Vimec
Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Legge regionale 07/08/ 2009 n. 3

Regione Sardegna - Disposizioni urgenti nei settori economico e sociale

News Correlate

08/01/2013
Scuole: 39 milioni da Sardegna, Veneto e Provincia di Bolzano

Finanziati progetti per ampliamenti, messa in sicurezza e recupero energetico

Decreto 19/12/2012 n. 36

(Gazzetta regionale 03/01/2013 n. 1)

Regione Sardegna - L.R. n. 3 del 5.3.2008, art. 4, comma 1, lett. m) e L.R. n. 3 del 7.8.2009, art. 9, comma 1, lett. a) - Programma di interventi urgenti di edilizia scolastica per l'esercizio finanziario 2012. Direttive assessoriali.

L’Assessore

VISTI lo Statuto speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione;
VISTA la Legge regionale n° 1 del 07.01.1977 recant e "Norme per l'organizzazione amministrativa della Regione Sarda e sulle competenze della Giunta, della Presidenza e degli Assessori regionali";
VISTO l'articolo 8 della Legge regionale n° 31 del 13.11.1998;
VISTA la Legge regionale n° 3 del 05.03.2008 (legge finanziaria 2008), art. 4, comma 1, lett. m), con la quale sono state stanziate apposite risorse finanziarie, pari ad Euro 800.000,00 per ciascuno degli anni 2008, 2009, 2010 e 2011, da destinare a interventi urgenti di edilizia scolastica, il cui carattere di emergenza sia certificato dalle competenti Autorità;
VISTA la Legge regionale n° 3 del 07.08.2009 (legge finanziaria 2009), art. 4, comma 1, lett. m), con la quale sono state integrate le risorse finanziarie destinate alle finalità di cui al punto precedente, rideterminandole in Euro 5.000.000 per ciascuno degli anni 2010, 2011 e 2012;
VISTA la Legge regionale n° 7 del 15.03.2012 (legge di bilancio 2012), con la quale è stato stanziato l’importo di Euro 5.000.000 per le finalità sopra descritte;
TENUTO CONTO delle istanze di finanziamento delle Amministrazioni comunali e provinciali pervenute all’Assessorato della Pubblica istruzione, corredate della necessaria documentazione ai fini dell’accertamento dell’effettivo carattere di indifferibilità degli interventi o in corso di perfezionamento, per la realizzazione di lavori urgenti riguardanti la messa in sicurezza degli edifici sedi delle scuole pubbliche di competenza;
PRESO ATTO che l’importo stanziato nel competente capitolo di bilancio non consente di coprire il finanziamento integrale delle somme richieste da tali Amministrazioni locali;
RITENUTO al fine di assicurare il necessario supporto finanziario atto a rendere maggiormente sicure ed agibili le scuole sarde, di dover emanare opportune direttive per la programmazione di tali risorse, in considerazione delle richieste pervenute dalle Amministrazioni locali e delle limitate risorse finanziarie disponibili per le finalità in questione,



Decreta

ART. 1
Per le motivazioni di cui in premessa, a cui si fa integrale rinvio, lo stanziamento di Euro 5.000.000,00 del bilancio regionale 2012 da destinare a interventi urgenti di edilizia scolastica, il cui carattere di emergenza sia certificato dalle competenti Autorità, sarà ripartito secondo i seguenti criteri:

- il carattere di indifferibilità dei lavori da eseguire deve risultare certificato dalle competenti Autorità, ovvero accertato dai funzionari tecnici del Servizio istruzione dell’Assessorato;
- a ciascun intervento sarà assegnato l’importo calcolato in base alla percentuale derivante dal rapporto tra la dotazione finanziaria presente nel competente capitolo di bilancio e al complessivo fabbisogno richiesto dalle Amministrazioni richiedenti o accertato dagli u [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
SIKAFLEX -11 FC+
Marcegaglia Buildtech

NEWS NORMATIVA

10/12 - Bonus casa e Partite Iva, ok della Camera alla Legge di Bilancio 2019

Proroga di un anno delle detrazioni fiscali legate alle ristrutturazioni e flat tax al 15% per redditi fino a 65 mila euro con paletti

07/12 - Pagamenti della PA, lo Stato potrebbe sborsare subito 9 miliardi di euro

Legge Europea 2018: il Governo valuta se saldare subito i debiti verso professionisti e imprese. In arrivo regole più severe


Vetrite
Penetron