Carrello 0

Scheda Normativa

Decreto Ministeriale 24/02/2015 n. 39

(Gazzetta ufficiale 08/04/2015 n. 81)

Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Regolamento recante i criteri per la definizione del costo ambientale e del costo della risorsa per i vari settori d'impiego dell'acqua

IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA
TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

Visto l'articolo 117 della Costituzione;
Vista la direttiva 2000/60/CE del Parlamento europeo e del
Consiglio del 23 ottobre 2000 che istituisce un quadro per l'azione
comunitaria in materia di acque e prevede che «Gli Stati membri
tengono conto del principio del recupero dei costi dei servizi
idrici, compresi i costi ambientali e relativi alle risorse,
prendendo in considerazione l'analisi economica effettuata in base
all'allegato III e, in particolare, secondo il principio: "chi
inquina paga"», ritenendo l'analisi economica uno degli strumenti
fondamentali per agevolare un utilizzo idrico sostenibile;
Visto il decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, recante la
definizione e l'ampliamento delle attribuzioni della Conferenza
permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province
autonome di Trento e Bolzano ed unificazione, per le materie ed i
compiti di interesse comune delle regioni, delle province autonome e
dei comuni, con la Conferenza Stato-citta' ed autonomie locali;
Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, recante il
conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle
regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della legge 15
marzo 1997, n. 59, in particolare l'articolo 88;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, di riforma
dell'organizzazione del Governo, a norma dell'articolo 11 della legge
15 marzo 1997, n. 59, e successive norme di attuazione;
Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, di attuazione,
tra l'altro, della direttiva 2000/60/CE, recante norme in materia
ambientale e successive modificazioni, in particolare gli articoli
119 e 154;
Visto l'articolo 21, comma 19 del decreto-legge del 6 dicembre
2011, n. 201, convertito con modificazioni con legge del 22 dicembre
2011, n. 214;
Visto l'articolo 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei
ministri del 20 luglio 2012 recante l'individuazione delle funzioni
dell'Autorita' per l'energia elettrica ed il gas attinenti alla
regolazione e al controllo dei servizi idrici, ai sensi dell'articolo
21, comma 19 del decreto-legge del 6 dicembre 2011, n. 201,
convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214;
in particolare il comma 1 lettera d) che disciplina l'adozione da
parte del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del
mare dei «Criteri per la definizione del costo ambientale e del costo
della risorsa per i vari settori d'impiego dell'acqua, anche in
proporzione al grado di inquinamento ambientale derivante dai diversi
tipi e settori d'impiego e ai costi conseguenti a carico della
collettivita' in attuazione del principio del recupero integrale del
costo del servizio e del principio "chi inquina paga"»;
Considerato che e' necessario stabilire i criteri tecnici e
metodologici per determinare i costi ambientali e della risorsa
tenendo conto dei diversi utilizzi;
Acquisito il parere della Conferenza Unificata n. 140/2014 reso
nella seduta del 13 novembre 2014;
Visto l'articolo 17, commi 3 e 4, della legge 23 agosto 1988, n.
400 di disciplina dell'attivita' di Governo e ordinamento della
Presidenza del Consiglio dei ministri e successive modificazioni;
Udito il parere del Consiglio di Stato n. 4269/2014 espresso dalla
Sezione consultiva per gli atti normativi nell'adunanza del 18
dicembre 2014;
Visto il nulla osta del Dipartimento per gli Affari Giuridici e
Legislativi della Presidenza del Consiglio dei ministri, espresso con
nota DAGL 1354 del 16 febbraio 2015;

A d o t t a


il seguente regolamento:

Art. 1


Approvazione dei criteri di valutazione del costo ambientale e del
costo della risorsa

1. Sono approvati i criteri riportati nell'Allegato A "linee guida
per la definizione del costo ambientale e del costo della risorsa per
i vari settori d'impiego dell'acqua, in attuazione degli obblighi di
cui agli articoli 4, 5 e 9 della direttiva comunitaria 2000/60/CE" e
nel relativo allegato tecnico n. 1 "Proposta metodologica per la
rendicontazione (reporting) degli aspetti economici" con le annesse
tabelle 1, 2, 3 e 4, che costituiscono parte integrante del presente
decreto.
[ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Plinti per pali da illuminazione
D2C

NEWS NORMATIVA

21/9 - Antisismica, no alle semplificazioni per le piccole opere

La Cassazione boccia le norme regionali che consentono di non valutare l’opera nel suo complesso

20/9 - Ascensore in condominio, serve il permesso di costruire?

Tar Lombardia: se installato all’esterno il titolo abilitativo può essere superfluo, ma è richiesto il consenso dell’assemblea


Sismicad 12
Edisughero