Ciottoli
inc
Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Legge regionale 25/10/ 1996 n. 96

Regione Abruzzo - Norme per l'assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione.

Legge regionale 09/08/2013 n. 27

(Gazzetta regionale 21/08/2013 n. 29)

Regione Abruzzo - Modifiche alla legge regionale 20 ottobre 1996, n. 96 (Norme per l'assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione) e altre disposizioni in materia di ATER (Speciale 79/2013)

IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato;

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

Promulga



la seguente legge:

Art. 1

(Modifiche all'art. 36 della L.R. 96/1996)

1. Il comma 1, dell’articolo 36, della legge regionale 20 ottobre 1996, n. 96 (Norme per l’assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione) è sostituito dal seguente:

"1. Nei confronti di coloro che alla data del 30 giugno 2013 occupino senza titolo un alloggio di edilizia residenziale pubblica è consentita l’assegnazione, dell’alloggio medesimo, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 13, comma 3."

2. Alla lettera a), del comma 4, dell'articolo 36, della L.R. 96/1996 le parole "31 ottobre 2011" sono sostituite dalle seguenti "30 giugno 2013".

Art. 2

(Interpretazione autentica dell'art. 25, comma 1, punti 1 e 2 della L.R. 96/1996)

1. Le disposizioni di cui all'art. 25, comma 1, punti 1 e 2, della L.R. 96/1996 sono interpretate nel senso che si applicano a tutti i soggetti in possesso delle condizioni reddituali ivi definite, anche se proprietari o usufruttuari, a qualsiasi titolo, di beni immobili che non producano redditi da locazione o da altra attività economica e che abbiano una rendita catastale o un reddito dominicale inferiori ad € 100,00.

2. I soggetti gestori degli alloggi di Edilizia Residenziale pubblica sono tenuti ad attenersi alla presente interpretazione per la determinazione dei canoni a far data dalla pubblicazione della legge ed a sanare gli eventuali contenziosi in essere, inerenti i periodi pregressi, mediante l'immediata applicazione dei criteri fissati dal comma 1.

Art. 3

(Sostituzione del comma 21 dell'art. 7 della L.R. 96/1996)

1. Il comma 21, dell’art. 7, della L.R. 96/1996 è sostituito dal seguente:

“Ai componenti le Commissioni istituite con il presente articolo ed al Segretario della commissione medesima è corrisposto ed è determinato da parte dell'ATER, per le assegnazioni degli alloggi di loro competenza, un gettone di presenza pari a 30 euro, così come stabilito dalla legge 122 del 2010, oltre al rimborso delle spese di viaggio, per ciascuna seduta, intendendosi per seduta il complesso di lavori svolti nell'intera giornata o seduta anche se in tempi frazionati. Ai Presidenti di dette Commissioni è riconosciuta un'indennità di carica onnicomprensiva pari al 20% delle indennità di carica dei consiglieri regionali, oltre al rimborso delle spese di viaggio per ciascuna seduta.”.

Art. 4

(Decadenza dall’assegnazione di alloggio a canone agevolato)

1. Le Aziende Territoriali per l’Edilizia Residenziale e i Comuni gestori di alloggi sociali (così come definiti dal D.M. 22 aprile 2008) nel territorio della Regione Abruzzo sono autorizzati, nei casi previsti dal presente articolo, ad applicare le procedure di mobilità, verso alloggi a canone sovvenzionato, delle famiglie assegnatarie di appartamenti di edilizia convenzionata (Legge 431/1998).

2. L’applicazione della mobilità di cui al comma 1 si applica a tutte le famiglie assegnatarie di alloggi di edilizia sociale, che ne fanno richiesta ai sensi del comma 3.

3. Possono richiedere la mobilità verso alloggi di edilizia sov [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Costi cantiere
inc
Abbigliamento antinfortunistico Marketplace
inc

NEWS NORMATIVA

Resto al Sud, il contributo a fondo perduto per professionisti e under 46 sale al 50%

07/07 - Resto al Sud, il contributo a fondo perduto per professionisti e under 46 sale al 50%

E il finanziamento massimo per ogni beneficiario passa da 50mila a 60mila euro. Il Decreto Rilancio amplia la misura per le Regioni del Mezzogiorno

07/07 - DL Semplificazioni, appalti fino a 150.000 euro senza gara fino al 31 luglio 2021

In ambito edilizio: demolizioni e ricostruzioni più semplici, incentivi per la rigenerazione urbana, più spazio al silenzio-assenso


Pontarolo
inc
Polyleaf
inc