Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Decreto Ministeriale 14/02/ 2014 n. 51

Ministero dell’Economia e delle Finanze - Regolamento sulle commissioni applicate alle transazioni effettuate mediante carte di pagamento, ai sensi dell'articolo 12, commi 9 e 10, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214

News Correlate

18/12/2015
Obbligo di POS per i professionisti, marcia indietro sulle sanzioni

Stabilità 2016: le multe saranno definite successivamente. Potrà evitare di installarlo chi dimostra una oggettiva impossibilità tecnica

02/12/2015
Obbligo di POS, proposte sanzioni fino alla sospensione dell’attività professionale

Stabilità 2016: incentivi per chi si adegua e commissioni ridotte per i micropagamenti fino a 5 euro e aumento a 3mila euro del tetto per il contante

05/03/2015
In arrivo multe fino a 1.500 euro per i professionisti senza POS

Un disegno di legge presentato al Senato prevede sanzioni fino alla sospensione dell’attività professionale per gli inadempienti

07/11/2014
Obbligo di POS per i professionisti, allo studio aiuti fiscali e sanzioni

Sottosegretario Enrico Zanetti: ‘il Governo sta valutando l’introduzione di un credito d’imposta, ma anche di sanzioni per gli inadempienti’

10/10/2014
Professionisti: ‘il POS è un balzello inaccettabile di 150 euro all’anno’

I tecnici: ‘torniamo al primo decreto: obbligo solo per chi fattura più di 200 mila euro, esclusi i pagamenti effettuati all’esterno degli studi’

30/07/2014
Dotarsi del POS costerà da 25 a 180 euro all’anno

Le conclusioni del Ministero dello Sviluppo Economico dopo i primi due incontri con il settore bancario

29/07/2014
Ministero Sviluppo economico: ‘il POS non è una tassa occulta’

‘La scelta di promuovere la moneta elettronica non può essere messa in discussione’

25/07/2014
Confprofessioni e Banca Popolare di Vicenza, POS a costo zero

Condizioni agevolate per oltre 1,5 milioni di liberi professionisti e studi professionali

21/07/2014
Obbligo di POS, il Ministro Guidi al lavoro per ridurre i costi

Avviato un tavolo di lavoro con banche, imprese e professionisti. La Cgia di Mestre ha stimato una spesa di circa 1200 euro all’anno

07/07/2014
Obbligo di POS, InarSind: ‘non è così che si combatte l’evasione’

Il sindacato: ‘l’unico modo per rendere tracciabili i pagamenti è eliminare il contante’

27/06/2014
POS professionisti, Cgia Mestre: 'costerà in media 1200 euro annui'

Da lunedì 30 giugno si dovranno accettare i pagamenti con moneta elettronica, ma non ci saranno multe per chi non si dota subito del Pos

16/06/2014
Nessuna sanzione per il professionista senza Pos

Il sottosegretario Zanetti spiega che l'obbligo vale solo se il cliente chiede di pagare con moneta elettronica

12/06/2014
Ingegneri: 'il POS non è un obbligo, ma una possibilità per il cliente'

CNI: si possono concordare forme di pagamento alternative e dotarsi del Pos solo se il committente lo chiede

23/05/2014
Obbligo di POS dal 30 giugno, continua la battaglia del Cnappc

Parere del legale degli architetti: per combattere l’evasione sono validi anche bonifici e assegni

05/05/2014
POS professionisti, il Tar del Lazio conferma l’obbligo dal 30 giugno

Freyrie, Cnappc: ‘non ci fermeremo, i giudici sapranno cogliere l’illegittimità del provvedimento’

03/04/2014
POS, commissioni in base all’importo dei pagamenti

Il decreto del Ministero dell’Economia prevede commissioni differenziate a seconda della carta usata per il pagamento

28/03/2014
Obbligo di POS, gli Architetti hanno presentato ricorso al Tar

Consiglio Nazionale: ‘imposizione meramente vessatoria contro i professionisti italiani’, ‘siamo costretti a questo passo’

18/03/2014
POS, Ingegneri: ‘stiamo valutando il ricorso all’Antitrust’

Zambrano: ‘la proroga al 30 giugno 2014 è stata decisa per consentire alle banche di predisporre le offerte

26/02/2014
È legge lo slittamento dell’obbligo del POS al 30 giugno 2014

Convertito il Milleproroghe: i finanziamenti per l'edilizia scolastica saranno revocati se i lavori non verranno affidati entro il 30 giugno 2014

19/02/2014
Rinnovabili nei nuovi edifici, l’obbligo del 35% scatta dal 2014

Via libera della Camera al Milleproroghe, confermato lo slittamento al 30 giugno 2014 dell’obbligo di accettare pagamenti tramite POS

30/01/2014
Obbligo di POS, il Senato conferma la proroga al 30 giugno 2014

Deciso da Palazzo Madama lo slittamento di sei mesi dell’entrata in vigore della norma per imprese e professionisti

29/01/2014
L’obbligo di installare il POS potrebbe slittare a giugno 2014

Approvata al Senato la proroga di 6 mesi dell’entrata in vigore dell’onere per professionisti e imprese. CNAPPC: “tenetevi le vostre mance!”

