Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Decreto Legislativo 03/04/ 2006 n. 152

Norme in materia ambientale

Decreto Ministeriale 15/01/2014

(Gazzetta ufficiale 10/02/2014 n. 33)

Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Modifiche alla parte I dell'allegato IV, alla parte quinta del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, recante: «Norme in materia ambientale»

IL MINISTRO DELL'AMBIENTE
E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO
E DEL MARE


di concerto con


IL MINISTRO DELLA SALUTE


e


IL MINISTRO
DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, recante «Norme
in materia ambientale» ed, in particolare, la parte quinta, relativa
alla tutela dell'aria ed alla riduzione delle emissioni in atmosfera;
Visto l'art. 272, comma 1, del decreto legislativo n. 152 del 2006,
il quale disciplina gli impianti e le attivita' con emissioni
scarsamente rilevanti agli effetti dell'inquinamento atmosferico,
rinviando all'elenco contenuto nell'allegato IV, parte I, alla parte
quinta di tale decreto;
Visto l'allegato IV alla parte quinta del decreto legislativo n.
152 del 2006, il quale prevede, alla lettera p) della parte I, tra
gli impianti e le attivita' con emissioni scarsamente rilevanti agli
effetti dell'inquinamento atmosferico, «gli impianti di trattamento
acque, con esclusione delle linee di trattamento fanghi»;
Considerato che, secondo l'art. 272, comma 1, del decreto
legislativo n. 152 del 2006, gli elenchi di impianti e di attivita'
contenuti nell'allegato IV alla parte quinta di tale decreto, possono
essere aggiornati e integrati anche su indicazione delle regioni e
delle province autonome e delle associazioni rappresentative di
categorie produttive;
Visto l'art. 281, comma 5, del decreto legislativo n. 152 del 2006,
secondo cui gli allegati alla parte quinta di tale decreto sono
possono essere modificati con decreto del Ministro dell'ambiente e
della tutela del territorio e del mare, di concerto con il Ministro
della salute e con il Ministro dello sviluppo economico, sentita la
Conferenza unificata di cui all'art. 8 del decreto legislativo 28
agosto 1997, n. 281;
Preso atto della proposta presentata al Ministero dell'ambiente e
della tutela del territorio e del mare dalla FederUtility
(Federazione delle imprese energetiche ed idriche), volta ad inserire
nell'allegato IV, parte I, alla parte quinta decreto legislativo n.
152 del 2006, una serie di linee di trattamento dei fanghi derivanti
dal trattamento delle acque reflue;
Considerati gli esiti dell'istruttoria tecnica effettuata a seguito
della proposta della FederUtility, al fine di individuare le linee di
trattamento dei fanghi derivanti dal trattamento delle acque reflue
che si caratterizzano per la presenza di emissioni scarsamente
rilevanti agli effetti dell'inquinamento atmosferico;
Visto in particolare il parere espresso in data 31 gennaio 2013
dalla Conferenza unificata di cui all'art. 8 del decreto legislativo
n. 281 del 1997 in merito ad un precedente schema del presente
decreto ministeriale;
Considerato che l'istruttoria si e' svolta anche nell'ambito del
Coordinamento tra Ministero dell'ambiente, regioni e autorita'
competenti previsto dall'art. 20 del decreto legislativo 13 agosto
2010, n. 155, il quale assicura, tra l'altro, un esame congiunto di
aspetti di comune interesse inerenti la normativa in materia di
emissioni in atmosfera;
Considerato che l'istruttoria ha permesso di individuare una serie
di linee di trattamento dei fanghi derivanti dal trattamento delle
acque reflue che e' possibile inserire nell'allegato IV, parte I,
alla parte quinta del decreto legislativo n. 152 del 2006;
Considerato che le linee di trattamento dei fanghi che operano
nell'ambito di impianti di trattamento delle acque a fini di
potabilizzazione non producono, per la natura stessa di tali
attivita', emissioni in atmosfera, con la conseguenza che non e'
necessario prevedere tali linee nell'allegato IV, parte I, alla parte
quinta decreto legislativo n. 152 del 2006;
Considerato che, per linea di trattamento dei fanghi si deve
intendere l'insieme delle operazioni che sono funzionali all'impianto
di trattamento delle acque e che sono necessarie a rendere i fanghi
idonei al loro successivo utilizzo, recupero o smaltimento;
Visto il parere espresso dalla Conferenza unificata di cui all'art.
8 del decreto legislativo n. 281 del 1997, in data [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Rockwool
SIKAFLEX -11 FC+

NEWS NORMATIVA

16/11 - Sismabonus, gli ingegneri sismici: ‘potenziare le agevolazioni fiscali’

ISI propone tetti di spesa differenziati in base ai metri quadri, detrazioni per le diagnosi sismiche senza lavori e cessione del credito anche alle banche

16/11 - Antisismica, il Governo valuta incentivi per la verifica statica degli immobili

Accolto un ordine del giorno per la mappatura degli immobili residenziali di edilizia privata e pubblica


Core
Sydney Grafite