Carrello 0

Scheda Normativa

Determinazione 11/11/2013 n. 8335

(Gazzetta regionale 20/11/2013 n. 52)

Regione Umbria - DLgs 3 aprile 2006, n. 152 e s.m.i. L.R. 12/2010 e s.m.i. Programmazione FESR 2014-2020 della Regione Umbria. Avvio del processo di VAS. (SO n. 3)

Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e sue successive modifiche ed integrazioni;

Vista la legge regionale 1 febbraio 2005, n. 2 e i successivi regolamenti di organizzazione, attuativi della stessa;

Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241 e sue successive modifiche ed integrazioni;

Vista la legge regionale 9 agosto 1991, n. 21;

Visto il regolamento interno di questa Giunta;

Visto il Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio dell’11 luglio 2006, recante disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione che abroga il Regolamento (CE) n. 1260/1999;

Visto il Regolamento (CE) n. 1828/2006 della Commissione, dell’8 dicembre 2006, che stabilisce modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio recante disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione e del Regolamento (CE) n. 1080/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale;

Vista la COM (2012) 496 final - Proposta di Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca compresi nel quadro strategico comune e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione e che abroga il Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio;

Vista la COM (2011) 614 definitivo (versione ottobre 2011) - Proposta di Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo a disposizioni specifiche concernenti il Fondo europeo di sviluppo regionale e l’obiettivo “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione” e che abroga il Reg. (CE) n. 1080/2006;

Vista la COM (2011) 611 final/2 (versione marzo 2012) - Proposta di Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio recante disposizioni specifiche per il sostegno del FESR all’obiettivo di cooperazione territoriale europea;

Visto il Position Paper dei Servizi della Commissione sulla preparazione dell’Accordo di Partenariato e dei Programmi in ITALIA per il periodo 2014-2020 - rif. Ares (2012) 1326063 - 9 novembre 2012; Visto il documento “Metodi e obiettivi per un uso efficace dei Fondi comunitari 2014-2020”, elaborato dal Ministro per la Coesione Territoriale, d’intesa con i Ministri del Lavoro e delle Politiche Sociali e delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e presentato il 17 dicembre 2012 in Cdm;

Visto il Guidance document on ex-ante evaluation 2014-2020. Giugno 2012;

Visto il Piano unitario di valutazione per i programmi del ciclo di programmazione 2007 2013 della Regione Umbria, adottato con deliberazione n. 534 del 19 maggio 2008 e aggiornato con DGR n. 1411 del 18 ottobre 2010;

Visto il documento “Verso il Quadro strategico regionale 2014-2020”, preadottato dalla Giunta regionale con deliberazione di Giunta regionale del 24 giugno 2013, n. 652, che ha, ai fini dell’iter di programmazione regionale previsto dalla legge 13 del 2000 (art. 19 comma 4), valore di Schema generale di orientamenti per i programmi comunitari 2014 2020, per essere concertato nell’ambito del Tavolo dell’Alleanza per lo Sviluppo. Successivamente il QSR è stato adottato dalla Giunta regionale con atto del 9 luglio 2013, n. 765 ed è st [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
FLIR E53
New Essence

NEWS NORMATIVA

13/11 - Comunicazioni elettroniche negli appalti, niente obbligo sotto i 1000 euro

L’Anac chiarisce: lo prevede una disposizione della Finanziaria 2007 ancora in vigore

13/11 - Pagamenti della PA, proposti tempi più elastici solo se motivati dal tipo di contratto

Un emendamento al disegno di legge europea 2018 propone anche il rilascio del certificato di pagamento entro 7 giorni dal collaudo


Core
UP