Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Decreto 11/01/ 2013 n. 299

Regione Calabria - Art. 5, commi 5 e 6, della legge regionale 23 dicembre 2011, n. 47. Prelievo dal Fondo pluriennale vincolato relativo al fondo per le aree sottoutilizzate (FAS) e riallocazione somma sul capitolo della spesa 33030119 – Dipartimento Politiche dell’Ambiente. Variazione al Bilancio per l’esercizio finanziario 2013, al documento tecnico, di cui alla deliberazione della Giunta regionale n. 580/2012, e al bilancio dipartimentale, di cui alla deliberazione della Giunta regionale n. 579/2012, nonché al bilancio pluriennale 2013 – 2015 annualità 2014 (Suppl. straord. n. 1)

Legge regionale 23/12/2011 n. 47

(Gazzetta regionale 16/12/2011 n. 23)

Regione Calabria - Provvedimento generale recante norme di tipo ordinamentale e procedurale (Collegato alla manovra di finanza regionale per l'anno 2012). Articolo 3, comma 4, della legge regionale n. 8/2002

TITOLO I
RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE REGIONALI

Art 1
(Patto di stabilità e finanziamenti dell'Unione Europea)

1. Al fine di garantire il rispetto dei vincoli di spesa imposti dal patto dì stabilità interno e assicurare, nel contempo, il pieno utilizzo dei fondi strutturali comunitari, i dipartimenti della Giunta regionale adottano adeguate misure di monitoraggio della spesa afferente ad interventi realizzati con la quota di finanziamento nazionale e correlati ai finanziamenti dell'Unione europea, secondo le modalità previste nei successivi commi.

2. Entro il termine perentorio di novanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, i dipartimenti della Giunta regionale responsabili dell'attuazione degli interventi relativi ai programmi operativi della Regione cofinanziati dai fondi strutturali europei predispongono, di concerto con le rispettive Autorità di Gestione, per i capitoli della spesa interessati, i crono-programmi procedurali e finanziari degli impegni da assumere e delle spese da realizzare per l'esercizio finanziario 2012 e per ciascun esercizio finanziario contemplato dal bilancio pluriennale 2012-2014.

3. Entro il medesimo termine perentorio di cui al precedente comma, i crono-programmi sono inviati al dipartimento competente in materia di Bilancio per le valutazioni sull'andamento della spesa.

4. Le previsioni finanziarie, di cui al comma 1, sono esposte con evidenza trimestrale e annuale e sono elaborate dai Dipartimenti in conformità, in sede di impegno contabile, ai seguenti principi:

a) la registrazione dell'impegno avviene nel momento in cui l'impegno è giuridicamente perfezionato, avendo determinato la somma da pagare e il soggetto creditore e avendo indicata la ragione del debito e costituito il vincolo sulle previsioni di bilancio;

b) non possono essere riferite ad un determinato esercizio finanziario le spese per le quali non sia venuta a scadere e, pertanto, non sia esigibile nello stesso esercizio finanziario, la relativa obbligazione giuridica.

5. Entro il termine per [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Rexipal
Profilpas

NEWS NORMATIVA

21/9 - Antisismica, no alle semplificazioni per le piccole opere

La Cassazione boccia le norme regionali che consentono di non valutare l’opera nel suo complesso

20/9 - Ascensore in condominio, serve il permesso di costruire?

Tar Lombardia: se installato all’esterno il titolo abilitativo può essere superfluo, ma è richiesto il consenso dell’assemblea


Thermoslide
Living Now