Carrello 0

Scheda Normativa

Decreto Pres. Cons. Min. 14/01/2015

(Gazzetta ufficiale 14/03/2015 n. 61)

Approvazione della Scheda di valutazione di danno e agibilita' post-sisma per edifici a struttura prefabbricata o di grande luce GL-AeDES (Grande Luce - Agibilita' e Danno nell'Emergenza Sismica) e del relativo Manuale di compilazione. Modifica della Scheda AeDES, di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 luglio 2014

IL PRESIDENTE
DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225 recante «Istituzione del
Servizio Nazionale di protezione civile» e s. m. e i.;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401, recante
«Disposizioni urgenti per assicurare il coordinamento operativo delle
strutture preposte alle attivita' di protezione civile»;
Visto il decreto-legge 15 maggio 2012, n. 59, convertito, con
modificazioni, dalla legge 12 luglio 2012, n. 100, recante
«Disposizioni urgenti per il riordino della protezione civile»;
Visto l'art.10 del decreto-legge 14 agosto 2013, n. 93, convertito,
con modificazioni, dalla legge 15 ottobre 2013, n. 119;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 5 maggio
2011, recante «Approvazione del modello per il rilevamento dei danni,
pronto intervento e agibilita' per edifici ordinari nell'emergenza
post-sismica e del relativo Manuale di compilazione»;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 luglio
2014, recante «Istituzione del Nucleo tecnico nazionale (NTN) per il
rilievo del danno e la valutazione di agibilita' nell'emergenza
post-sismica e approvazione dell'aggiornamento del modello per il
rilevamento dei danni, pronto intervento e agibilita' per edifici
ordinari nell'emergenza post-sismica e del relativo manuale di
compilazione»;
Visto il decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile
della Presidenza del Consiglio dei ministri del 5 marzo 2012, n.
repertorio 827, che istituisce un Gruppo di Lavoro
inter-istituzionale incaricato della predisposizione di una Scheda di
valutazione danno ed agibilita' post-sismica per le Strutture
Prefabbricate e del relativo Manuale di compilazione;
Ravvisata l'esigenza di effettuare, durante la gestione
dell'emergenza post-sismica, il rilievo del danno e la valutazione di
agibilita' delle costruzioni, incluse le strutture prefabbricate o di
grande luce, per individuare le costruzioni che possono costituire un
rischio per la popolazione e quelle che possono continuare ad essere
utilizzate, al fine di ridurre i disagi dei cittadini e gli ulteriori
possibili danni;
Ravvisata, altresi', la necessita' di sviluppare strumenti di
raccolta dati post-evento univoci e condivisi, con esperti del
settore appartenenti al Dipartimento della protezione civile della
Presidenza del Consiglio dei ministri, alle Regioni ed ai Centri di
competenza, al fine di pervenire alla loro diffusione per il
successivo utilizzo;
Ritenuto opportuno, pertanto, predisporre una scheda di valutazione
danno ed agibilita' post-sismica per le strutture prefabbricate o di
grande luce, nonche' del relativo Manuale, quale supporto ai
rilevatori nelle attivita' di sopralluogo post-evento;
Considerati gli esiti del Gruppo di lavoro sopra richiamato,
istituito con decreto del Capo del Dipartimento della protezione
civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 5 marzo 2012;
Su proposta del Capo del Dipartimento della protezione civile della
Presidenza del Consiglio dei ministri;
Acquisito il parere da parte della Commissione speciale di
protezione civile nella seduta politica del 24 settembre 2014.
Acquisito il parere da parte della Conferenza Unificata nella
seduta politica del 18 dicembre 2014;

Decreta:

Art. 1

1. Sono approvati la Scheda GL-AeDES di valutazione di danno e
agibilita' post-sisma per edifici a struttura prefabbricata o di
grande luce ed il relativo Manuale, allegati al presente decreto.
2. Le Amministrazioni dello Stato, le regioni, le province autonome
di Trento e Bolzano e gli enti locali dotano le proprie strutture
della Scheda e del Manuale di cui al comma 1 e li utilizzano in
occasione di eventi sismici per il rilevamento speditivo dei danni,
la definizione di provvedimenti di pronto intervento e la valutazione
dell'agibilita' post-sismica degli edifici a struttura prefabbricata
o di grande luce.
Art. 2

1. Le Amministrazioni dello Stato, le regioni, le province autonome
di Trento e Bolzano promuovono, in coordinamento con il Dipartimento
della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei ministri,
le iniziative di formazione ed aggiornamento in materia.
2. A supporto delle campagne di sopralluogo post-sisma, le
Amministrazioni dello Stato, le regioni, le province autonome di
Trento e Bolzano che abbiano istituito gli elenchi di tecnici di cui
al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri dell'8 luglio
2014, possono disporre, nell'ambito dei suddetti elenchi,
l'inserimento di un Sub Elenco Speciale «Edifici Grande Luce o
Prefabbricati», costituito da tecnici esperti che abbiano seguito
idonei percorsi formativi con verifica finale e aggiornamenti
periodici, concordati con il Dipartimento della protezione civile
della Presidenza del Consiglio dei Ministri. L'iscrizione ai suddetti
Sub Elenchi segue i principi conseguenti all'art. 2 del decreto del
Presidente del Consiglio dei ministri dell'8 luglio 2014.
3. Ogni riproduzione della Scheda e Manuale di cui all'art. 1,
comma 1, integrale, parziale o in allegato ad altre pubblicazioni,
deve essere espressamente autorizzata dal Dipartimento della
protezione civile della Presidenza del Consiglio dei ministri. La
presente disposizione non si applica alle Amministrazioni dello
Stato, delle regioni e delle province autonome di Trento e Bolzano,
che invieranno comunicazione di riproduzione allo stesso Dipartimento
della protezione [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


download
Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Supporto mosaici
Sismicad 12

NEWS NORMATIVA

24/9 - Box auto, bonus ristrutturazione solo se realizzato ‘ex-novo’

Agenzia delle Entrate: no alla detrazione se l’impresa ha costruito l’autorimessa riconvertendo un edificio preesistente

21/9 - Antisismica, no alle semplificazioni per le piccole opere

La Cassazione boccia le norme regionali che consentono di non valutare l’opera nel suo complesso


HPU Hybrid
Yokis