28/01/2014
Fino al 30 giugno POS obbligatorio per chi fattura più di 200mila euro

Imprese e professionisti devono accettare pagamenti oltre 30 euro effettuati con carte di debito. Il Consiglio Nazionale Architetti ricorrerà al Tar

15/01/2014
POS negli studi: obbligatorio solo per chi fattura più di 300mila euro

Dopo 6 mesi la soglia scenderà a 200mila. L’obbligo scatterà per pagamenti da 20 euro in su. Via libera del Consiglio Nazionale Ingegneri

Decreto Ministeriale 24/01/2014

(Gazzetta ufficiale 27/01/2014 n. 21)

Ministero dello Sviluppo Economico – Definizioni e ambito di applicazione dei pagamenti mediante carte di debito (Obbligo di POS per i professionisti)

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO


di concerto con


IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

Visto l'articolo 15, comma 4, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n.
179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n.
221, il quale ha stabilito che a decorrere dal 1° gennaio 2014, i
soggetti che effettuano l'attivita' di vendita di prodotti e di
prestazione di servizi, anche professionali, sono tenuti ad accettare
anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito;
Visto l'articolo 15, comma 5, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n.
179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n.
221, il quale ha stabilito che "Con uno o piu' decreti del Ministro
dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell'economia e
delle finanze, sentita la Banca d'Italia, vengono disciplinati gli
eventuali importi minimi, le modalita' e i termini, anche in
relazione ai soggetti interessati, di attuazione della disposizione
di cui al comma 4. Con i medesimi decreti puo' essere disposta
l'estensione degli obblighi a ulteriori strumenti di pagamento
elettronici anche con tecnologie mobili";
Sentita la Banca d'Italia che ha espresso il proprio parere con
nota n. 0019233/14 del 09/01/2014;
Considerato che l'uso del contante comporta per la collettivita'
rilevanti costi legati alla minore tracciabilita' delle operazioni e
al conseguente maggior rischio di elusione della normativa fiscale e
antiriciclaggio, nonche' costi anche per gli esercenti, legati sia
alla gestione del contante sia all'incremento di rischio di essere
vittime di reati;
Ritenuto, stante gli effetti e il rilevante numero dei soggetti
destinatari delle disposizioni, di dover individuare, secondo criteri
di gradualita' e sostenibilita', le categorie di operatori nei
confronti delle quali trova applicazione il presente decreto;

Decreta:

Art. 1


Definizioni

1. Ai fini del presente decreto si intendono per:
a) carta di debito: strumento di pagamento che consente al
titolare di effettuare transazioni presso un esercente abilitato
all'accettazione della medesima carta, emessa da un istituto di
credito, previo deposito di fondi in via anticipata da parte
dell'utilizzatore, che non finanzia l'acquisto ma consente l'addebito
in tempo reale;
b) circuito: piattaforma costituita dal complesso di regole e
procedure che consentono di effettuare e ricevere pagamenti
attraverso l'utilizzo di una determinata carta di pagamento;
c) consumatore o utente: la persona fisica che ai sensi
dell'articolo 3 del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206
agisce per scopi estranei all'attivita' imprenditoriale, commerciale,
artigianale o professionale eventualmente svolta;
d) esercente: il beneficiario, impresa o professionista, di un
pagamento abilitato all' accettazione di carte di pagamento anche
attraverso canali telematici;
e) terminale evoluto di accettazione multipla: terminale POS con
tecnologia di accettazione multipla ovvero che consente
l'accettazione di strumenti di pagamento tramite diverse tecnologie,
in aggiunta a quella "a banda magnetica" o a "microchip".
Art. 2


Ambito di applicazione

1. L'obbligo di accettare pagamenti effettuati attraverso carte di
debito di cui all'articolo 15, comma 4, del decreto-legge 18 ottobre
2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre
2012, n. 221, si applica a tutti i pagamenti di importo superiore a
trenta euro disposti a favore dei soggetti di cui all'articolo 1,
lettera d), per l'acquisto di prodotti o la prestazione di servizi.
2. In sede di prima applicazione, e fino al 30 giugno 2014,
l'obbligo di cui al comm [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Planitop Rasa & Ripara
Fischer

NEWS NORMATIVA

19/11 - Progetto Bellezz@, in arrivo 150 milioni di euro per 271 progetti

Gli Enti dovranno completare l’invio della documentazione e stipulare le convenzioni col Mibac. Una Commissione valuterà la regolarità delle procedure

16/11 - Sismabonus, gli ingegneri sismici: ‘potenziare le agevolazioni fiscali’

ISI propone tetti di spesa in base ai metri quadri e bonus per diagnosi sismiche anche senza lavori. Su quest’ultimo punto c’è un emendamento del M5S


DrainBeton
Gen2 Home