Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Determinazione 25/02/ 2015 n. 3

Autorità Nazionale Anticorruzione - Rapporto tra stazione unica appaltante e soggetto aggregatore (centrale unica di committenza) – Prime indicazioni interpretative sugli obblighi di cui all’art. 33, comma 3-bis, d.lgs 12 aprile 2006, n. 163 e ss.mm.ii

Decreto Pres. Cons. Min. 11/11/ 2014

Requisiti per l'iscrizione nell'elenco dei soggetti aggregatori, ai sensi dell'articolo 9, comma 2, secondo periodo, del decreto-legge 24aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23giugno 2014, n. 89, insieme con il relativo elenco recante gli oneri informativi

News Correlate

23/02/2015
Dall’ANAC le istruzioni per candidarsi come soggetto aggregatore

I requisiti per diventare una delle 35 stazioni appaltanti che sostituiranno le attuali 32mila

Determinazione 11/02/2015 n. 2

(Gazzetta ufficiale 03/03/2015 n. 51)

Autorità Nazionale Anticorruzione - Applicazione dell’art. 3, comma 1, del DPCM 11 novembre 2014 pubblicato in GU n. 15 del 20 gennaio 2015. Modalità operative per la presentazione delle candidature all’elenco dei Soggetti aggregatori

IL CONSIGLIO

Visto l'art. 9 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66;
Vista la relativa legge di conversione n. 89 del 23 giugno 2014;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11
novembre 2014 pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 15 del 20 gennaio
2015;
Visto il decreto legislativo 163/2006 e s.m. e i.;
Considerato che ANAC e' designata, ex art 3, comma 1, del decreto
del Presidente del Consiglio dei ministri 11 novembre 2014, a
definire con propria determinazione le modalita' operative per la
presentazione delle richieste di iscrizione all'elenco dei Soggetti
aggregatori;

Ritiene che:

1. I soggetti di cui all'art. 2, comma 1 del decreto del Presidente
del Consiglio dei ministri 11 novembre 2014 che intendono avanzare
richiesta di iscrizione nell'elenco dei Soggetti aggregatori di cui
all'art. 9, comma 2 del decreto-legge 66/14 convertito con
modificazioni dalla legge in premessa, sono tenuti ad inviare
richiesta formale all'Autorita' nazionale anticorruzione - Ufficio
UMABS, unitamente al file excel di cui al successivo punto 3.
2. Nella richiesta e' necessario che i candidati dichiarino, ai
sensi dell'art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 445
del 28 dicembre 2000, sotto la propria responsabilita' e consapevoli
delle sanzioni penali di cui all'art. 76 del citato decreto del
Presidente della Repubblica 445:
che essi o i soggetti da loro costituiti "svolgono attivita' di
centrale di committenza ai sensi dell'art. 33 del decreto legislativo
163/06 con carattere di stabilita', mediante un'organizzazione
dedicata allo svolgimento dell'attivita' di centrale di committenza,
per il soddisfacimento di tutti i fabbisogni di beni e servizi dei
relativi enti locali";
che le informazioni fornite tramite file excel di cui al
successivo punto 3. corrispondono al vero;
per le citta' metropolitane che esse "sono state istituite ai
sensi della legge 7 aprile 2014, n. 56 e del decreto legislativo 17
settembre 2010, n. 156" e i riferimenti dell'atto istitutivo;
per le associazioni, unioni e consorzi di enti locali, compresi
gli accordi tra gli stessi comuni resi in forma di convezione per la
gestione delle attivita', che sono costituiti "ai sensi del decreto
legislativo 18 agosto 2000, n. 267" e i riferimenti dell'atto
costitutivo.
3. La richiesta di iscrizione va corredata con informazioni da
inserire nel file excel preimpostato disponibile sul portale
http://www.anticorruzione.it/ sezione Servizi - Modulistica. Le
informazioni richieste riguardano denominazione e codice fiscale del
soggetto che svolge l'attivita' di centrale di committenza, eventuali
variazioni occorse negli anni 2011, 2012, e 2013 (separatamente per
ogni anno); sara' necessario inoltre elencare denominazione e codice
fiscale ed eventuali variazioni occorse nel periodo 2011-2013
(separatamente per ogni anno) di tutti i singoli soggetti di cui esso
si compone. Se non sono occorse variazioni nel periodo di
riferimento, le colonne relative agli anni 2011, 2012, 2013 dovranno
essere ripetute con le medesime informazioni.
4. Il file excel, dopo essere stato compilato in modalita'
elettronica nelle sue parti (conservando il formato e i vincoli
originari) va inviato, insieme alla lettera di richiesta di
accreditamento, via PEC all'indirizzo
protocollo@pec.anticorruzione.it.
5. Non sono ammesse stampe cartacee del suddetto file o invii con
modalita' diverse dalla PEC o richieste prive di allegato excel.
6. Il termine di 45 giorni di cui all'art. 3, comma 2 del decreto
del Presidente del Consiglio dei ministri [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
FLIR E53
SIKAFLEX -11 FC+

NEWS NORMATIVA

16/11 - Sismabonus, gli ingegneri sismici: ‘potenziare le agevolazioni fiscali’

ISI propone tetti di spesa differenziati in base ai metri quadri, detrazioni per le diagnosi sismiche senza lavori e cessione del credito anche alle banche

16/11 - Antisismica, il Governo valuta incentivi per la verifica statica degli immobili

Accolto un ordine del giorno per la mappatura degli immobili residenziali di edilizia privata e pubblica


Photo Book
usBIM.viewer+