Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Accordo 22/02/ 2012 n. 53

Accordo ai sensi dell'articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281 tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano concernente l'individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, nonchè le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di validità della formazione, in attuazione dell'articolo 73, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modifiche e integrazioni (Suppl. Ord. n. 47)

Delibera/zione 03/05/2013 n. 173

(Gazzetta regionale 16/05/2013 n. 11)

Regione Molise - Modifiche ed integrazioni della D.G.R. 538 del 08/08/2012 recante “Recepimento dell’Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012 n. 53/CSR e approvazione Direttiva per l’attivazione dei corsi per il rilascio dell’abilitazione agli operatori che utilizzano macchine semoventi e specifiche attrezzature di lavoro, in attuazione dell’articolo 73, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modifiche e integrazioni”

LA GIUNTA REGIONALE
(omissis)

unanime delibera:

1) fare proprio il documento istruttorio e la conseguente proposta corredati dei pareri di cui all’art. 13 del Regolamento interno della Giunta che si allegano alla presente deliberazione quale parte integrante e sostanziale, rinviando alle motivazioni in essi contenute;

2) di approvare la modifica dell’art. 4 – Presentazione delle proposte formative – della “Direttiva per l’individuazione dei corsi per il rilascio dell’abilitazione agli operatori che utilizzano macchine semoventi e specifiche attrezzature di lavoro previste dall’Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012 n. 53/CSR, in attuazione dell’articolo 73, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modifiche e integrazioni”, nella versione di seguito riportata: “Gli Organismi formativi accreditati dovranno presentare le proprie proposte formative con un apposita lettera di accompagnamento, utilizzando il Formulario (Allegato “2”) allegato alle presenti Disposizioni entro le seguenti scadenze: 31 marzo, 30 giugno, 30 settembre e 31 dicembre di ogni anno. Le proposte saranno validate dalla struttura tecnica del “Servizio Politiche per l’Occupazione” ed autorizzate con nullaosta del Direttore del Servizio citato. Oltre al formulario predisposto per la presentazione delle proposte formative ed alla lettera di accompagnamento, gli Organismi formativi accredidati dovranno presentare una dichiarazione sostitutiva di certificazione, come da Mod 1bis allegato” (Allegato “1” alla presente deliberazione), con la quale dichiarano che l’Organismo è in possesso dei requisiti necessari per lo svolgimento delle attività formative”;

3) di approvare le modifiche al formulario di presentazione delle proposte formative, individuato sotto l’Allegato “2” della presente deliberazione, allo scopo di renderlo più confacente e adatto alla descrizione dei contenuti
formativi, delle modalità di verifica dell’apprendimento e delle procedure valutative previsti dal citato Accordo Stato/Regioni;

4) di approvare la modifica al Mod. 1 (Comunicazione di avvio percorso), al quale non sarà più necessario allegare il Mod. 1bis (All. 1 alla Comunicazione avvio percorso) in quanto sarà prodotto in sede di presentazione delle proposte formative, come previsto dalle modifiche dell’art. 4 della Direttiva già citata. La nuova versione del Mod. 1 è quella individuata sotto l’Allegato “3” della presente deliberazione;

5) di stabilire che gli Organismi formativi accreditati che hanno presentato le proposte formative entro le scadenze del 30/09/2012, 31/12/2012 e 31/03/2013 ripresentino le [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Photo Book
SIKAFLEX -11 FC+

NEWS NORMATIVA

14/11 - Decreto Genova, salta ‘il cuore’ del condono Ischia

Cancellato il riferimento alla legge del 1985 che avrebbe concesso disposizioni meno restrittive per le pratiche pendenti

14/11 - ANCE: ‘gli obiettivi della Manovra sono irrealizzabili’

I costruttori: ‘occorrono misure di forte impatto che consentano, fin dai primi mesi del 2019, di trasformare le risorse in cantieri sul territorio’


Rockwool
Living Now