Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Decreto Ministeriale 30/04/ 2013

Ministero dello Sviluppo Economico - Decadenza dai benefici per gruppi di imprese agevolate dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488

Decreto 14/09/ 2012

Ministero dello Sviluppo Economico - Decadenza dai benefici per i gruppi di imprese agevolate con la Legge n. 488/1992

Decreto 02/08/ 2012

Ministero dello Sviluppo Economico - Decadenza dai benefici per i gruppi di imprese agevolate con la Legge n. 488/1992

Decreto 30/07/ 2012

Ministero dello Sviluppo Economico - Decadenza dai benefici per i gruppi di imprese agevolate con la Legge n. 488/1992

Decreto 13/07/ 2012

Ministero dello Sviluppo Economico - Decadenza dai benefici per i gruppi di imprese agevolate con la Legge n. 488/1992

News Correlate

01/06/2006
Legge 488, pubblicati i bandi industria, commercio, turismo

La presentazione delle istanze fino al 31 luglio prossimo

31/05/2006
Legge 488, a breve i bandi per accedere ai finanziamenti

Dalla pubblicazione su GU, 60 giorni per presentare le domande

Legge dello Stato 19/12/1992 n. 488

(Gazzetta ufficiale 21/12/1992 n. 299)

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, concernente rifinanziamento della legge 1' marzo 1986, n. 64, recante disciplina organica dell'intervento straordinario nel Mezzogiorno.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA la seguente legge:
Art. 1.
1. Il decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, concernente rifinanziamento della legge 1 marzo 1986, n. 64, recante disciplina organica dell'intervento straordinario nel Mezzogiorno, è convertito in legge con le modificazioni riportate in allegato alla presente legge.
2. Restano validi gli atti ed i provvedimenti adottati e sono fatti salvi gli effetti prodottisi ed i rapporti giuridici sorti sulla base del decreto-legge 14 agosto 1992, n. 363.
Art. 2.
1. A decorrere dal 1 maggio 1993 il Dipartimento per gli interventi straordinari nel Mezzogiorno e l'Agenzia per la promozione dello sviluppo del Mezzogiorno sono soppressi.
2. Entro tre mesi dalla data di entrata in vigore del decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, l'Agenzia per la promozione dello sviluppo del Mezzogiorno presenta al Presidente del Consiglio dei Ministri un dettagliato rapporto contenente l'inventario di tutti gli interventi e progetti realizzati o avviati a realizzazione o non ancora iniziati alla predetta data in conformità alla legge 1 marzo 1986, n. 64, e successive modificazioni, con particolare riguardo:
a) ai progetti speciali e al loro stato di attuazione;
b) alla realizzazione delle opere di completamento e al loro trasferimento agli enti competenti per legge, con particolare riferimento al patrimonio progettuale degli schemi idrici;
c) all'incentivazione delle attività produttive, con l'indicazione dell'ammontare delle iniziative agevolate e di quelle le cui domande sono tuttora in istruttoria o risultano approvate dagli istituti di credito;
d) all'attività degli enti di promozione per lo sviluppo del Mezzogiorno;
e) all'utilizzo degli stanziamenti assegnati dalla citata legge 1 marzo 1986, n. 64, e a quelli residui, sia di competenza che di cassa.
Art. 3.
1. Il Governo della Repubblica è delegato ad emanare entro il 30 aprile 1993, sentite le competenti commissioni permanenti del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati, che si pronunciano nei termini previsti dai rispettivi regolamenti, uno o piu' decreti legislativi per disciplinare il trasferimento delle competenze del Dipartimento per gli interventi straordinari nel Mezzogiorno e dell'Agenzia per la promozione dello sviluppo del Mezzogiorno, sulla base dei seguenti principi e criteri direttivi:
a) affidamento al Ministro del bilancio e della programmazione economica del coordinamento, della programmazione e della vigilanza sul complesso dell'azione di intervento pubblico nelle aree economicamente depresse del territorio nazionale;
b) affidamento ad un'amministrazione dello Stato degli adempimenti tecnici, amministrativi e di controllo per la concessione e l'erogazione delle agevolazioni alle attività produttive nelle aree del territorio nazionale individuate dal Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE);
c) attribuzione ad una o piu' amministrazioni dello Stato dell'attività di programmazione e di coordinamento delle grandi infrastrutture a carattere interregionale o di interesse nazionale.
Le stesse amministrazioni provvedono altresì al completamento delle infrastrutture in corso di realizzazione alla data del 30 aprile 1993, e al loro trasferimento agli enti tenuti per legge alla manutenzione e gestione. I relativi programmi sono sottoposti all'approvazione del CIPE sulla base dei finanziamenti ordinari pluriennali di settore, previsti dalle leggi finanziarie;
d) conferimento delle partecipazioni finanziarie dell'Agenzia per la promozione dello sviluppo del Mezzogiorno nell'Istituto per lo sviluppo economico dell'Italia meridionale (ISVEIMER), nell'Istituto regionale per il finanziamento alle industrie in Sicilia (IRFIS), nel Credito industriale sardo (CIS) e negli enti di promozione per lo sviluppo del Mezzogiorno di cui all'articolo 6 della legge 1 marzo 1986, n. 64, al Ministero del tesoro, al fine di provvedere al loro riordino, ristrutturazione, privatizzazione o liquidazione;
e) utilizzazione del personale già in servizio alla data del 14 agosto 1992 presso il Dipartimento per gli interventi straordinari nel Mezzogiorno e presso gli altri organismi dell'intervento straordinario, prioritariamente per i compiti previsti dalla presente legge nonchè dal decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, come modificato dalla legge medesima, ed in particolare per le funzioni tecniche e di s [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Drutex
Protezioni in EPDM

NEWS NORMATIVA

18/06 - In vigore la legge Sblocca Cantieri

Operativi da oggi, 18 giugno, appalto integrato, subappalto fino al 40%, nuove procedure fino a 1 milione, ma ancora da definire le opere prioritarie da sbloccare

18/06 - OICE: ‘arginare il calo dei bandi con la stabilità delle regole; fare presto il regolamento’

Progettazione, nei primi cinque mesi del 2019 le gare scendono del 15,9%


Stiferite RP
Uretek