inc

Scheda Normativa

Norme Correlate

Delibera/zione 28/12/ 2012 n. 927

Regione Abruzzo - L. R. 3 agosto 2011 n. 25, art. 1 - Nuovo riparto del Fondo speciale

Legge regionale 03/08/2011 n. 25

(Gazzetta regionale 12/08/2011 n. 49)

Regione Abruzzo - Disposizioni in materia di acque con istituzione del fondo speciale destinato alla perequazione in favore del territorio montano per le azioni di tutela delle falde e in materia di proventi relativi alle utenze di acque pubbliche

TITOLO I

Fondo speciale e misure destinate alla
salvaguardia e alla valorizzazione
del territorio montano

ARTICOLO 1

Fondo speciale
1. Per la salvaguardia e la valorizzazione del territorio montano ed in
considerazione dell’importanza che il territorio montano e collinare riveste
nella tutela e ricarica delle falde acquifere, è istituito, a far data dal 1°
gennaio dell’anno successivo a quello di entrata in vigore della presente
legge, il Fondo Speciale.
2. Il Fondo Speciale, dell’importo complessivo di euro 4 milioni per il
triennio successivo all’entrata in vigore della presente legge, viene
alimentato dalle maggiori entrate relative all’utilizzazione delle acque
pubbliche, a seguito dell’aggiornamento dei canoni di cui all’art. 11.
3. Un pari stanziamento corrispettivo alle maggiori entrate, valutato in euro
4 milioni, viene iscritto sul capitolo di spesa 151402 U.P.B. 05.01.002
denominato "Attività di monitoraggio delle acque superficiali e sotterranee e
quelle inerenti gli studi e le indagini per l’assetto idrologico" con
destinazione vincolata alla tutela ambientale e idrogeologica.
4. Il Fondo di cui al comma 1 è ripartito tra Comuni classificati totalmente
o parzialmente montani dalla L. 25 luglio 1952, n. 991 recante "Provvedimenti
in favore dei territori montani" e dalla L.R. 5 agosto 2003, n. 11
recante "Norme in materia di Comunità montane", tenuto conto delle
disposizioni di cui alla L.R. 27 giugno 2008, n. 10 recante "Riordino delle
Comunità Montane Abruzzesi e modifiche a leggi regionali", con esclusione di
quelli aventi popolazione superiore a 3.000 abitanti, nel modo seguente:
a) il 15 per cento a favore del Comune oppure dei Comuni rivieraschi, come
definiti dall’art. 52 del R.D. 11 dicembre 1933, n. 1775 "Testo unico delle
disposizioni di legge sulle acque e impianti elettrici", ricadenti in tutto o
in parte nell’ambito del territorio classificato montano da ripartirsi in
proporzione a [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Tagli e sabbiature_Marketplace
inc
Dual Cool
inc

NEWS NORMATIVA

Tettoia, qual è la distanza giusta dalla costruzione vicina?

21/04 - Tettoia, qual è la distanza giusta dalla costruzione vicina?

Il Tar Calabria interviene sul concetto di costruzione e di edificio

20/04 - Prove sui materiali: eliminata la competenza esclusiva dei laboratori, largo ai tecnici

Il Tar Lazio sospende la disposizione contenuta nelle Linee guida sui ponti e viadotti esistenti


PEDESTAL PRIME
inc
Jansen
inc

inc