Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Decreto Ministeriale 28/12/ 2018

Ministero dell'economia e delle finanze - Approvazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale relativi ad attivita' economiche dei comparti dell'agricoltura, delle manifatture, dei servizi, del commercio e delle attività professionali e di approvazione delle territorialità specifiche

News Correlate

08/01/2019
Addio agli studi di settore, in vigore gli indici sintetici di affidabilità fiscale

In Gazzetta il decreto con 106 nuovi ISA che andranno utilizzati nella dichiarazione dei redditi 2018

Decreto Ministeriale 23/03/2018

(Gazzetta ufficiale 31/03/2018 n. 76)

Ministero dell'economia e delle finanze - Approvazione delle modifiche agli studi di settore applicabili al periodo d'imposta 2017

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA
E DELLE FINANZE

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973,
n. 600, recante disposizioni in materia di accertamento delle imposte
sui redditi;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972,
n. 633, recante disposizioni in materia di imposta sul valore
aggiunto;
Visto il testo unico delle imposte sui redditi, approvato con
decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e
successive modificazioni;
Visto l'art. 62-bis del decreto-legge 30 agosto 1993, n. 331,
convertito, con modificazioni, dalla legge 29 ottobre 1993, n. 427,
che prevede che gli uffici del Dipartimento delle entrate del
Ministero delle finanze elaborino, in relazione ai vari settori
economici, appositi studi di settore;
Visto il medesimo art. 62-bis del citato decreto-legge n. 331 del
1993, che prevede che gli studi di settore siano approvati con
decreto del Ministro delle finanze;
Visti i decreti ministeriali di approvazione delle territorialita'
utilizzate nell'ambito degli studi di settore;
Visto l'art. 10 della legge 8 maggio 1998, n. 146, e successive
modificazioni, che individua le modalita' di utilizzazione degli
studi di settore in sede di accertamento nonche' le cause di
esclusione dall'applicazione degli stessi;
Visto l'art. 10-bis della legge 8 maggio 1998, n. 146, concernente
le modalita' di revisione ed aggiornamento degli studi di settore;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 31 maggio 1999, n.
195, e successive modificazioni, recante disposizioni concernenti i
tempi e le modalita' di applicazione degli studi di settore;
Visto il decreto del Ministro delle finanze 10 novembre 1998, che
ha istituito la Commissione di esperti prevista dall'art. 10, comma
7, della legge n. 146 del 1998, integrata e modificata con successivi
decreti del 5 febbraio 1999, 24 ottobre 2000, 2 agosto 2002, 14
luglio 2004, 27 gennaio 2007, 19 marzo 2009, 4 dicembre 2009, 20
ottobre 2010, 29 marzo 2011, 8 ottobre 2012, 17 dicembre 2013, 16
dicembre 2014, 15 febbraio 2017, 19 luglio 2017 e 18 gennaio 2018;
Visto l'art. 23 del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, che
ha istituito il Ministero dell'economia e delle finanze,
attribuendogli le funzioni dei Ministeri del tesoro, del bilancio e
della programmazione economica e delle finanze;
Visto l'art. 57 del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e
successive modificazioni, che ha istituito le Agenzie fiscali;
Visto il provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate 16
novembre 2007, riguardante la classificazione delle attivita'
economiche da utilizzare in tutti gli adempimenti posti in essere con
l'Agenzia delle entrate;
Visto il decreto del Ministro dell'economia e delle finanze 11
febbraio 2008, concernente la semplificazione degli obblighi di
annotazione separata dei componenti rilevanti ai fini degli studi di
settore;
Visto il decreto del Ministro dell'economia e delle finanze 19
maggio 2009, recante disposizioni sull'elaborazione degli studi di
settore su base regionale o comunale;
Visti i decreti del Ministro dell'economia e delle finanze 29
dicembre 2014 di approvazione degli studi di settore in evoluzione
per il periodo di imposta 2014;
Visti i decreti del Ministro dell'economia e delle finanze 22
dicembre 2015 di approvazione degli studi di settore in evoluzione
per il periodo di imposta 2015;
Visti i decreti del Ministro dell'economia e delle finanze 22
dicembre 2016 di approvazione degli studi di settore in evoluzione
per il periodo di imposta 2016;
Visti i decreti del Ministro dell'economia e delle finanze, 24
marzo 2014, 30 marzo 2015, 17 marzo 2016 e 23 marzo 2017 di
approvazione di modifiche agli studi di settore;
Acquisito il parere della predetta Commissione di esperti in data
28 febbraio 2018;

Decreta:

Art. 1


Approvazione delle modifiche agli studi di settore

1. Per il periodo di imposta in corso alla data del 31 dicembre
2017, sono approvate, in base all'art. 62-bis del decreto-legge 30
agosto 1993, n. 331, tenuto conto di quanto previsto dall'art. 1,
comma 1-bis, del decreto del Presidente della Repubblica 31 maggio
1999, n. 195, le modifiche agli studi di settore in vigore per tale
periodo di imposta, indicate nei successivi articoli.
2. I contribuenti che, per il periodo d'imposta di cui al
precedente comma, dichiarano, anche a seguito dell'adeguamento,
ricavi e compensi di ammontare non inferiore a quello risultante
dall'applicazione degli studi di settore integrati con le modifiche
approvate con il presente decreto, non sono assoggettabili, per tale
annualita', ad accertamento ai sensi dell'art. 10 della legge 8
maggio 1998, n. 146.
Art. 2


Interventi correttivi agli studi di settore per la gestione delle
imprese minori in contabilita' semplificata

1. Sono introdotti interventi correttivi agli studi di settore
sulla base della nota tecnica e metodologica di cui all'allegato 1.
Tali correttivi si applicano nei confronti delle imprese minori in
contabilita' semplificata che determinano il reddito secondo quanto
previsto dall'art. 66 del testo unico delle imposte sui redditi,
approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre
1986, n. 917, e successive modificazioni.
Art. 3


Modifiche delle territorialita'

1. Le modifiche allo studio di settore YM05U, relative
all'aggiornamento della «Territorialita' dei Factory Outlet Center»,
sono individuate sulla base della nota tecnica e metodologica di cui
all'allegato 2.
2. Le modifiche allo studio di settore YG44U, relative
all'aggiornamento delle aggregazioni comunali, a seguito delle
variazioni amministrative occorse nel 2017, sono individuate sulla
base della nota tecnica e metodologica di cui all'allegato 3.
3. Le modifiche allo studio di settore WG72A relative
all'aggiornamento della «Territorialita' del livello delle tariffe
applicate per l'erogazione del servizio taxi», sono individuate sulla
base della nota tecnica e metodologica di cui all'allegato 4.
4. Le modifiche allo studio di settore YK04U, relative
all'aggiornamento delle aggregazioni comunali, a seguito delle
variazioni amministrative occorse nel 2017, sono individuate sulla
base della nota tecn [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Finstral
B/Sana

NEWS NORMATIVA

18/01 - Sopraelevazioni senza verifica sismica, la proposta del Governo

Un emendamento al DL Semplificazione elimina l’obbligo per piccoli lavori di ampliamento

17/01 - Professionisti e imprese, più vicini i pagamenti della PA

Operativa la piattaforma con cui Cassa Depositi e Prestiti anticipa a Regioni ed Enti locali il saldo dei debiti maturati al 31 dicembre 2018


THERMA V
ASSA ABLOY