Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Piano urbanistico 08/06/ 2007

Regione Puglia - Piano Energetico Ambientale Regionale (P.E.A.R.)

Delibera/zione 28/03/2012 n. 602

(Gazzetta regionale 18/04/2012 n. 56)

Regione Puglia - Individuazione delle modalità operate per l’aggiornamento del Piano Energetico Ambientale Regionale (PEAR) e avvio della procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS)

L’Assessore alla Qualità dell’Ambiente, Lorenzo
Nicastro, sulla base dell’istruttoria espletata dal
Dirigente dell’Ufficio Programmazione politiche
energetiche, VIA - VAS e confermata dal Dirigente
del Servizio Ecologia, riferisce quanto segue:

PREMESSO CHE

La Regione Puglia è dotata di uno strumento
programmatico, il Piano Energetico Ambientale
Regionale (PEAR), adottato con Delibera di
G.R. n.827 del 08-06-07, che contiene indirizzi e
obiettivi strategici in campo energetico in un
orizzonte temporale di dieci anni. Il PEAR concorre
pertanto a costituire il quadro di riferimento
per i soggetti pubblici e privati che, in tale
campo, assumono iniziative nel territorio della
Regione Puglia.
.........

DELIBERA

- di fare propria la relazione dell’Assessore alla
Qualità dell’Ambiente che qui si intende integralmente
riportata;
- di procedere all’aggiornamento e all’approvazione
del PEAR secondo le modalità descritte
in narrativa;
- di dare avvio alla Valutazione Ambientale Strategica
dell’Aggiornamento del Piano Energetico
Ambientale Regionale, come previsto dall’art. 13
del D.lgs. 152/2006;
- di dare atto che nel procedimento di Valutazione
Ambientale Strategica ai sensi dell’art. 5 comma
1 del D.Lgs. 152/06, sono parti del procedimento:
• autorità procedente: Giunta Regionale;
• autorità competente: Ufficio Programmazione,
Politiche Energetiche, VIA e VAS
della Regione Puglia (come stabilito dalla
Circolare n. 1/2008 ex DGR n. 981 del
13.06.2008);
- di individuare in qualità di soggetti competenti in
materia ambientale ed enti territoriali interessati,
gli enti elencati in narrativa, dando nel contempo
mandato al coordinatore della struttura
tecnica di operare eventuali successive integrazioni;
- d [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Sismicad 12
D2C

NEWS NORMATIVA

21/9 - Antisismica, no alle semplificazioni per le piccole opere

La Cassazione boccia le norme regionali che consentono di non valutare l’opera nel suo complesso

20/9 - Ascensore in condominio, serve il permesso di costruire?

Tar Lombardia: se installato all’esterno il titolo abilitativo può essere superfluo, ma è richiesto il consenso dell’assemblea


Geosec
Keraflex