Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Delibera/zione 02/09/ 2013 n. 717

Regione Toscana - Avviso per la formazione della graduatoria regionale di cui all’art 18 comma 8 quater del D.L. 21 giugno 2013, n. 69, convertito in legge 9 agosto 2013 n. 98, per l’attuazione di misure urgenti di riqualificazione e messa in sicurezza delle istituzioni scolastiche statali

Delibera/zione 28/08/2013 n. 1545

(Gazzetta regionale 13/09/2013 n. 78)

Regione Veneto - Legge 9 agosto 2013 n.98 recante "Disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia", art.18, commi 8-ter e 8-quater, misure urgenti in materia di riqualificazione e di messa in sicurezza delle istituzioni scolastiche statali. Criteri per l'istruttoria dei progetti e la definizione della graduatoria regionale da presentare al Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. (Legge 9.8.2013 n.98, articolo 18, commi 8-ter e 8-quater)

L'Assessore Elena Donazzan riferisce quanto segue.

I commi 8-ter e 8-quater dell'articolo 18 della legge 9 agosto 2013 "Disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia", di conversione del Decreto Legge 21.6.2013 n.69, cosi detto "Decreto del fare", prevedono l'attuazione di "misure urgenti in materia di riqualificazione e di messa in sicurezza delle istituzioni scolastiche statali, con particolare riferimento a quelle in cui è stata censita la presenza di amianto, nonché di garantire "il regolare svolgimento del servizio scolastico".

Il comma 8-quater, del citato articolo 18, stabilisce, in particolare, che "L'assegnazione delle risorse agli enti locali è effettuata con decreto del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca entro il 30 ottobre 2013 sulla base delle graduatorie presentate dalle regioni entro il 15 ottobre 2013. A tale fine, gli enti locali presentano alle regioni entro il 15 settembre 2013 progetti esecutivi immediatamente cantierabili di messa in sicurezza, ristrutturazione e manutenzione straordinaria degli edifici scolastici".

In relazione alle disposizioni sopra riportate, e tenuto conto dei tempi ristretti stabiliti dalla legge, con il presente provvedimento si ritiene opportuno definire i criteri per l'istruttoria dei progetti esecutivi presentati dagli enti locali proprietari degli immobili sedi di istituzioni scolastiche statali e per la predisposizione della relativa graduatoria da inviare al Ministero dell'Università e della Ricerca entro il 15.10.2013, con riferimento ai seguenti aspetti:

A. Soggetti aventi titolo ad accedere ai benefici;

B. Progetti ammissibili;

C. Modalità e termini per la presentazione delle istanze;

D. Motivi di esclusione dalla graduatoria;

E. Predisposizione della graduatoria.

A Soggetti aventi titolo ad accedere ai benefici:

Hanno titolo a formulare istanza di accesso ai benefici di cui all'articolo 18, commi 8-ter e 8-quater della legge 9.8.2013 n.98, gli enti locali proprietari degli immobili sedi di istituzioni scolastiche statali.

B Progetti ammissibili:

Sono ritenuti ammissibili alla graduatoria di cui alla legge in argomento esclusivamente i progetti esecutivi, immediatamente cantierabili, redatti ai sensi dell'art.93 del D.Lgs. 163/2006 e dell'art.33 del D.P.R. n.207/2010, corredati del relativo provvedimento di approvazione da parte dell'ente, riguardanti i soli interventi di messa in sicurezza, ristrutturazione e manutenzione straordinaria di edifici sedi di istituzioni scolastiche statali in uso e regolarmente inseriti nell'Anagrafe Regionale dell'edilizia scolastica. Resta fermo che l'avvio delle relative procedure di gara ovvero di affidamento dei lavori si considera autorizzato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca con il provvedimento di assegnazione del finanziamento.

C Modalità e termini per la presentazione dei progetti:

Per l'inserimento nella graduatoria, il progetto dovrà esser trasmesso inderogabilmente unitamente a copia del relativo provvedimento di approvazione da parte dell'ente e da dichiarazione da parte del legale rappresentante dell'ente circa l'assenza di altri contributi statali e regionali sul medesimo intervento.

Il progetto, e la relativa documentazione a corredo, dovrà esser acquisita dal Protocollo Generale della Regione entro il termine utile del 15 settembre 2013.

Il progetto esecutivo deve riferirsi ad un solo edificio scolastico in uso.

Il richiedente può presentare più progetti distinti, riferibili ad immobili destinati ad attività scolastica.

D Motivi di esclusione dalla graduatoria:

Costituiscono motivo di esclusione dalla graduatoria:

- Progetto prodotto da soggetto non avente titolo;

- Progetto non definito a livello esecutivo e/o non corredato dal provvedimento di approvazione;

- Progetto relativo ad interventi diversi dalla messa in sicurezza, ristrutturazione e manutenzione straordinaria degli edifici scolastici;

- Progetto acquisito dal Protocollo Generale della Regione oltre il termine stabilito;

- Progetto riferito ad interventi su più edifici scolastici;

- Progetto relativo ad intervento e spesa ammissibile già oggetto di finanziamento assegnato da leggi regionali o statali;

E Predisposizione della graduatoria:

La graduatoria sarà compilata secondo i seguenti criteri di priorità:

- in presenza di più progetti presentati dello stesso ente, sarà attribuita priorità ai progetti prevalentemente finalizzati alla bonifica da amianto, qualora detta caratteristica sia chiaramente rilevabile dagli elaborati progettuali o da specifica relazione integrativa a firma del progettista e del responsabile del procedimento e, in ogni caso, in base al minor importo complessivo, come risultante dal relativo quadro economico. La graduatoria generale sarà quindi suddivisa in fasce successive, inserendo in ciascuna un solo progetto per ogni ente, secondo il criterio sopra indicato;

- i progetti della stessa fascia saranno ordinati secondo l'ordine cronologico di acquisizione presso il Protocollo Generale della Regione, anteponendo comunque i progetti prevalentemente finalizzati alla bonifica da amianto, anch'essi ordinati in ordine cronologico;

- in caso di parità di data si attribuisce priorità ai prog [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
FLIR E53
Software Topografia

NEWS NORMATIVA

16/11 - Sismabonus, gli ingegneri sismici: ‘potenziare le agevolazioni fiscali’

ISI propone tetti di spesa in base ai metri quadri e bonus per diagnosi sismiche anche senza lavori. Su quest’ultimo punto c’è un emendamento del M5S

16/11 - Antisismica, il Governo valuta incentivi per la verifica statica degli immobili

Accolto un ordine del giorno per la mappatura degli immobili residenziali di edilizia privata e pubblica


New Essence
Capannoni Kopron