Carrello 0

Scheda Normativa

Legge regionale 12/11/2013 n. 17

(Gazzetta regionale 16/11/2013 n. 30)

Regione Molise - Riordino della disciplina in materia di tasse sulle concessioni regionali

Il Consiglio Regionale
ha approvato;

IL PRESIDENTE della GIUNTA REGIONALE
Promulga

la seguente legge:

Art. 1
Oggetto della tassa
1. I provvedimenti amministrativi e gli altri atti elencati nella tariffa approvata con decreto legislativo 22 giugno 1991, n. 230, e successive modifiche e integrazioni, adottati dalla Regione nell’esercizio delle sue funzioni o dagli enti locali nell’esercizio delle funzioni ad essi conferite dalla Regione, sono soggetti alle tasse sulle concessioni regionali, fatta esclusione per i provvedimenti amministrativi e gli altri atti non elencati nella tariffa allegata alla presente legge.

Art. 2
Obbligo e termini di pagamento
1. La tassa di rilascio è dovuta in occasione dell’emanazione dell’atto e deve essere corrisposta non oltre la consegna dell’atto stesso all’interessato.
2. La tassa di rinnovo deve essere corrisposta allorquando gli atti, venuti a scadenza, sono di nuovo posti in essere. Le tasse sulle concessioni regionali annuali
si corrispondono entro il 31 gennaio di ogni anno, ove non stabilito diversamente nella tariffa allegata.
3. I provvedimenti di concessione di nuova emanazione devono indicare espressamente le modalità di pagamento nonché la somma da corrispondere per la tassa di rilascio.
4. Per il primo anno successivo all’istituzione, le tasse sulle concessioni regionali annuali si corrispondono entro e non oltre novanta giorni dall’entrata in vigore della legge istitutiva, pena l’applicazione di sanzioni ed interessi legali.

Art. 3
Riscossioni e pagamenti
1. Le tasse sulle concessioni regionali si corrispondono con versamento in apposito conto corrente postale intestato alla Tesoreria della Regione o con altra modalità che è indicata con provvedimento del dirigente competente in materia.

Art. 4
Anagrafe tributaria regionale per le tasse sulle concessioni regionali
1. È istituita l’anagrafe tributaria regionale per le tasse sulle concessioni regionali.
2. Gli enti e gli uffici cui compete, ai sensi della normativa vigente, il rilascio di autorizzazioni o concessioni o altri provvedimenti amministrativi elencati nella tariffa allegata alla presente legge, soggetti a tassa sulle concessioni regionali, sono tenuti, entro il termine del 30 aprile di ogni anno, a comunicare al Servizio regionale competente in materia di tributi gli estremi dei provvedimenti posti in essere nell’anno precedente, a mezzo di elenchi distinti per categoria e destinatari identificabili con codice fiscale o partita IVA.

Art. 5
Sanzioni ed interessi
1. Chi eserciti un'attività per la quale è necessario un atto soggetto a tassa sulle concessioni regionali senza aver ottenuto il rilascio dell’atto stesso o senza aver assolto la tassa di rilascio è soggetto alla sanzione amministrativa dal 100 al 200 per cento della tassa medesima e, in ogni caso, non inferiore a 103,00 euro.
2. Il pubblico ufficiale che e [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Plinti per pali da illuminazione
Sismicad 12

NEWS NORMATIVA

18/9 - Abusi edilizi, come si individua il responsabile?

La Cassazione spiega il ruolo del direttore dei lavori e dei proprietari del terreno su cui si realizzano gli interventi illegittimi

17/9 - Appalti sotto soglia, Anac ribadisce l’obbligo di rotazione degli inviti

L’Anticorruzione raccomanda indagini di mercato per aumentare il numero di operatori interessati in modo da non falsare la concorrenza


Profilpas
Breda Portoni Sezionali