Carrello 0

Scheda Normativa

News Correlate

03/05/2013
Impianti sportivi: al via un Bando nazionale da 23 milioni di euro

Fondi destinati a nuove costruzioni, ristrutturazioni e impianti; domande entro l’11 giugno 2013

Decreto Ministeriale 25/02/2013

(Gazzetta ufficiale 27/04/2013 n. 98)

Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per gli affari regionali, il turismo e lo sport - Fondo per lo sviluppo e la capillare diffusione della pratica sportiva di cui al decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, articolo 64, comma 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 134

IL MINISTRO PER GLI AFFARI REGIONALI,
IL TURISMO E LO SPORT


di concerto con


IL MINISTRO DELL'ECONOMIA
E DELLE FINANZE

Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400, recante «Disciplina
dell'attivita' di Governo e coordinamento della Presidenza del
Consiglio dei Ministri» e successive modificazioni;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 303, recante
«Ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a norma
dell'art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59» e successive
modificazioni;
Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito dalla
legge 17 luglio 2006, n. 233, recante «Disposizioni urgenti in
materia di riordino delle attribuzioni della Presidenza del Consiglio
dei Ministri e dei Ministeri»;
Visto il decreto legislativo 23 luglio 1999, n. 242, recante
«Riordino del Comitato olimpico nazionale italiano - C.O.N.I., a
norma dell'art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59» e successive
modificazioni e integrazioni e, in particolare, l'art. 2, comma 2;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 16 novembre 2011
con il quale il dott. Piero Gnudi e' stato nominato Ministro senza
portafoglio;
Visto il decreto del Presidente dei Consiglio dei Ministri del 16
novembre 2011, registrato alla Corte dei conti il 17 novembre 2011,
registro n. 1, foglio n. 207, concernente la delega di funzioni del
Presidente del Consiglio dei Ministri in materia di politiche per lo
sport al suddetto Ministro senza portafoglio;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 15
febbraio 2012, registrato alla Corte dei conti il 14 marzo 2012,
registro n. 2, foglio n. 258 concernente modifiche al precedente
decreto 1° marzo 2011, con il quale, tra l'altro, l'Ufficio per lo
sport e' inserito nell'ambito del Dipartimento per gli affari
regionali;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 29
febbraio 2012, registrato alla Corte dei conti il 10 maggio 2012, con
il quale al dott. Giovanni Panebianco e' stato conferito l'incarico
di coordinatore dell'Ufficio per lo sport del Dipartimento per gli
affari regionali;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27
giugno 2012, con il quale al dott. Calogero Mauceri - Consigliere
della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e' stato conferito
l'incarico di Capo del Dipartimento per gli affari regionali, il
turismo e lo sport;
Visto l'art. 64, comma 1, del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83,
convertito con modificazione dalla legge 7 agosto 2012, n. 134,
recante misure urgenti per la crescita del Paese, che ha istituito
presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri il Fondo per lo
sviluppo e la capillare diffusione della pratica sportiva,
finalizzato alla realizzazione di nuovi impianti sportivi ovvero alla
ristrutturazione di quelli esistenti, con una dotazione finanziaria,
per l'anno 2012, fino a 23 milioni di euro;
Considerato che, ai sensi dell'art. 64, comma 2, e' previsto che,
con decreto di natura non regolamentare, il Ministro per gli affari
regionali il turismo e lo sport, di concerto con il Ministro
dell'economia e delle finanze, sentito il C.O.N.I. e la Conferenza
unificata, sono definiti i criteri per l'erogazione delle risorse
finanziarie del fondo di cui al succitato comma 1;
Considerato che il predetto comma 2 dell'art. 64 stabilisce che con
decreto adottato dal Capo del Dipartimento per gli affari regionali,
il turismo e lo sport sono individuati gli interventi ammessi al
finanziamento;
Sentito il Comitato olimpico nazionale italiano;
Acquisito il parere favorevole della Conferenza unificata di cui
all'art. 8 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, e
successive modificazioni, espresso nella seduta del 7 febbraio 2013;
Ritenuto di dover procedere, ai sensi dell' art. 64, comma 2, del
predetto decreto-legge, alla definizione dei criteri di riparto del
Fondo e di erogazione delle relative risorse finanziarie in modo da
assicurare organica distribuzione degli interventi sul territorio,
con particolare riferimento alla copertura di territori deficitari
dal punto di vista dell'impiantistica sportiva e di quelle colpite da
calamita' naturali;
Ravvisata altresi' l'esigenza di garantire, per ragioni di
efficienza ed efficacia della spesa pubblica e di promozione della
pratica sportiva e dei valori di coesione, solidarieta' e
integrazione sociale, la particolare considerazione di interventi che
consentano di completare l'esecuzione di progetti avviati e di
favorire l'ulteriore sviluppo di attivita' gia' in essere, specie se
a valenza polifunzionale, nonche' fruibili nell'ambito di scuole,
universita', luoghi di aggregazione sociale, [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Rockwool
Photo Book

NEWS NORMATIVA

16/11 - Sismabonus, gli ingegneri sismici: ‘potenziare le agevolazioni fiscali’

ISI propone tetti di spesa in base ai metri quadri e bonus per diagnosi sismiche anche senza lavori. Su quest’ultimo punto c’è un emendamento del M5S

16/11 - Antisismica, il Governo valuta incentivi per la verifica statica degli immobili

Accolto un ordine del giorno per la mappatura degli immobili residenziali di edilizia privata e pubblica


New Essence
Living Now