Carrello 0

Scheda Normativa

Delibera/zione 27/12/2012 n. 917

(Gazzetta regionale 06/02/2013 n. 5)

Regione Abruzzo - Attuazione PAR FAS Abruzzo 2007/2013 - Linea di Azione VI.1.2.a - Approvazione dell’Avviso Pubblico per la concessione dei finanziamenti per "Interventi di messa in sicurezza dal rischio sismico delle strutture ove hanno sede i Municipi ed altre funzioni pubbliche comunali"

LA GIUNTA REGIONALE



PREMESSO CHE

- Con propria Deliberazione n. 458 del 4/7/2011, rettificata dalla Deliberazione n. 556 del 8 agosto 2011, è stato approvato il Programma Attuativo Regionale (PAR) delle risorse FAS per il periodo di programmazione 2007/2013, recepito dal CIPE con Delibera n. 79 del 30 settembre 2011;

- nel PAR FAS Abruzzo sopra citato, come rimodulato con propria Deliberazione n. 500 del 3 agosto 2012, nell’ambito dell’Area di Policy VI “Politiche per la coesione territoriale” è stata affidata alla Direzione Regionale Lavori Pubblici la somma di € 18.674.022,00, sulla Linea di Azione VI.1.2.a da destinare al finanziamento degli “Interventi di messa in sicurezza dal rischio sismico delle strutture ove hanno sede i Municipi ed altre funzioni pubbliche comunali”;

PRESO ATTO che le modalità individuate nel PROGRAMMA ATTUATIVO REGIONALE del PAR FAS e s.m.i. per l’attuazione della predetta Linea di Azione prevedono quali:

- - soggetti beneficiari - i Comuni che identificano gli edifici che hanno bisogno di miglioramenti e/o adeguamenti, tramite indagini speditive o progettazioni;

- - interventi finanziabili – gli interventi proposti da tutti i Comuni della Regione, con esclusione di quelli dei 49 Comuni del cratere, fatti salvi i completamenti funzionali di attività in corso per edifici strategici che non hanno subito danni a causa del sisma per i quali è possibile finanziare anche i Comuni inseriti nel cratere;

- - modalità di attuazione - tramite “Strumento di Attuazione Diretta” (da ora denominato SAD), ovvero con Bando emanato dalla Giunta Regionale sulla cui base sarà formulata la graduatoria regionale per l’attribuzione dei finanziamenti ai Comuni attuatori degli interventi che rappresentano le stazioni appaltanti;

- - riserve – il 60% dei fondi disponibili è destinato ai Comuni montani individuati ai sensi della L.R. N°10 del 27.06.2008 (BURA n.39 del 11.07.2008), il restante 40% per i rimanenti Comuni, così come modificato nella seduta del Comitato di Sorveglianza del 23.11.2012;

RITENUTO, quindi, di dover predisporre un Bando di selezione rivolto ai Comuni sulla base di criteri che contribuiscono a definire gli obiettivi previsti nelle linee guida approvate nel Programma Attuativo Regionale del Fondo Aree Sottoutilizzate (PAR FAS) Abruzzo 2007/2013 di cui all’Obiettivo Operativo VI.1.2 della Linea di azione VI.1.2.a e nel Piano per il Sud;

DATO ATTO che è necessario prevedere un “cofinanziamento” comunale, che non potrà essere inferiore al 10% del finanziamento regionale richiesto;

VISTO il Bando che si compone degli Allegati “A” e “B”, che forma parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, che definisce le modalità per l’accesso ai benefici dei fondi PAR-FAS della Linea di azione VI.1.2.a per i Comuni;



RITENUTO di approvare detto Bando di selezione denominato “Bando di selezione per interventi di messa in sicurezza dal rischio sismico delle strutture ove hanno sede i municipi e/o altre funzioni pubbliche comunali” - Allegati “A” e “B”, con il quale si intende individuare gli interventi da finanziare;

DATO ATTO che, per quanto riguarda l’erogazione dei finanziamenti in favore degli interventi selezionati con il Bando, per attivare subito le risorse disponibili, si procederà “a sportello” con Determina dirigenziale mano a mano che si renderanno disponibili le progettazioni esecutive ed il cofinanziamento comunale;

VISTA la Legge 7 agosto 1990, n. 241 “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi” e in particolare l’art. 12, comma 1) nel quale è stabilito che “la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati è subordinata alla predeterminazione ed alla pubblicazione da parte delle amministrazioni procedenti, nelle forme previste dai rispettivi ordinamenti, dei criteri e delle modalità cui le amministrazioni stesse devono attenersi”;

VISTO il D.L. 22-6-2012 n. 83 “Misure urgenti per l'agenda digitale e la trasparenza nella pubblica amministrazione” che dispone la pubblicità sulla rete internet degli atti sottoposti agli obblighi di cui al citato comma 12 della legge 241/1990;

VISTO il PAR FAS Abruzzo 2007-2013, recepito dal CIPE con Delibera n. 79 del 30/9/2011, pubblicata sulla G.U. n.47 serie generale del 25/2/2012, e le successive modifiche e integrazioni;

VISTA la propria Deliberazione n. 323 del 28/5/2012 con la quale sono stati rivisti i nominativi dei Responsabili di Linea precedentemente nominati con Deliberazione n. 856/2011;

DATO ATTO che il Dirigente del Servizio Edilizia Residenziale della Direzione LL.PP. con la sottoscrizione dell’atto:

- ha espresso parere favorevole in merito alla regolarità tecnico-amministartiva ed alla legittimità del presente atto;

- ha dichiarato che il presente atto comporta impegno di spesa a carico del bilancio regionale, secondo le procedure previste per il PAR-FAS;

PRESO ATTO altresì che il Direttore della Direzione Lavori Pubblici Ciclo Idrico Integrato, Difesa Del Suolo e della Costa e Protezione Civile ha espresso par [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
FLIR E53
Rockwool

NEWS NORMATIVA

13/11 - Comunicazioni elettroniche negli appalti, niente obbligo sotto i 1000 euro

L’Anac chiarisce: lo prevede una disposizione della Finanziaria 2007 ancora in vigore

13/11 - Pagamenti della PA, proposti tempi più elastici solo se motivati dal tipo di contratto

Un emendamento al disegno di legge europea 2018 propone anche il rilascio del certificato di pagamento entro 7 giorni dal collaudo


Core
Sydney Grafite