Carrello 0

Scheda Normativa

Legge regionale 18/04/2000 n. 25

(Gazzetta regionale 10/05/2000 n. 13)

Regione Lazio - Tutela delle aree di particolare interesse pubblico per la presenza di attività teatrali.

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

promulga


la seguente legge:

ARTICOLO 1

(Finalità)


1. La Regione considera il teatro un bene culturale e riconosce
nelle attività teatrali, dato il carattere ed il valore sociale delle
stesse, la funzione di valorizzazione, nonché di qualificazione, della
realtà territoriale in cui operano.

2. In armonia con quanto previsto al comma 1, la Regione, in
conformità ai principi di cui agli articoli 41 e 42 della
Costituzione, promuove la tutela e la salvaguardia dell'integrità di
quelle aree che, per la presenza di immobili destinati all'esercizio
di attività teatrali, assumono un particolare interesse pubblico per
la funzione sociale, economica e culturale che le stesse attività
ricoprono.

ARTICOLO 2

(Piano di individuazione delle aree)


1. Al fine di dare attuazione a quanto previsto all'articolo 1,
i comuni possono redigere un piano nel quale sono individuate le aree
di cui all'articolo 1 e possono imporre sugli immobili previsti dal
medesimo articolo un vincolo di destinazione all'esercizio
dell'attività teatrale.

2. Nel prevedere il vincolo di cui al comma 1, i comuni:
a) considerano prioritariamente gli immobili:
1) situati all'interno dei centri storici di cui alle zone A e B ai
sensi dell'articolo 2 del decreto del Ministro per i lavori pubblici 2
aprile 1968, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale 16 aprile 1968, n.
97;
2) destinati all'esercizio di attività teatrali realizzate e promosse
da enti o associazioni stabili di prioritario interesse pubblico ad
iniziativa privata o mista pubblico-privata;
b) accertano la connessione esistente tra destinazione degli immobili
ed interesse pubblico dell'area, tenendo conto, in particolare:
1) che l'immobile è destinato all'esercizio delle attività teatrali di
cui alla lettera a), numero 2), da almeno 3 anni;
2) la compatibilità dell'esercizio dell'attività teatrale con le
caratteristiche dell'area;
3) gli effetti economici, diretti ed indiretti, che l'esercizio
dell'attività teatrale determina nella relativa area, anche in
considerazione dello sviluppo e della valorizzazione dell'area stessa;
4) la maggiore visibilità e prestigio dell'area a seguito della
popolarità che l'attività teatrale riveste presso il pubblico e la
stampa.

ARTICOLO 3

(Vincolo di destinazione)


1. Gli immobili sottoposti al vincolo di cui all'articolo 2,
non possono esse [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Plinti per pali da illuminazione
Sismicad 12

NEWS NORMATIVA

19/9 - Ricostruzione con sagoma diversa, è una nuova costruzione?

La Cassazione spiega il concetto di sagoma di ingombro e l’importanza del rispetto delle distanze tra edifici

18/9 - Abusi edilizi, come si individua il responsabile?

La Cassazione spiega il ruolo del direttore dei lavori e dei proprietari del terreno su cui si realizzano gli interventi illegittimi


Rexipal
Sicurezza Cantieri