Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Decreto Ministeriale 28/05/ 2014

Ministero dello Sviluppo economico - Aggiornamento, a seguito delle risultanze delle verifiche inerenti al personale qualificato, della graduatoria di merito per l’ammissione all’istruttoria delle domande di accesso alle agevolazioni del bando Investimenti Innovativi (Bando Macchinari)

Decreto Ministeriale 11/03/ 2014

Ministero dello Sviluppo Economico - Modalità di erogazione delle agevolazioni per gli investimenti innovativi nelle regioni “Convergenza” (Bando Macchinari)

Decreto Ministeriale 10/03/ 2014

Ministero dello Sviluppo Economico - Graduatoria di merito delle domande presentate il 4 marzo 2014, unico giorno di apertura dello sportello relativo al bando per l’agevolazione degli investimenti innovativi nelle regioni “Convergenza” (Bando Macchinari)

Decreto Ministeriale 26/02/ 2014

Ministero dello Sviluppo Economico - Stanziamento di ulteriori risorse per il Bando Macchinari

Decreto Ministeriale 26/02/ 2014

Ministero dello Sviluppo Economico - Proroga termine di apertura sportello per il Bando Macchinari

Decreto Ministeriale 07/02/ 2014

Ministero dello Sviluppo Economico - Siti di interesse nazionale (SIN). Procedura di presentazione delle domande (Bando Macchinari)

Decreto Ministeriale 04/12/ 2013

Ministero dello Sviluppo Economico - Modifiche al Decreto 29 luglio 2013 in relazione alla procedura per accedere alle agevolazioni in favore di programmi di investimento innovativi nelle regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia (Bando Macchinari)

Decreto Ministeriale 20/11/ 2013

Ministero dello Sviluppo Economico - Termini e modalità di presentazione delle domande di agevolazione in favore di programmi di investimento innovativi nelle regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, di cui al decreto 29 luglio 2013 (Bando Macchinari)

News Correlate

25/06/2014
Bando Macchinari, stanziati altri 89 milioni

Sale a 339 milioni il plafond per investimenti innovativi in Calabria, Campania, Puglia, Sicilia

Decreto Ministeriale 17/06/2014

(Gazzetta ufficiale 08/08/2014 n. 183)

Ministero dello Sviluppo Economico - Ulteriore incremento (89 milioni di euro) della dotazione finanziaria per la concessione di agevolazioni in favore di programmi di investimento finalizzati al perseguimento di specifici obiettivi di innovazione, miglioramento competitivo e tutela ambientale nelle regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, di cui al decreto 29 luglio 2013 (Bando Macchinari)

