inc
Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Legge regionale 28/06/ 2013 n. 13

Regione Veneto - Modifiche della legge regionale 9 marzo 1995, n. 10, "Norme per il riordinamento degli enti di edilizia residenziale pubblica", per la razionalizzazione e la riduzione delle spese degli apparati amministrativi

Legge regionale 09/03/1995 n. 10

Regione Veneto - Norme per il riordinamento degli enti di edilizia residenziale pubblica

Art. 1 - Finalità della legge.
1. In attuazione di quanto previsto agli articoli 13 e 93 del Decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977, n. 616 e in conformità con i principi stabiliti dalla legge 8 giugno 1990, n. 142, la presente legge disciplina il nuovo ordinamento degli enti regionali operanti nel settore dell'edilizia residenziale pubblica.
Art. 2 - Aziende territoriali per l'edilizia residenziale.
1. Gli enti di cui all'articolo 1, già denominati Istituti autonomi case popolari (IACP), sono trasformati in Aziende territoriali per l'edilizia residenziale (ATER).
2. Le ATER sono enti pubblici economici dotati di personalità giuridica e di autonomia organizzativa, patrimoniale e contabile; hanno sede nel capoluogo di ogni provincia ed operano nel territorio della stessa.
3. La Giunta regionale, nello svolgimento delle sue funzioni in materia di edilizia residenziale pubblica, in particolare per quanto attiene bilanci, programmi, alienazione del patrimonio e canoni, si avvale di un organo consultivo, costituito dai Presidenti e Direttori delle ATER, dai rappresentanti dell'ANCI, dell'UPI e delle Organizzazioni sindacali dei lavoratori e degli inquilini maggiormente rappresentative a livello nazionale.
Art. 3 - Osservatorio regionale sulla casa.
1. E' istituito con decreto del Presidente della Giunta regionale l'Osservatorio regionale sulla casa composto da:
1) il Presidente della Giunta regionale o suo delegato con funzioni di presidente;
2) un rappresentante dell'ANCI;
3) due rappresentanti delle ATER;
4) un rappresentante dei sindacati degli inquilini maggiormente rappresentativi a livello nazionale;
5) un rappresentante dei sindacati dei lavoratori maggiormente rappresentativi a livello nazionale;
6) un rappresentante delle associazioni della proprietà edilizia più rappresentativi a livello nazionale;
7) un rappresentante dell'ANCE;
7 bis) un rappresentante designato dalle organizzazioni cooperativistiche di abitazione maggiormente rappresentative. ( )
Art. 4 - Compiti dell'Osservatorio regionale sulla casa.
1. L'Osservatorio regionale compie studi e analisi per l'elaborazione dei programmi regionali, generali e di settore, riguardanti l'edilizia residenziale e formula proposte alla Giunta regionale inerenti il comparto dell'Edilizia residenziale.
2. L'Osservatorio regionale sulla casa, pubblica e diffonde dati e analisi sulla situazione abitativa, ne promuove la conoscenza tra le forze politiche, sociali, professionali imprenditoriali.
3. La Giunta regionale con propria deliberazione individua la struttura tecnica di supporto.
Art. 5 - Attività delle ATER.
1. L'ATER provvede:
a) ad attuare interventi di edilizia residenziale sovvenzionata, agevolata e convenzionata mediante l'acquisto, la costruzione e il recupero di abitazioni e di immobili di pertinenza anche attraverso programmi integrati e programmi di recupero urbano, utilizzando le risorse finanziarie proprie e/o provenienti per lo stesso scopo da altri soggetti pubblici;
b) a progettare programmi integrati e programmi di recupero urbano e/o eseguire opere di edilizia e di urbanizzazione per conto di enti pubblici;
c) a svolgere attività per nuove costruzioni e/o per il recupero del patrimonio immobiliare esistente, collegate a programmi di edilizia residenziale pubblica;
d) a gestire il patrimonio proprio e di altri enti pubblici comunque realizzato o acquisito, nonché a svolgere ogni altra attività di edilizia residenziale pubblica rientrante nei fini istituzionali e conforme alla normativa statale e regionale;
e) a stipulare convenzioni con gli enti locali e con altri operatori per la progettazione e/o l'esecuzione delle azioni consentite a' sensi delle lettere a), b), c) e d);
f) a svolgere attività di consulenza ed assistenza tecnica a favore di operatori pubblici e privati;
g) a intervenire, salvaguardando quanto stabilito dalla legge regionale 20 marzo 1990, n. 19 mediante l'utilizzazione di risorse proprie, non vincolate ad altri scopi istituzionali, con fini calmieratori, sul mercato edilizio realizzando abitazioni allo scopo di locarle o venderle a prezzi economicamente competitivi;
h) a formulare proposte sulle localizzazioni degli interventi di edilizia residenziale pubblica;
h bis) ad esercitare il controllo sul rispetto, da parte delle imprese di costruzione e loro consorzi e delle cooperative edilizie di abitazione e loro consorzi incaricati della realizzazione dei programmi di edilizia residenziale fruenti di contributo pubblico, delle procedure e dei vincoli economici e tecnici stabiliti per la realizzazione dei programmi stessi, mediante rilascio di apposita attestazione. ( )
i) a svolgere ogni altro compito attribuito da leggi statali o regionali.
Art. 6 - Statuto.
1. Le ATER deliberano lo Statuto entro novanta giorni dal primo insediamento del Consiglio di amministrazione.
Art. 7 - Organi.
1. Sono organi dell'ATER:
a) il Consiglio di amministrazione;
b) il Presidente;
c) il Direttore;
d) il Collegio dei revisori dei conti.
Art. 8 - Consiglio di amministrazione delle ATER.
1. Il Consiglio di amministrazione di ciascuna ATER è composto da:
a) due componenti, di cui uno con le funzioni di Presidente, nominati dalla Giunta regionale;
b) un componente nominato dall'Amministrazione provinciale;
c) un componente nominato dal Comune capoluogo;
d) un componente designato dall'ANCI regionale.
2. I Consigli di amministrazione sono costituiti con decreto del Presidente della Giunta regionale e durano in carica cinque anni a decorrere dalla data dello stesso decreto.
3. Il Presidente della Giunta regionale provvede alla costituzione del Consiglio di amministrazione entro trenta giorni dalla nomina o designazione di almeno tre componenti.
4. In caso di dimissioni e in qualunque caso di cessazione dalla carica di uno dei componenti, coloro che subentrano restano in carica fino alla scadenza del Consiglio di amministrazione.
Art. 9 - Compiti e funzionamento del Consiglio di amministrazione delle ATER.
1. Il [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Lastra per rotatorie e cordoli drenanti
inc
Fonoisolanti e fonoassorbenti per il benessere acustico_Marketplace
inc

NEWS NORMATIVA

Comprare casa, nullo il preliminare senza il prezzo di acquisto

22/9 - Comprare casa, nullo il preliminare senza il prezzo di acquisto

Cassazione: se l’acquirente non dimostra che ha pagato delle somme a titolo di acconto, non ha diritto alla loro restituzione

22/9 - Edifici efficienti, sconto alle imprese anche se acquistano il fabbricato con più atti

Agenzia delle Entrate: la ratio dell’agevolazione del DL Crescita è riqualificare gli immobili in chiave antisismica e classe energetica A o B


riempitivi per fughe di pavimenti e rivestimenti Marketplace
inc
Consolidamento terreni
inc

inc