M.v.b.
Carrello 0

Scheda Normativa

News Correlate

29/07/2016
Appalti, definiti i prezzi benchmark per le pubbliche amministrazioni

Dal Ministero dell’Economia le prestazioni principali e le caratteristiche essenziali di 34 Convenzioni Consip

Decreto Ministeriale 21/06/2016

(Gazzetta ufficiale 26/07/2016 n. 173)

Ministero dell’Economia e delle Finanze - Definizione delle caratteristiche essenziali delle prestazioni principali costituenti oggetto delle convenzioni stipulate da Consip S.p.a.

IL MINISTRO
DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

Visto l'art. 26 della legge 23 dicembre 1999, n. 488, e successive
modificazioni e integrazioni, il quale prevede che il Ministero del
tesoro, del bilancio e della programmazione economica stipula, nel
rispetto della vigente normativa in materia di scelta del contraente,
convenzioni con le quali l'impresa prescelta si impegna ad accettare,
sino a concorrenza della quantita' massima complessiva stabilita
dalla convenzione ed ai prezzi e condizioni ivi previsti, ordinativi
di fornitura di beni e servizi deliberati dalle amministrazioni dello
Stato, anche con il ricorso alla locazione finanziaria;
Visto il decreto ministeriale del 24 febbraio 2000, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 10 marzo 2000,
n. 58, con il quale il Ministero del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica attribuisce alla Consip S.p.A. l'incarico di
stipulare le convenzioni per l'acquisto di beni e servizi per conto
delle amministrazioni dello Stato di cui all'art. 26 della legge 23
dicembre 1999, n. 488 e successive modificazioni e integrazioni;
Visto l'art. 58, comma 1, della legge 23 dicembre 2000, n. 388, il
quale dispone che le convenzioni di cui all'art. 26 della legge 23
dicembre 1999, n. 488, sono stipulate dalla Consip S.p.A. per conto
del Ministero del tesoro, del bilancio e della programmazione
economica, ovvero per conto delle altre pubbliche amministrazioni di
cui all'art. 1 del decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, come
sostituito dall'art. 1 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
Visto il decreto ministeriale del 2 maggio 2001, con cui il
Ministero del tesoro, del bilancio e della programmazione economica
ha affidato alla Consip S.p.A. le iniziative ed attivita' di cui
all'art. 58 della legge 23 dicembre 2000, n. 388 ed ha previsto, in
tale ambito, la stipula di un'apposita convenzione tra la predetta
societa' e lo stesso Ministero per regolare i rapporti reciproci,
fermo restando quanto gia' previsto dal citato decreto ministeriale
del 24 febbraio 2000;
Visto l'art. 4, comma 3-ter del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95,
convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, il
quale prevede lo svolgimento da parte di Consip S.p.A. delle
attivita' di realizzazione del Programma di razionalizzazione degli
acquisti;
Visto l'art. 14, comma 1, lettera e) del decreto del Presidente del
Consiglio dei ministri 27 febbraio 2013, n. 67 recante «Regolamento
di organizzazione del Ministero dell'economia e delle finanze, a
norma degli articoli 2, comma 10-ter, e 23-quinqies, del
decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni,
dalla legge 7 agosto 2012, n. 135», il quale attribuisce al
Dipartimento dell'amministrazione generale, del personale e dei
servizi del Ministero dell'economia e delle finanze la gestione del
Programma di razionalizzazione degli acquisti;
Visto l'art. 10 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66,
convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89, che
prevede che, ai fini dell'esercizio dei compiti di vigilanza sulle
attivita' finalizzate all'acquisizione di beni e servizi attribuiti
all'Autorita' per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori
servizi e forniture, la stessa riceve dalle amministrazioni pubbliche
i dati dei contratti non conclusi attraverso centrali di committenza
di importo pari o superiore alla soglia di rilevanza comunitaria
aventi ad oggetto una o piu' delle prestazioni individuate con
decreto del Ministero dell'economia e delle finanze, in essere alla
data del 30 settembre 2014, nonche' i dati dei contratti aventi ad
oggetto beni o servizi di importo pari o superiore alla soglia di
rilevanza comunitaria e relativa determina a contrarre, in essere
alla data del 30 settembre 2014, stipulati a seguito di procedura
negoziata ai sensi degli articoli 56 o 57 del decreto legislativo 12
aprile 2006, n. 163, ovvero a seguito di procedura aperta o ristretta
di cui all'art. 55 del medesimo decreto legislativo n. 163 del 2006
in cui sia stata presentata una sola offerta valida. L'Autorita'
trasmette alle strutture, agli uffici e agli organi preposti alle
funzioni di controllo delle amministrazioni pubbliche dati e
