Sostenibilità
inc

Scheda Normativa

Decreto Ministeriale 08/10/2021

(Gazzetta ufficiale 15/10/2021 n. 247)

Ministero dell’Interno - Definizione dei requisiti per l'assegnazione e delle modalita' di erogazione del riparto del fondo con una dotazione di 10 milioni di euro, per l'anno 2021, finalizzato a sostenere le piccole e medie citta' d'arte e i borghi particolarmente colpiti dalla diminuzione dei flussi turistici dovuta all'epidemia di COVID-19

MINISTERO DELL'INTERNO
DECRETO 8 ottobre 2021
Definizione dei requisiti per l'assegnazione e delle modalita' di
erogazione del riparto del fondo con una dotazione di 10 milioni di
euro, per l'anno 2021, finalizzato a sostenere le piccole e medie
citta' d'arte e i borghi particolarmente colpiti dalla diminuzione
dei flussi turistici dovuta all'epidemia di COVID-19. (21A06124)
(GU n.247 del 15-10-2021)


IL MINISTRO DELL'INTERNO

di concerto con

IL MINISTRO DELLA CULTURA

Visto il decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41, recante «Misure
urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori
economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse
all'emergenza da COVID-19», convertito, con modificazioni, dalla
legge 21 maggio 2021, n. 69;
Visto, in particolare, l'art. 23-ter, comma 1, del citato
decreto-legge n. 41 del 2021, il quale dispone l'istituzione nello
stato di previsione del Ministero dell'interno di un fondo con una
dotazione di 10 milioni di euro per l'anno 2021, finalizzato a
sostenere le piccole e medie citta' d'arte e i borghi particolarmente
colpiti dalla diminuzione dei flussi turistici dovuta all'epidemia di
COVID-19;
Considerato che i commi 2 e 3 del predetto art. 23-ter prevedono,
rispettivamente, che le risorse del menzionato fondo per il sostegno
alle citta' d'arte e ai borghi sono assegnate sulla base di progetti
elaborati dai soggetti interessati che contengano misure per la
promozione e il rilancio del patrimonio artistico e che, con decreto
del Ministro dell'interno, di concerto con il Ministro della cultura,
sono definiti i requisiti per l'assegnazione e le modalita' di
erogazione delle stesse risorse, sulla base della qualita' dei
progetti presentati;
Visto, inoltre, il comma 4 dello stesso art. 23-ter, il quale
prevede che agli oneri derivanti dal medesimo articolo, pari a 10
milioni di euro per l'anno 2021, si provvede mediante corrispondente
riduzione del fondo di cui all'art. 1, comma 200, della legge 23
dicembre 2014, n. 190, come rifinanziato dall'art. 41 del precitato
decreto-legge n. 41 del 2021;
Ritenuto, pertanto, di dover procedere alla definizione dei
requisiti per l'assegnazione del contributo e delle modalita' per
l'erogazione delle relative risorse;

Decreta:

Art. 1

Requisiti per l'assegnazione delle risorse

1. Possono concorrere all'assegnazione del fondo per il sostegno
alle piccole e medie citta' d'arte e ai borghi, i comuni che
presentano i seguenti tre requisiti:
a) popolazione residente ISTAT alla data del 1° gennaio 2020
inferiore ai 60.000 abitanti;
b) presenza dell'ente nella «Classificazione ISTAT dei comuni
italiani in base alla categoria turistica prevalente» determinata da
vocazione culturale, storica, artistica e paesaggistica, ancorche'
non esclusiva;
c) diminuzione, superiore alle 50.000 unita', delle presenze
nelle strutture turistico-ricettive del territorio comunale tra gli
anni 2019 e 2020, registrate dall'ISTAT nella rilevazione del
«Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi per tipologia
ricettiva, residenza dei clienti e comune di destinazione».
2. I comuni ammessi all'assegnazione del fondo possono presentare
la richiesta di contributo per un solo progetto del valore massimo,
comprensivo di IVA e di qualsiasi altro onere, non superiore a
200.000 euro.
3. Il progetto deve contenere misure per la promozione e il
rilancio del patrimonio artistico sito nel comune che presenta la
domanda, riguardanti:
a) iniziative ed eventi intesi a promuovere la conoscenza del
patrimonio artistico, facilitando il coinvolgimento di cittadini e
portatori di interessi;
b) iniziative volte ad aumentare la fruizione del patrimonio
artistico, ampliandone l'accessibilita' a tutte le categorie di
utenti in modo sostenibile e inclusivo;
c) attivita' di studio e ricerca sul patrimonio artistico
cittadino da diffondere tramite elaborazione e attuazione di progetti
formativi e di aggiornamento;
d) iniziative di promozione e comunicazione, anche digitale, del
patrimonio artistico e delle attivita' di valorizzazione a esso
dedicate;
e) servizi di assistenza culturale e di ospitalita' per il
pubblico.
4. Il progetto deve contenere, altresi', le informazioni previste
dall'avviso pubblico di cui all'art. 3 del presente decreto, volte a
consentirne la valutazione sulla base dei parametri seguenti:
a) qualita', in termini di originalita', innovativita',
multidisciplinarita', ricchezza e approfondimento dei contenuti,
capacita' di comunicazione del progetto;
b) accessibilita', in termini di capacita' del progetto di
coinvolgere varie fasce di pubblico e di essere da queste fruibile;
c) sostenibilita', in termini di durata nel tempo, impatto
ambientale e ricaduta sociale del progetto;
d) efficacia ed economicita', in termini di capacita' del
progetto di raggiungere gli obiettivi e le finalita' prefissati con
un rapporto costi-benefici proporzionato.
5. La selezione dei progetti da ammettere a contributo e'
effettuata, sulla base dei parametri di cui al comma 4 e dei criteri
previsti dall'avviso pubblico di cui all'art. 3, da una Commissione
costituita da quattro componenti, di cui due individuati dal
Ministero dell'interno e due dal Ministero della cultura, per le
valutazioni di competenza di ciascuna Amministrazione. La Commissio [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Prodotti per la posa di pavimenti e rivestimenti_Marketplace
inc
Valvola PICV R206A
inc

NEWS NORMATIVA

Bonus mobili 2022, occhio alla classe energetica

18/01 - Bonus mobili 2022, occhio alla classe energetica

Focus sulle nuove regole della detrazione del 50% per l’acquisto di arredi ed elettrodomestici prorogata al 2024

17/01 - Superbonus in un condominio con più edifici, come ottenerlo

L’Agenzia delle Entrate spiega le regole per usufruire della detrazione e scegliere lo sconto in fattura


Design Center
inc
Programma ESG
inc