Carrello 0

Scheda Normativa

Legge regionale 17/10/2013 n. 30

(Gazzetta regionale 25/10/2013 n. 140)

Regione Puglia - Anticipazione di liquidità di cui all’articolo 13 del decreto legge 31 agosto 2013, n. 102 (Disposizioni urgenti in materia di IMU, di altra fiscalità immobiliare, di sostegno alle politiche abitative e di finanza locale, nonché di cassa integrazione guadagni e di trattamenti pensionistici). Variazione al bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2013 e pluriennale 2013-2015

IL CONSIGLIO REGIONALE
HA APPROVATO


IL PRESIDENTE DELLA
GIUNTA REGIONALE


PROMULGA


La seguente legge:


Art. 1
Pagamento dei debiti del
Servizio sanitario nazionale
Anticipazione di liquidità di cui all’articolo 13
del decreto legge 31 agosto 2013, n. 102.

1. Al fine di provvedere alla contabilizzazione dell’anticipazione di liquidità prevista dall’articolo 13 del decreto legge del 31 agosto 2013, n. 102 (Disposizioni urgenti in materia di IMU, di altra fiscalità immobiliare, di sostegno alle politiche abitative e di finanza locale, nonché di cassa integrazione guadagni e di trattamenti pensionistici), sono istituiti nel bilancio regionale autonomo dell’esercizio finanziario 2013 e pluriennale 2013-2015 (esercizio 2013), nell’ambito della gestione sanitaria, il capitolo di spesa n. 742013, UPB 05.08.01, denominato “Trasferimento a fini di capitalizzazione agli enti del servizio sanitario regionale della anticipazione ex articolo 13 del d.l. 102/2013” e il capitolo di entrata n. 5124003 denominato “Entrata da anticipazione di liquidità di cui all’articolo 13 del d.l. 102/2013, ai fini di capitalizzazione degli enti del SSR”, UPB 05.02.02, con una dotazione finanziaria, in termini di competenza e cassa, di euro 148 milioni 780 mila.

2. Il rimborso annuale dell’anticipazione di liquidità del comma 1 è fissato in un periodo pari a trent’anni, a rate costanti, con pagamento della prima rata al 1° febbraio 2015. Al rimborso annuale, per sorte capitale e interessi, quantificato in euro 8 milioni e 600 mila per ciascun esercizio finanziario dall’anno 2015 all’anno 2044, si provvede mediante l’istituzione nel bilancio regionale autonomo, gestione ordinaria, nell’ambito della UPB 06.02.03, dei seguenti capitoli di spesa:
a) Capitolo 1121060 denominato “Rimborso quota capitale anticipazione di liquidità di cui all’articolo 13 del d.l. 102/2013 (l.r. n.30 17/10/2013)” con uno stanziamento di euro 2 milioni 800 mila per l’esercizio finanziario 2015;
b) Capitolo 1121061 denominato “Rimborso quota interessi anticipazione di liquidità dell’articolo 13 del d.l. 102/2013 (l. r. n. 30 17/10/2013)” con uno stanziamento di euro 5 milioni 800 mila per l’esercizio finanziario 2015.
Per le annualità successive al periodo temporale del bilancio pluriennale approvato con legge regionale 28 dicembre 2012, n. 46 (Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2013 e bilancio pluriennale 2013-2015 della Regione Puglia), si provvede con le leggi di bilancio riferite ai pertinenti periodi.

3. In attuazione della lettera a) del comma 5 dell’articolo 3 del decreto legge 8 aprile 2013, n. 35 (Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali, nonché in materia di versamento di tributi degli enti locali. Disposizioni per il rinnovo del Consiglio di presidenza della giustizia tributaria), convertito dalla legge 6 giugno 2013, n. 64, alla copertura degli oneri di cui al comma 2 del presente articolo, pari a complessivi 8 milioni e 600 mila euro annui, si provvede, a decorrere dall’esercizio finanziario 2015, mediante riduzione degli stanziamenti del bilancio autonomo pluriennale 2013-2015 (esercizio 2015) di parte corrente relativi alle sottonotat [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
SIKAFLEX -11 FC+
FLIR E53

NEWS NORMATIVA

14/11 - Decreto Genova, salta ‘il cuore’ del condono Ischia

Cancellato il riferimento alla legge del 1985 che avrebbe concesso disposizioni meno restrittive per le pratiche pendenti

14/11 - ANCE: ‘gli obiettivi della Manovra sono irrealizzabili’

I costruttori: ‘occorrono misure di forte impatto che consentano, fin dai primi mesi del 2019, di trasformare le risorse in cantieri sul territorio’


Photo Book
Rehau