Marketplace
inc

Scheda Normativa

Norme Correlate

Legge regionale 26/10/ 2016 n. 28

Regione Puglia - Misure di semplificazione in materia urbanistica e paesaggistica. Modifiche alle leggi regionali 7 ottobre 2009, n. 20 (Norme per la pianificazione paesaggistica), 27 luglio 2001, n. 20 (Norme generali di governo e uso del territorio) ...

Legge regionale 24/03/1995 n. 8

(Gazzetta regionale 03/04/1995 n. 33)

Regione Puglia - Norme per il rilascio delle autorizzazioni in zone soggette a vincolo paesaggistico

Art. 1

1. Fino all'entrata in vigore, del piano urbanistico territoriale tematico per il paesaggio e beni ambientali, l'autorizzazione prevista dall'art, 31 della legge regionale 31 maggio 1980. n. 56 per la trasformazione degli immobili soggetti al vincolo paesaggistico di cui alla legge 29 giugno 1939, n. 1497 ed all'Art. 1 della legge 8 agosto 1985, n. 431. delegata alla Regione ai sensi dell'art. del D.P.R. 24 luglio 1917. n. 616, è subdelegata ai Comuni limitatamente agli interventi:
a) nell'ambito di strumenti urbanistici esecutivi (Piani particolareggiati, piani di lottizzazione, piani di recupero, piani per l'edilizia economica popolare piani per gli insediamenti produttivi) approvati con le procedure della L.R., 31 maggio 1980, n. 56;
b) di completamento degli strumenti urbanistici vigenti;
c) di manutenzione ordinaria e straordinaria definiti dall'art 31 della legge 5 agosto 1979, n. 457;
d) di recupero e risanamento conservativo definiti dall'art. 31 della legge 5 agosto 1978. n. 457. con esclusione di quelli ricadenti nelle zone tipizzate dagli strumenti urbanistici vigenti A o A1 di interesse storico;
e) ....come definiti dall'art., .31 della legge 5 agosto 1978, n, 457 non. comportanti la sostituzione totale dell'organismo edilizio esistente, con esclusione degli interventi ricadenti nelle zone tipizzate dagli strumenti urbanistici vigenti A o A1 di interesse storico;
f) purché il volume complessivo sia relativo al lotto minimo prescritto dallo strumento urbanistico vigente e non ci sia accorpamento di aree non confinanti, Sono esclusi gli interventi ricadenti nella fascia dei trecento metri dal confine del demanio marittimo o dal ciglio più elevato sul mare e dei duecento metri dalla battigia (delle coste, dei laghi dei fiumi e delle gravine o lame;
g) di realizzazione di linee telefoniche ed elettriche di bassa e media tensione con relative cabine di trasformazione;
h) di collocamento entro terra di tubazioni di reti infrastrutturali con ripristino dello stato dei luoghi;
i) di urbanizzazioni primarie;
1) destinati a rimuovere imminenti pericoli di pubblica o privata incolumità nonché interruzione di pubblico servizio, o dichiarati indifferibili ed urgenti, in conseguenza di norme o provvedimenti emanati a seguito di calamità;
m) a carattere precario e/o temporaneo, stagionali oppure, se connessi alla realizzazione di un'opera autorizzata, limitata alla durata di esecuzione dell'opera purché venga garantito il ripristino dello stato dei luoghi
n) di collocamento di vetrine, insegne, tabelle;
o) di sistemazione a verde, di arredo urbano, di recinzioni fino a metri due di altezza.

Art. 2
1. L'autorizzazione di cui al precedente articolo 1 è di competenza del Sindaco del Comune interessato.
2. Il provvedimento del Sindaco, adottato previo parere favorevole obbligatorio della Commissione edilizia comunale, è soggetto alle procedure del decreto legge 27 giugno 1988, n. 312, convertito nella legge 8 agosto 1985 n.431.

Art. 3
1. Entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge la Commissione edilizia dei Comuni nel cui territorio siano incluse aree soggette a vincolo paesaggistico, qualora ne sia sprovvista, è integrata da un ingegnere civile/edile o da un Architetto con documentata formazione e/o esperienza in materia paesaggistica

Art. 4
1. Le restanti funzioni amministrative in materia di beni ambientali di cui alla delega previsto dall'art. 82 de D.P.R. 24 luglio 1977, n. 616, sono esercitate dagli organi regionali previa istruttoria dei competenti uffici operanti nell'ambito dell'Assessorato all'Urbanistica e assetto del territorio.
2. L'indennità di cui all'art. 15 della legge 29 giugno 1939, n. 1497 è determinata dalla Giunta Regionale sulla base della maggiore somma tra il danno arrecato, valutato dai competenti uffici operanti nell'ambito dell'Assessorato all'urbanistica e assetto del territorio, e il profitto conseguito stimato dagli uffici regionali del Genio Civile o dall'ispettorato regionale delle foreste.

Art. 5
1. Per il rilascio della autorizzazione prevista dalla legge regionale 31 maggio 1980, n. 56, per la trasformazione degli immobili soggetti al vincolo paesaggistico di cui alla legge 29 giugno 1939, n.1497. il soggetto interessato deve presentare al Comune nel cui territorio ricade l'opera da realizzare la seguente documentazione:
a) istanza
b) progetto in triplice copia costitui [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Live Talks
inc
Pannelli e feltri acustici_Marketplace
inc

NEWS NORMATIVA

Superbonus, Brunetta: ‘a breve il modulo unico per la CILA’

26/07 - Superbonus, Brunetta: ‘a breve il modulo unico per la CILA’

Il Ministro ha annunciato che sta per essere diffuso il modello ad hoc per il 110%

26/07 - Architettura, a settembre la discussione dei capisaldi della legge

Ministro Giovannini alla Conferenza Ordini APPC: ‘puntiamo a realizzare opere diverse dal passato’


ReKreo SRL # PLASMACEM SRL
inc
Marketplace
inc