Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Legge regionale 28/11/ 2003 n. 23

Regione Umbria - Norme di riordino in materia di edilizia residenziale pubblica

Delibera/zione 25/03/2013 n. 267

(Gazzetta regionale 24/04/2013 n. 20)

Regione Umbria - Art. 14 L.R. 28 novembre 2003, n. 23 e succ. mod. ed integr. - Art. 11 legge 9 dicembre 1998, n. 431 e succ. mod. ed integr. Fondo nazionale per l’accesso alle abitazioni in locazione. Ripartizione tra i Comuni del finanziamento regionale stanziato per l’anno 2012

LA GIUNTA REGIONALE

Visto il documento istruttorio concernente l’argomento in oggetto e la conseguente proposta dell’assessore Stefano Vinti;

Preso atto:
a) del parere favorevole di regolarità tecnica e amministrativa reso dal responsabile del procedimento;
b) del parere favorevole sotto il profilo della legittimità espresso dal dirigente competente;
c) della dichiarazione del dirigente medesimo che l’atto non comporta oneri a carico del bilancio regionale;
d) del parere favorevole del direttore in merito alla coerenza dell’atto proposto con gli indirizzi e gli obiettivi assegnati alla Direzione stessa;
Vista la legge regionale 1 febbraio 2005, n. 2 e la normativa attuativa della stessa;
Visto il regolamento interno di questa Giunta;


A voti unanimi espressi nei modi di legge

DELIBERA

1) di fare proprio il documento istruttorio e la conseguente proposta dell’assessore, corredati dei pareri e del visto prescritti dal regolamento interno della Giunta, che si allegano alla presente deliberazione, quale parte integrante e sostanziale, rinviando alle motivazioni in essi contenute;
2) di dare atto che le risorse regionali da ripartire tra i Comuni per l’anno 2012 ammontano ad € 2.000.000,00;
3) di approvare la Tabella A) allegata al presente atto quale parte integrante e sostanziale, nella quale sono indicati i Comuni ammessi a finanziamento e l’importo del cofinanziamento stanziato da ciascuno;
4) di approvare la Tabella B) allegata al presente atto quale parte integrante e sostanziale, dalla quale risulta la media del fabbisogno del triennio 2009-2010-2011 di ciascun Comune;
5) di stabilire che la ripartizione del finanziamento, tra i Comuni, venga effettuata sulla base dei criteri esplicitati nel documento istruttorio;
6) di approvare, conseguentemente la Tabella C) “Ripartizione per l’anno 2012" allegata al presente atto quale parte integrante e sostanziale nella quale risulta l’importo assegnato a ciascun Comune;
7) di escludere dalla ripartizione il Comune di Monteleone di Spoleto in quanto non ha ricevuto domande al bando 2012;
8) di disporre che le erogazioni a favore dei Comuni vengano effettuate solo dopo che gli stessi hanno inviato alla Regione il provvedimento di approvazione delle graduatorie definitive;
9) di stabilire che, nel caso in cui un Comune non dovesse rilevare alcun fabbisogno, la somma assegnata venga trattenuta dalla Regione;
10) di stabilire, [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Living Now
Nurith

NEWS NORMATIVA

25/9 - IVA agevolata al 10%, si applica per la costruzione di edifici ‘Tupini’

Agenzia delle Entrate: per la detrazione dell’imposta le spese vanno ripartite in base alla destinazione di ogni singola unità immobiliare

25/9 - Fondo Infrastrutture, nel Milleproroghe la soluzione allo stop della Consulta

Le intese con le Regioni si potranno sancire a posteriori. Slitta al 31 dicembre 2018 l'adeguamento antisismico e antincendio nelle scuole


Fibrotubi
Jansen ad Architect@work