Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Decreto 07/03/ 2013 n. 2005

Regione Lombardia - Ricognizione dei comuni dotati di piano di emergenza comunale di protezione civile alla data del 6 febbraio 2013. Aggiornamento del d.d.s. n.!12631 del 28 dicembre 2012

Decreto 01/03/2013 n. 1734

(Gazzetta regionale 06/03/2012 n. 10)

Regione Lombardia - Esito della ricognizione delle pianificazioni provinciali vigenti in materia di protezione civile

IL DIRIGENTE DELLA STRUTTURA PIANIFICAZIONE EMERGENZA

Rilevato che le leggi in materia di Protezione Civile, indicano in modo puntuale le competenze assegnate alla Regione, alle Province e ai Comuni, tra le quali la realizzazione di Piani di Protezione Civile, siano essi di emergenza che di previsione e di prevenzione;

Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225 «Istituzione del Servizio Nazionale della Protezione Civile», ed in particolare:
−− l’art. 12 che riconosce alle regioni la partecipazione all’organizzazione e all’attuazione delle attività di Protezione Civile, assicurandone lo svolgimento delle attività;
−− l’art. 13 che riconosce nelle Province la partecipazione «all'organizzazione ed all'attuazione del Servizio nazionale della protezione civile, assicurando lo svolgimento dei compiti relativi alla rilevazione, alla raccolta ed alla elaborazione dei dati interessanti la protezione civile, alla predisposizione di programmi provinciali di previsione e prevenzione e alla loro realizzazione»;

Vista la legge regionale 22 maggio 2004, n. 16 che:
• all’art.3 comma 1 lettere c) e d), assegna alle Province il compito della predisposizione del programma provinciale di previsione e prevenzione e del piano provinciale di emergenza;
• all’art. 4 comma 2 lettera b) che attribuisce alla Regione la definizione di indirizzi e principi direttivi in materia di protezione Civile a cui debbono attenersi gli Enti Locali, con particolare riferimento agli eventi di cui all’art. 2 lettera
b) della legge 225/92;

Richiamata la d.g.r. 16 maggio 2007, n.VIII/4732 con cui è stata approvata, a seguito del parere della competente commissione consiliare, la revisione della «Direttiva Regionale per la pianificazione di emergenza degli enti locali», che costituisce pertanto l’attuale riferimento per la redazione dei piani di emergenza provinciali sul territorio regionale;

Vista la legge 12 luglio 2012, n. 100 con cui, all’art. 1 bis, viene data la possibilità alle regioni di approvare il Piano regionale di Protezione Civile, che individui criteri e modalità d’intervento in caso di emergenza, sulla base delle indicazioni operative del Dipartimento, e un piano di prevenzione dei rischi;

Considerato che a seguito dell’entrata in vigore della legge 100/2012, è stato avviata un’attività di ricognizione delle Pianificazioni in materia di Protezione Civile vigenti a tutti i livelli in Regione Lombardia, anche ai fini di meglio indirizzare la Pianificazione regionale da predisporre;

Visto il d.d.s. del 28 gennaio 2012, n. 12631 avente ad oggetto:
«Esito della prima ricognizione della situazione circa i Comuni dotati di Piano di emergenza comunale di protezione civile» che costituisce un primo esito della sopracitata attività di ricognizione;

Visto che analoga ricognizione è stata effettuata in collaborazione con le Amministrazioni provinciali lombarde e che l’esito della stessa, aggiornato alla data del 14 dicembre 2012, è riportato nell’Allegato, parte integrante e sostanziale del presente atto;

Ri [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Profilpas
Cappotto Stiferite Class SK

NEWS NORMATIVA

21/9 - Antisismica, no alle semplificazioni per le piccole opere

La Cassazione boccia le norme regionali che consentono di non valutare l’opera nel suo complesso

20/9 - Ascensore in condominio, serve il permesso di costruire?

Tar Lombardia: se installato all’esterno il titolo abilitativo può essere superfluo, ma è richiesto il consenso dell’assemblea


Sismicad 12
Ursa