Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Decreto Legislativo 22/01/ 2004 n. 42

Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137. (Suppl. Ordinario n. 28)

News Correlate

28/08/2014
Professionisti dei beni culturali, in vigore la legge

Entro febbraio 2015 arriveranno i requisiti per iscriversi agli elenchi nazionali del MIBACT

27/06/2014
Professionisti dei beni culturali, c’è la legge

In arrivo elenchi nazionali per archeologi, archivisti, bibliotecari, antropologi, restauratori, storici dell'arte

Legge dello Stato 22/07/2014 n. 110

(Gazzetta ufficiale 08/08/2014 n. 183)

Modifica al codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, in materia di professionisti dei beni culturali, e istituzione di elenchi nazionali dei suddetti professionisti

Entrata in vigore del provvedimento: 23/08/2014

Art. 1

Introduzione dell'articolo 9-bis del codice di cui al decreto
legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, in materia di professionisti
competenti ad eseguire interventi sui beni culturali.

1. Nella parte prima del codice dei beni culturali e del paesaggio,
di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, dopo l'articolo
9 e' aggiunto il seguente:
«Art. 9-bis. - (Professionisti competenti ad eseguire interventi
sui beni culturali). - 1. In conformita' a quanto disposto dagli
articoli 4 e 7 e fatte salve le competenze degli operatori delle
professioni gia' regolamentate, gli interventi operativi di tutela,
protezione e conservazione dei beni culturali nonche' quelli relativi
alla valorizzazione e alla fruizione dei beni stessi, di cui ai
titoli I e II della parte seconda del presente codice, sono affidati
alla responsabilita' e all'attuazione, secondo le rispettive
competenze, di archeologi, archivisti, bibliotecari,
demoetnoantropologi, antropologi fisici, restauratori di beni
culturali e collaboratori restauratori di beni culturali, esperti di
diagnostica e di scienze e tecnologia applicate ai beni culturali e
storici dell'arte, in possesso di adeguata formazione ed esperienza
professionale».
Art. 2

Elenchi nazionali dei professionisti competenti
ad eseguire interventi sui beni culturali

1. Sono istituiti presso il Ministero dei beni e delle attivita'
culturali e del turismo elenchi nazionali di archeologi, archivisti,
bibliotecari, demoetnoantropologi, antropologi fisici, esperti di
diagnostica e di scienze e tecnologia applicate ai beni culturali e
storici dell'arte, in possesso dei requisiti individuati ai sensi del
comma 2.
2. Il Ministro dei beni e delle attivita' culturali e del turismo,
sentito il Ministro dell'istruzione, dell'universita' e della
ricerca, previa intesa in sede di Conferenza permanente per i
rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e
di Bolzano, sentite le rispettive associazioni professionali,
individuate ai sensi dell'articolo 26 del decreto legislativo 9
novembre 2007, n. 206, e successive modificazioni, e della legge 14
gennaio 2013, n. 4, e le organizzazioni sindacali e imprenditoriali
maggiormente rappresentative, per gli ambiti e nei limiti delle
rispettive competenze, in conformita' e nel rispetto della normativa
dell'Unione europea, stabilisce, con proprio decreto, le modalita' e
i requisiti per l'iscrizione dei professionisti negli elenchi
nazionali di cui al comma 1 del presente articolo nonche' le
modalita' per la tenuta degli stessi elenchi nazionali in
collaborazione con le associazioni professionali. I predetti elenchi
sono pubblicati nel sito internet istituzionale del Ministero dei
beni e delle attivita' culturali e del turismo. Il decreto di cui al
presente comma e' emanato entro sei mesi dalla data di entrata in
vigore della presente legge, previo parere delle Commissioni
parlamentari competenti per materia.
3. Gli elenchi di cui al comma 1 non costituiscono sotto alcuna
forma albo [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
lgbusiness
Living Now

NEWS NORMATIVA

15/10 - Consumo di suolo, via all’esame delle norme per fermarlo

Allo studio due disegni di legge con tempistiche differenziate per il raggiungimento dell'obiettivo 'consumo zero'

15/10 - Documento di gara unico europeo, dal 18 ottobre sarà solo online

Deroghe ammesse solo per appalti specialistici o che richiedono strumenti complessi


M.v.b.
Edisughero