circostanze ritenuti rilevanti ai fini dell'esercizio delle predette
funzioni che dovessero emergere dalle dette attivita' di controllo;
Visto l'art. 19 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90,
convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89, che
sopprime l'Autorita' di vigilanza sui contratti pubblici di lavori,
servizi e forniture, trasferendone i compiti e le funzioni
all'Autorita' nazionale anticorruzione e per la valutazione e la
trasparenza (ANAC), che e' ridenominata Autorita' nazionale
anticorruzione;
Visto il comma 3 dell'art. 10 del decreto-legge 24 aprile 2014, n.
66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89,
il quale prevede che il Ministro dell'economia e delle finanze
individua, con proprio decreto, da emanarsi entro il 30 giugno 2014,
le prestazioni principali in relazione alle caratteristiche
essenziali dei beni e servizi oggetto delle convenzioni stipulate da
Consip S.p.A. ai sensi dell'art. 26 della legge 23 dicembre 1999, n.
488 cui e' stato possibile ricorrere tra il 1° gennaio 2013 e la data
di entrata in vigore del citato decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 e
che, entro 10 giorni dall'emanazione del decreto di cui al periodo
precedente il Ministero dell'economia e delle finanze pubblica sul
proprio sito internet i prezzi relativi alle prestazioni individuate;
Visto il decreto del Ministero dell'economia e delle finanze 15
settembre 2014 con il quale, in attuazione dell'art. 10, comma 3, del
decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni,
dalla legge 23 giugno 2014, n. 89, sono state individuate le
prestazioni principali in relazione alle caratteristiche essenziali
dei beni e servizi oggetto delle convenzioni stipulate da Consip
S.p.A. nell'ambito del Programma di razionalizzazione degli acquisti
nella P.A., cui e' stato possibile ricorrere tra il 1° gennaio 2013 e
la data di entrata in vigore del citato decreto-legge 24 aprile 2014,
n. 66;
Visto in particolare il comma 507 dell'art. 1 della legge 28
dicembre 2015, n. 208, recante «Disposizioni per la formazione del
bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilita'
2016)», il quale prevede che il Ministro dell'economia e delle
finanze definisce, con proprio decreto, sentita l'Autorita' nazionale
anticorruzione, tenendo conto degli aspetti maggiormente incidenti
sul prezzo della prestazione nonche' degli aspetti qualificanti ai
fini del soddisfacimento della domanda pubblica, le caratteristiche
essenziali delle prestazioni principali che saranno oggetto delle
convenzioni stipulate da Consip S.p.A. ai sensi dell'art. 26 della
legge 23 dicembre 1999, n. 488;
Visto il secondo periodo del comma 507 dell'art. 1 della legge 28
dicembre 2015, n. 208, il quale prevede che, conseguentemente
all'attivazione delle convenzioni di cui al periodo precedente, sono
pubblicati nel sito istituzionale del Ministero dell'economia e delle
finanze e nel portale degli acquisti in rete i valori delle
caratteristiche essenziali e i relativi prezzi, che costituiscono i
parametri di prezzo-qualita' di cui all'art. 26, comma 3, della legge
23 dicembre 1999, n. 488;
Visto il comma 510 dell'art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n.
208, il quale prevede che le amministrazioni pubbliche obbligate ad
approvvigionarsi attraverso le convenzioni di cui all'art. 26 della
legge 23 dicembre 1999, n. 488, stipulate da Consip S.p.A. ovvero
dalle centrali di committenza regionali, possono procedere ad
acquisti autonomi esclusivamente a seguito di apposita autorizzazione
specificamente motivata resa dall'organo di vertice amministrativo e
trasmessa al competente ufficio della Corte dei conti, qualora il
bene o il servizio oggetto di convenzione non sia idoneo al
soddisfacimento dello specifico fabbisogno dell'amministrazione per
mancanza di caratteristiche essenziali;
Considerato che, ai fini dell'individuazione delle caratteristiche
essenziali delle prestazioni principali che saranno oggetto delle
convenzioni stipulate da Consip S.p.A. ai sensi dell'art. 26 della
legge 23 dicembre 1999, n. 488, il Ministero dell'economia e delle
finanze ha effet [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


download
Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Living Now
Blumatica BIM

NEWS NORMATIVA

16/11 - Sismabonus, gli ingegneri sismici: ‘potenziare le agevolazioni fiscali’

ISI propone tetti di spesa in base ai metri quadri e bonus per diagnosi sismiche anche senza lavori. Su quest’ultimo punto c’è un emendamento del M5S

16/11 - Antisismica, il Governo valuta incentivi per la verifica statica degli immobili

Accolto un ordine del giorno per la mappatura degli immobili residenziali di edilizia privata e pubblica


Planitop Rasa & Ripara
AVHIL