IL MINISTRO
DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 29 luglio
2013, pubblicato nella G.U.R.I. dell'8 ottobre 2013, n. 236, recante
le modalita' per la concessione delle agevolazioni in favore di
programmi di investimento innovativi da realizzare nei territori
delle Regioni obiettivo convergenza (Calabria, Campania, Puglia e
Sicilia), con una dotazione finanziaria pari a euro 150.000.000,00 a
valere sulle risorse del Piano di azione coesione;
Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 26 febbraio
2014, registrato alla Corte dei conti in data 9 aprile 2014, con il
quale la dotazione finanziaria del decreto 29 luglio 2013 e' stata
incrementata di ulteriori euro 100.000.000,00 a valere sulle risorse
del Piano di azione coesione, per una dotazione finanziaria
complessiva pari a euro 250.000.000,00;
Considerato che, nella giornata di apertura dello sportello
agevolativo di cui al predetto decreto 29 luglio 2013 del 4 marzo
2014, risultano pervenute un numero di domande pari a 649, per un
ammontare complessivo di investimenti previsti pari a circa euro
651.000.000,00 a fronte dei quali le richieste agevolative delle
imprese ammontano a circa euro 488.000.000,00;
Visto il Programma operativo nazionale (PON) "Ricerca e
competitivita'" FESR 2007-2013, approvato con decisione della
Commissione europea C(2007) 6882 del 21 dicembre 2007 come modificata
dalla decisione della Commissione europea C(2012) 7629 del 31 ottobre
2012;
Vista la deliberazione n. 96 del 3 agosto 2012, registrata alla
Corte dei conti in data 13 novembre 2012, con cui il CIPE ha preso
atto del Piano di azione coesione - aggiornamento n. 2 e delle
procedure individuate per l'utilizzo delle risorse finanziarie
allocate sul Piano provenienti dalla riduzione del tasso di
cofinanziamento nazionale dei programmi dei fondi strutturali
2007-2013 e per il percorso di riprogrammazione dei programmi
operativi;
Vista la deliberazione n. 113 del 26 ottobre 2012, con cui il CIPE
ha provveduto alla "Individuazione delle amministrazioni responsabili
della gestione e dell'attuazione di programmi/interventi finanziati
nell'ambito del piano di azione coesione e relative modalita' di
attuazione";
Visto l'art. 11, comma 2, del predetto decreto del Ministro dello
sviluppo economico 29 luglio 2013, con il quale e' stata prevista la
possibilita' di cofinanziare i programmi di investimento presentati
ai sensi dello stesso con risorse del Programma operativo nazionale
"Ricerca e competitivita'";
Vista la nota MiSE-DPS n. 12918 del 24 ottobre 2013 su
"Utilizzazione delle risorse dei programmi del Piano di azione
coesione (PAC)" con la quale il MiSE-DGIAI e' stato individuato quale
Amministrazione titolare di tre Programmi PAC (PAC MISE - DGIAI -
Autoimpiego e autoimprenditorialita'; PAC MISE - DGIAI - Imprese,
domanda pubblica e promozione; PAC MISE - DGIAI - Nuove azioni e
Misure anticicliche)e delle relative Linee e Azioni, con rispettiva
dotazione finanziaria;
Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico del 28
settembre 2012 che destina risorse liberate rinvenienti dai progetti
coerenti imputati sul Programma operativo nazionale "Sviluppo
imprenditoriale locale" 2000-2006 (di seguito "PON SIL"), pari
complessivamente a euro 380.000.000,00;
Vista, rispetto alle linee di intervento gia' programmate, la
disponibilita' di risorse all'interno del Piano di azione coesione a
titolarita' MiSE-DGIAI "PAC MISE - DGIAI - Imprese, domanda pubblica
e promozione (codice 2012MISE1PAC22)", e, in particolare, considerato
che:
a) con riferimento alle azioni integrate per la competitivita'
"sviluppo sostenibile" attuate attraverso il decreto del Direttore
generale per gli incentivi alle imprese 7 febbraio 2014, con il quale
sono state estese le agevolazioni previste dal decreto del Ministro
dello sviluppo economico del 29 luglio 2013 ai programmi di
investimento relativi a unita' produttive localizzate nei "Siti di
interesse nazionale (SIN)", sulla base del fabbisogno finanziario
relativo alle agevolazioni richieste dalle imprese, alla data di
chiusura dello sportello agevolativo stabilita con decreto del
Ministro dello sviluppo economico 30 aprile 2014, risulta disponibile
una dotazione finanziaria pari a euro 40.000.000,00;
b) con riferimento alle azioni integrate per la competitivita'
"innovazione digitale" attuate attraverso il decreto del Ministro
dello sviluppo economico 6 marzo 2013, con il quale e' stato
istituito un regime di aiuto finalizzato a promuovere la nascita di
nuove imprese nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia,
Sardegna e Sicilia, trovando i relativi fabbisogni finanziari
adeguata copertura a valere sulle risorse liberate rinvenienti dai
progetti coerenti imputati sul del PON SIL derivanti da economie,
disimpegni e importi non ancora impegnati che verranno riassegnati
con apposito decreto alla suddetta misura agevolativa, risulta
disponibile una dotazione finanziaria pari a euro 40.000.000,00;
c) con riferimento al Fondo per l'innovazione tecnologica di cui
alla legge 46/82 (FIT), a seguito del completamento delle attivita'
istruttorie sui programmi presentati dalle imprese e sulla base degli
impegni giuridicamente vincolanti assunti dalla Direzione generale
per gli incentivi alle imprese alla data del presente atto, risu [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Fischer
DrainBeton

NEWS NORMATIVA

20/11 - Fatturazione elettronica, Garante privacy: ‘va cambiata’

Segnalate all’Agenzia delle Entrate possibili criticità nella gestione dei dati personali

20/11 - Professionisti, pubblicate le prime bozze degli indici sintetici di affidabilità

Gli Isa saranno utilizzati nel 2019 per le dichiarazioni dei redditi 2018. Modelli e istruzioni definitivi in arrivo entro gennaio


Core
Vaga