Carrello 0

Scheda Normativa

Decreto Ministeriale 13/12/2013

(Gazzetta ufficiale 17/01/2014 n. 13)

Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Criteri ambientali minimi per l'affidamento del servizio di gestione del verde pubblico, per acquisto di Ammendanti - aggiornamento 2013, acquisto di piante ornamentali e impianti di irrigazione (Allegato 1) e forniture di attrezzature elettriche ed elettroniche d'ufficio - aggiornamento 2013 (Allegato 2)

IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA
DEL TERRITORIO E DEL MARE

Visto l'art. 1, comma 1126, della legge 27 dicembre 2006, n. 296
che prevede la predisposizione da parte del Ministero dell'ambiente e
della tutela del territorio e del mare, con il concerto dei Ministri
dell'economia e delle finanze e dello sviluppo economico, e con
l'intesa delle Regioni e le Province Autonome di Trento e di Bolzano,
del «Piano d'azione per la sostenibilita' ambientale dei consumi
della pubblica amministrazione» (di seguito PAN GPP);
Visti i commi 1126 e 1127 dell'articolo 1 della citata legge n.
296/2006 che stabiliscono che detto Piano adotti le misure volte
all'integrazione delle esigenze di sostenibilita' ambientale nelle
procedure d'acquisto pubblico in determinate categorie merceologiche
oggetto di procedure di acquisti pubblici;
Visto quanto previsto dall'articolo 7, comma 8 del decreto
legislativo n. 163/06 concernente l'obbligo di comunicazione
all'Osservatorio dei contratti pubblici delle informazioni
riguardanti i bandi di gara per lavori, servizi e forniture;
Visto il decreto interministeriale dell'11 aprile 2008 del Ministro
dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, di concerto
con i Ministri dello Sviluppo economico e dell'economia e delle
finanze che, ai sensi del citato articolo 1, comma 1126, della citata
legge n. 296/2006, ha adottato il PAN GPP;
Visto il decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del
territorio e del mare del 10 aprile 2013 recante «Piano d'azione per
la sostenibilita' ambientale dei consumi nel settore della pubblica
amministrazione - Revisione 2013», che aggiorna il citato PAN GPP ai
sensi dell'articolo 4 del decreto interministeriale dell'11 aprile
2008;
Visto il decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del
territorio e del mare GAB/DEC/2012/000077 dell'11 aprile 2012 con il
quale si integra e si sostituisce il Comitato interministeriale
(denominato Comitato di gestione) che secondo quanto indicato al
punto 6 del citato PAN GPP, sovraintende alla gestione del Piano
stesso;
Visto l'articolo 2 del citato decreto interministeriale dell'11
aprile 2008, che prevede l'emanazione di «Criteri ambientali minimi»,
per le diverse categorie merceologiche indicate al punto 3.6 PAN GPP,
tramite decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del
territorio e del mare, sentiti i Ministri dello Sviluppo economico e
dell'economia e delle finanze;
Visto il decreto ministeriale del 12 ottobre 2009 (della Gazzetta
Ufficiale n. 261 del 9 novembre 2009) concernente l'adozione dei
Criteri ambientali minimi per l'«Acquisto di ammendanti»;
Visto il decreto ministeriale del 22 febbraio 2011 (supplemento
ordinario n. 74 alla Gazzetta Ufficiale n. 64 del 19 marzo 2011)
concernente l'adozione dei Criteri ambientali minimi per l'acquisto
di «Attrezzature elettriche ed elettroniche d'ufficio: PC portatili,
PC da tavolo, stampanti, apparecchi multifunzione e fotocopiatrici»;
Considerato l'articolo 2 del decreto ministeriale del 12 ottobre
2009 e del decreto ministeriale del 22 febbraio 2011 con il quale si
stabilisce che detti Criteri ambientali minimi verranno aggiornati
alla luce dell'evoluzione tecnologica, del mercato e delle
indicazioni della Commissione europea;
Preso atto che, in ottemperanza a quanto disposto dal citato
articolo 2 del decreto interministeriale dell'11 aprile 2008, con
note del 26 settembre 2013 prot. DVA-2013-0021945 e del 3 ottobre
2013 prot. DVA-2013-0022466 e' stato chiesto al Ministero dello
sviluppo economico di formulare eventuali osservazioni ai documenti
dei Criteri ambientali minimi: «Affidamento del servizio di gestione
del verde pubblico, acquisto di Ammendanti- aggiornamento 2013,
acquisto di piante ornamentali e impianti di irrigazione» (allegato
1) e «Forniture di attrezzature elettriche ed elettroniche d'ufficio-
aggiornamento 2013» (allegato 2);
Considerato che entro il termine indicato nelle citate note non
sono pervenute osservazioni dal Ministero dello sviluppo economico;
Preso atto che, in ottemperanza a quanto disposto dal citato
articolo 2 del decreto interministeriale dell'11 aprile 2008, con
note del 26 settembre 2013 prot. DVA-2013-0021946 e del 3 ottobre
2013 prot. DVA-2013-0022464 e' stato chiesto al Ministero
dell'economia e delle finanze di formulare eventuali osservazioni ai
documenti dei Criteri ambientali minimi: «Affidamento del servizio di
gestione del verde pubblico, acquisto di Ammendanti- aggiornamento
2013, acquisto di piante ornamentali e impianti di irrigazione»
(allegato 1) e «Forniture di attrezzature elettriche ed elettroniche
d'ufficio- aggiornamento 2013» (allegato 2);
Considerato che entro il termine indicato nelle citate note non
sono pervenute osservazioni da parte del Ministero dell'economia e
delle finanze sul documento «Forniture di attrezzature elettriche ed
elettroniche d'ufficio- aggiornamento 2013», mentre con nota del 24
ottobre 2013 prot. 0017597/2013 suddetto Ministero ha comunicato di
non esprimere ulteriori osservazioni o integrazioni sul documento
tecnico relativi ai Criteri ambientali minimi per l'«Affidamento del
servizio di gestione del verde pubblico, acquisto di Ammendanti-
aggiornamento 2013, acquisto di piante ornamentali e impianti di
irrigazione»;
Visti i documenti tecnici allegati al presente decreto, relativi ai
Criteri ambientali minimi per «Affidamento del servizio di gestione
del verde pubblico, acquisto di Ammendanti- aggiornamento 2013,
acquisto di piante ornamentali e impianti di irrigazione» (allegato
1) e «Forniture di attrezzature elettriche ed elettroniche d'ufficio-
aggiornamento 2013» (allegato 2) elaborati nell'ambito del citato
Comitato di gestione con il contributo delle parti interessate
attraverso le procedure di confronto previste dal Piano stesso;
Ritenuto necessario procedere all'adozione e all'aggiornamento dei
Criteri ambientali minimi in questione;

Decreta:

Art. 1


Criteri ambientali minimi

Ai sensi dell'articolo 2 del decreto interministeriale dell'11
aprile 2008, citato in premessa e s.m.i., che prevede l'emanazione
dei «Criteri ambientali minimi» per le diverse [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Fischer
Blumatica BIM

NEWS NORMATIVA

19/11 - Progetto Bellezz@, in arrivo 150 milioni di euro per 271 progetti

Gli Enti dovranno completare l’invio della documentazione e stipulare le convenzioni col Mibac. Una Commissione valuterà la regolarità delle procedure

16/11 - Sismabonus, gli ingegneri sismici: ‘potenziare le agevolazioni fiscali’

ISI propone tetti di spesa in base ai metri quadri e bonus per diagnosi sismiche anche senza lavori. Su quest’ultimo punto c’è un emendamento del M5S


DrainBeton
AVHIL