Torggler
Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Delibera/zione 06/12/ 2012

Consiglio dei Ministri - Modifica alla deliberazione del Consiglio dei Ministri del 9 novembre 2012 recante dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza dell'evento sismico che il 26 ottobre 2012 ha colpito il territorio delle province di Cosenza e Potenza

Delibera/zione 09/11/2012

(Gazzetta ufficiale 16/11/2012 n. 268)

Consiglio dei Ministri - Dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza dell'evento sismico che il 26 ottobre 2012 ha colpito il territorio delle province di Cosenza e Potenza

IL CONSIGLIO DEI MINISTRI
nella riunione del 9 novembre 2012

Visto l'art. 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto l'art. 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
Visto il decreto-legge del 15 maggio 2012, n. 59, convertito, con
modificazioni, dalla legge 15 luglio 2012, n. 100, recante:
«Disposizioni urgenti per il riordino della protezione civile»;
Considerato che il territorio delle province Cosenza e Potenza e'
stato colpito il giorno 26 ottobre 2012 alle ore 1,05 circa da un
terremoto di magnitudo 5.0 della scala Richter;
Considerato che tale evento ha determinato una grave situazione di
pericolo per l'incolumita' delle persone e per la sicurezza dei beni
pubblici e privati, provocando lo sgombero di diversi immobili
pubblici e privati e danneggiamenti vari a strutture;
Ritenuto, pertanto, necessario, provvedere tempestivamente a porre
in essere ogni azione urgente finalizzata al superamento della grave
situazione derivante dai citati eventi sismici;
Ritenuto, quindi, che ricorrono, nella fattispecie, i presupposti
previsti dall'art. 5, comma 1 della citata legge 24 febbraio 1992, n.
225 e successive modificazioni, per la dichiarazione dello stato di
emergenza;
D'intesa con i Presidenti delle regioni Basilicata e Calabria;
Su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri;

Delibera:

Art. 1

1. In considerazione di quanto esposto in premessa, ai sensi e per
gli effetti dell'art. 5, commi 1 e 1-bis, della legge 24 febbraio
1992, n. 225, e successive modifiche ed integrazioni, e' dichiarato,
fino al novantesimo giorno dalla data del presente provvedimento lo
stato di emergenza in conseguenza degli eventi sismici che il 26
ottobre 2012 hanno colpito i seguenti comuni:
a) Provincia di Cosenza: Mormanno, Laino Castello, Laino Borgo,
Morano Calabro, Altomonte, Castrovillari, Papasidero, Acquaformosa,
Santa Maria del Cedro, Lungro, Firmo e San Basile;
b) Provincia di Potenza: Rotonda, Castelluccio Inferiore e
Castelluccio Superiore, Viggianello e San Severino Lucano.
2. Per l'attuazione degli interventi da effettuare nella vigenza
dello stato di emergenza, ai sensi dell'art. 5, comma 2, della legge
24 febbraio 1992, n. 225, si provvede con ordinanze - emanate dal
Capo del Dipartimento della protezione civile - acquisita l'intesa
delle regioni interessate, in deroga ad ogni disposizione vigente e
nel rispetto dei principi generali dell'ordinamento giuridico, volte
alla realizzazione degli interventi finalizzati all'assistenza alla
popolazione interessata dall'evento, alla messa in sicurezza degli
edifici pubblici e privati e dei beni culturali gravemente
danneggiati che costituiscano minaccia per la pubblica e privata
incolumita' e comunque agli interventi volti ad evitare situazioni di
pericolo o maggio [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Vetrite
Marcegaglia Buildtech

NEWS NORMATIVA

10/12 - Bonus casa e Partite Iva, ok della Camera alla Legge di Bilancio 2019

Proroga di un anno delle detrazioni fiscali legate alle ristrutturazioni e flat tax al 15% per redditi fino a 65 mila euro con paletti

07/12 - Pagamenti della PA, lo Stato potrebbe sborsare subito 9 miliardi di euro

Legge Europea 2018: il Governo valuta se saldare subito i debiti verso professionisti e imprese. In arrivo regole più severe


Orchidea
Asphaltall