Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Delibera/zione 10/02/ 2015 n. 140

Regione Basilicata - Presa d'atto dell'Accordo tra Governo, Regioni e gli Enti Locali, approvato nella seduta del 18 dicembre 2014, concernente l'adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione della comunicazione inizio lavori (CIL) e della comunicazione inizio lavori asseverata (CILA) per gli interventi di edilizia libera adottato in sede di Conferenza Unificata

News Correlate

11/12/2014
Basilicata: arrivano i modelli unici per l’edilizia

Pubblicati i moduli per richiedere il Permesso di costruire e presentare la Scia

Delibera/zione 07/11/2014 n. 1349

(Gazzetta regionale 01/12/2014 n. 45)

Regione Basilicata - Presa d'atto dell'Accordo tra il Governo, le Regioni e gli Enti locali concernente l'adozione di moduli unificati e semplificati per la presentazione dell'istanza del permesso di costruire e della segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) edilizia, adottato in sede di Conferenza Unificata.

LA GIUNTA REGIONALE
VISTA la L.R. n. 12 del 2/03/1996 e successive
modifiche ed integrazioni concernenti la
riforma dell'organizzazione regionale;
VISTA la D.G.R. n. 11 del 13/01/1998 con cui
sono stati individuati gli atti rientranti in
via generale nelle competenze della Giunta
Regionale;
VISTE le D.G.R. n. 1148 del 23/05/2005 e
n. 1380 del 5/07/2005 relative alla denominazione
e configurazione dei Dipartimenti
Regionali;
VISTA la D.G.R. n. 227/2014 relativa alla nuova
denominazione e configurazione dei
Dipartimenti Regionali;
VISTE:
– la D.G.R. n. 2047/2010, avente per oggetto
il "Conferimento incarichi di direzione
delle strutture e delle posizioni dirigenziali
dei dipartimenti regionali dell'area
istituzionale della Presidenza della
Giunta e della Giunta. Approvazione
schema di contratto";
– la D.G.R. n. 234/2014 di "Conferimento
dell'incarico di Dirigente Generale del
Dipartimento Ambiente e Territorio";
VISTA la D.G.R. n. 637/06 con la quale è stato
definito l'iter procedurale relativo alle proposte
Deliberative di Giunta ed ai provvedimenti
di impegno e di liquidazione di spesa;
VISTA la Legge 7 agosto 1990, n. 241 e ss.mm.ii.
recante "Nuove norme in materia di procedimento
amministrativo e di diritto di
accesso ai documenti amministrativi";
VISTO:
– il D.P.R. n. 380/2001 in relazione ai titoli
abilitativi edilizi;
– il D.P.R. n. 160/2010 in merito ai procedimenti
edilizi di competenza dello
Sportello Unico per le Attività Produttive
/ SUAP;
– il progetto di Modello Unico Digitale per
l'Edilizia / MUDE (decreto legislativo
82/2005 - Codice dell'amministrazione
digitale; art. 34 quinquies, decreto legge
4/2006, convertito con modificazioni
dalla legge 80/2006; D.P.C.M. 6 maggio
2008; art. 19, comma 6, lettera d, decreto
legge 78/2010, convertito con modificazioni
dalla legge 122/2010; Accordo adottato
il 10/05/2012 in Conferenza
Unificata, tra Governo, Regioni ed Enti
locali, concernente l'attuazione delle
norme di semplificazione contenute nel
Decreto Legge 5/2012, convertito con
modificazioni dalla legge 35/2012);
VISTA:
– la Legge dell'11 agosto 2014 n. 114, in
particolare l'art. 24 "Agenda della semplificazione
amministrativa e moduli standard",
comma 3 bis, con cui "le amministrazioni
di cui ai commi 2 e 3 approvano
un piano di informatizzazione delle procedure
per la presentazione di istanze,
dichiarazioni e segnalazioni che permetta
la compilazione on line con procedure
guidate accessibili tramite autenticazione
con il Sistema pubblico per la gestione
dell'identità digitale di cittadini e imprese";
VISTO l'Accordo tra il Governo, le Regioni e gli
Enti locali, approvato nella seduta del
12 giugno 2014 (Rep. Atti n. 67/CU) e pubblicato
sulla G.U. Serie Generale n. 161 del
14/07/2014 - Supplemento Ordinario n. 56,
concernente l'adozione di moduli unificati e
semplificati per la presentazione dell'istanza
del permesso di costruire e della segnalazione
certificata di inizio attività (SCIA) edilizia,
adottato in sede di Conferenza
Unificata;
CONSIDERATO che l'Accordo costituisce il
livello essenziale delle prestazioni concernenti
la tutela della concorrenza e dei diritti
civili e sociali che devono essere garantiti su
tutto il territorio nazionale;
RITENUTO che l'Accordo è coerente anche con
il processo di semplificazione che la
Regione Basilicata ha inteso avviare con
azioni inserite nella proposta di Programma
Operativo FESR 2014/2020, approvata con
D.G.R. n. 911 del 21/07/2014 e inviata alla
Commissione Europea il 22/07/2014,
nell'Asse II - Agenda digitale interventi volti
a favorire la realizzazione di servizi innovativi
destinati con l'obiettivo di creare sistemi
integrati ed interoperabili attraverso l'utilizzo
di strumenti che consentano una maggiore
qualità, semplificazione e dematerializzazione
dei processi (Azione 2.C.2.2.2);
CONSIDERATO che:
– le molteplici norme settoriali della legislazione
statale e regionale incidono sulla
definizione degli atti edilizi e della connessa
documentazione da presentare per
la realizzazione di interventi edilizi;
– la proposta è volta a semplificare ed
uniformare i modelli di atti edilizi in uso
presso i Comuni della Regione Basilicata
ed i conseguenti procedimenti edilizi;
RITENUTO:
– opportuno adottare su tutto il territorio
regionale i modelli uniformi, approvati
con l'accordo siglato il 12 giugno 2014 tra
Governo, Regioni ed Enti Locali, delle
seguenti tipologie:
a. Segnalazione Certificata di Inizio
Attività (allegato A alla presente
Deliberazione che ne diventa parte
integrante e sostanziale);
b. Richiesta di Permesso di Costruire
(allegato B alla presente Deliberazione
che ne diventa parte integrante e
sostanziale);
– evidenziare che i modelli uniformi approvati
sono strutturati secondo parti fisse e
parti variabili per garantire la adattabilità
alle singole organizzazioni comunali già
in essere;
CONSIDERATO che detta modulistica sarà notificata
a tutti i Comuni della regi [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Core
SIKAFLEX -11 FC+

NEWS NORMATIVA

14/11 - Decreto Genova, salta ‘il cuore’ del condono Ischia

Cancellato il riferimento alla legge del 1985 che avrebbe concesso disposizioni meno restrittive per le pratiche pendenti

14/11 - ANCE: ‘gli obiettivi della Manovra sono irrealizzabili’

I costruttori: ‘occorrono misure di forte impatto che consentano, fin dai primi mesi del 2019, di trasformare le risorse in cantieri sul territorio’


Software Topografia
Schuco ASE 67 PD