Carrello 0

Scheda Normativa

Delibera/zione 07/03/2013 n. 327

(Gazzetta regionale 26/03/2013 n. 45)

Regione Puglia - Istituzione del Repertorio Regionale delle Figure Professionali

L’Assessore al Diritto allo Studio e alla Formazione Professionale, Prof. ssa Alba Sasso, sulla base dell’istruttoria espletata dai funzionari dell’Asse V del P.O. Puglia FSE 2007/2013 e dal Dirigente dell’Ufficio Qualità ed Innovazione del Sistema formativo regionale e confermata dal Dirigente del Servizio Formazione Professionale riferisce quanto segue:

....

DELIBERA

Per le motivazioni in narrativa citate e qui integralmente richiamate:

- di istituire l’impianto del Repertorio Regionale delle Figure Professionali e avviare l’adattamento del Repertorio alle caratteristiche del contesto socio-produttivo della Puglia partendo dagli elementi descrittivi del Repertorio Regionale delle Figure Professionali della Regione Toscana;

- di approvare l’allegato A “Impianto del Repertorio Regionale delle Figure Professionali della Puglia” che declina l’impianto descrittivo e metodologico del Repertorio Regionale delle Figure Professionali, costruito a partire da una base tecnica mutuata dalla Regione Toscana per effetto dell’intesa istituzionale ed aggiornato in coerenza con il rinnovato contesto nazionale di riferimento;

- di stabilire che nel corso dei 12 mesi successivi alla pubblicazione del presente provvedimento nel BURP si proceda, con atti del Dirigente del Servizio Formazione Professionale, all’adozione dell’elenco dei settori economici regionali e delle figure professionali del Repertorio, alla definizione delle procedure per l’aggiornamento dello stesso e all’adattamento dei contenuti descrittivi delle competenze inerenti le figure professionali, avvalendosi del Comitato Tecnico regionale istituito con la D.G.R. n. 2273/2012, attraverso tavoli tematici e tenendo in considerazione le competenze definite nei profili professionali declinati nei Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro e negli Accordi interconfederali e di categoria;

- di disporre che nei primi mesi di attuazione, l’adattamento del Repertorio debba essere realizzato prioritariamente sui settori economici rispetto ai quali vengono attivati il maggior numero di contratti di Apprendistato; in tal senso, sulla base dei dati disponibili relativi alle attività formative in apprendistato professionalizzante e alle comunicazioni obbligatorie delle aziende, si individuano come settori prioritari il Commercio, il Turismo, il Metalmeccanico, l’Edile, ma anche gli altri settori ritenuti “chiave” in relazione agli indici di occupabilità riscontrati nella Regione Puglia;

- di disporre, altresì, che nei primi mesi di attuazione, venga effettuata l’integrazione del Repertorio rispetto al settore dei servizi di integrazione socio-sanitaria, partendo dall’esperienza del progetto R.O.S.A. promosso dal Servizio Politiche di Benessere sociale e pari opportunità di concerto con il Servizio Formazione Professionale;
- di disporre che, nel corso del suddetto periodo di adattamento, il Repertorio venga integrato con i risultati delle sperimentazioni intervenute nel territorio pu [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Thermoslide
Plinti per pali da illuminazione

NEWS NORMATIVA

19/9 - Ricostruzione con sagoma diversa, è una nuova costruzione?

La Cassazione spiega il concetto di sagoma di ingombro e l’importanza del rispetto delle distanze tra edifici

18/9 - Abusi edilizi, come si individua il responsabile?

La Cassazione spiega il ruolo del direttore dei lavori e dei proprietari del terreno su cui si realizzano gli interventi illegittimi


D2C
Capannoni Kopron