetico nell'edilizia

Decreto Legislativo 19/08/ 2005 n. 192

Ripubblicazione del testo del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, recante: "Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia", corredato delle relative note

News Correlate

03/02/2014
Manutenzione impianti termici, spazio alle imprese individuali

Destinazione Italia, un emendamento chiarisce che il terzo responsabile non è una persona giuridica

22/01/2014
Manutenzione impianti termici, escluse le imprese individuali

Cna Installazione Impianti scrive all’Antitrust: 'si tratta di una discriminazione illegittima'

23/07/2013
Emilia, nuove norme sulla certificazione energetica degli edifici

Adeguato il sistema di verifica degli impianti e il calcolo energetico delle unità di cogenerazione

30/01/2013
Ispezione impianti di climatizzazione, l’Italia si adegua alla Direttiva

Definito il sistema delle verifiche di caldaie e impianti di condizionamento

Decreto Ministeriale 22/11/2012

(Gazzetta ufficiale 25/01/2013 n. 21)

Ministero dello Sviluppo economico - Modifica dell'Allegato A del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, recante attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia

IL MINISTRO
DELLO SVILUPPO ECONOMICO


di concerto con


IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE
E DEI TRASPORTI


e


IL MINISTRO DELL'AMBIENTE
E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO
E DEL MARE

Vista la direttiva 2002/91/CE del Parlamento europeo e del
Consiglio del 16 dicembre 2002 sul rendimento energetico
nell'edilizia;
Visto il decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, e successive
modifiche e integrazioni, recante attuazione della direttiva
2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia, e in
particolare l'art. 16, comma 4, che prevede che gli allegati al
medesimo decreto legislativo sono modificati con decreto del Ministro
dello sviluppo economico, di concerto con i Ministri dell'ambiente e
della tutela del territorio e del mare e delle infrastrutture e dei
trasporti, sentita la conferenza unificata, in conformita' alle
modifiche tecniche rese necessarie dal progresso ovvero a quelle
introdotte a livello comunitario a norma dell'art. 13 della legge 4
febbraio 2005, n. 11;
Acquisito il parere dalla Conferenza unificata nella seduta del 26
settembre 2012;
Considerato che l'emanazione del presente decreto e' funzionale
alla piena attuazione della direttiva 2002/91/CE, e in particolare
dell'art. 9, riguardante l'obbligo per gli Stati membri di stabilire
le misure necessarie alle ispezioni periodiche dei sistemi di
condizionamento d'aria di potenza maggiore di 12 kW, che contemplino
anche una valutazione dell'efficienza dell'impianto e una consulenza
agli utenti sui possibili miglioramenti e sulle soluzioni sostitutive
o alternative e che, in proposito, la Commissione europea ha aperto
una procedura di infrazione nei confronti della Repubblica italiana,
ai sensi dell'art. 226 del Trattato CE (procedura di infrazione
2006/2378), per non aver definito e notificato alcuna misura di
attuazione relativa al citato art. 9 della direttiva in parola;
Visti i pareri motivati espressi dalla Commissione europea il 24
novembre 2010 e il 29 settembre 2011, in forza dell'art. 258 del
trattato sul funzionamento dell'Unione europea;
Visto il ricorso alla Corte di Giustizia dell'Unione europea con
richiesta di condanna dell'Italia per attuazione incompleta e non
conforme della direttiva 2002/91/CE, causa C-345/12;
Considerato che, in relazione all'esigenza di definire una
disciplina per l'effettuazione delle ispezioni degli impianti per la
climatizzazione invernale ed estiva, risulta opportuno, ai fini
gestionali e di contenimento dei costi per gli utenti finali,
integrare le operazioni di manutenzione, esercizio e ispezione di
tutte le tipologie di servizi forniti dagli impianti termici
installati negli edifici;

[ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


download
Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
FLIR E53
SIKAFLEX -11 FC+

NEWS NORMATIVA

9/11 - Fatturazione elettronica, no del Governo alle richieste di proroga

Premier Conte: ci sono già gli strumenti per partire il 1° gennaio 2019. Lollobrigida (Fdi): rischio di piegare le ginocchia agli ultimi residui della nostra economia

08/11 - Sicilia, un milione di euro contro l’abusivismo edilizio

Governatore Musumeci: ‘non esiste l’abusivismo di necessità, l’abusivismo è un reato’. Rimossi i sindaci che non attueranno gli sgomberi nelle aree a rischio


Rockwool
Rehau