Carrello 0

Scheda Normativa

News Correlate

13/01/2014
Durc estero, aggiornato il servizio per la richiesta online

L’adeguamento serve per differenziare i certificati rilasciati per l’estero da quelli per operare in Italia

Nota 02/01/2013 n. 3

Inail - DURC “estero”. Aggiornamento Sportello unico previdenziale versione 4.0.1.30 del 30.12.2013

Con la versione 4.0.1.30 dell’applicativo www.sportellounicoprevidenziale.it è stata rilasciata l’implementazione per la richiesta del Durc “estero”.

L’implementazione riguarda la possibilità per i soli utenti con profilo “azienda” e “intermediario” di richiedere un Durc da presentare esclusivamente a soggetti privati o amministrazioni esteri.

Con circolare n. 5/2012 a firma del Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione1, il Dipartimento della Funzione Pubblica ha infatti specificato che “ove il privato chieda il rilascio di un certificato da consegnare ad altro privato residente all’estero o ad un’Amministrazione di un Paese diverso dall’Italia, la dicitura prevista dall’art. 40, comma 02, d.P.R. n. 445 del 2000 non deve essere apposta. In suo luogo, per evitare che tale certificato venga poi di fatto prodotto ad una Pubblica amministrazione italiana – e sia quindi nullo – deve essere apposta la dicitura “Ai sensi dell’art. 40, d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, il presente certificato è rilasciato solo per l’estero.”.

Per richiedere il Durc “estero”, l’utente deve selezionare “Altri usi consentiti dalla legge” nel menù “Pratiche – Richiesta - Altra tipologia”, indicare nel campo a testo libero la “specifica uso” e valorizzare il flag “DURC Estero”.

Il certif [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Planitop Rasa & Ripara
Fischer

NEWS NORMATIVA

20/11 - Fatturazione elettronica, Garante privacy: ‘va cambiata’

Segnalate all’Agenzia delle Entrate possibili criticità nella gestione dei dati personali

20/11 - Professionisti, pubblicate le prime bozze degli indici sintetici di affidabilità

Gli Isa saranno utilizzati nel 2019 per le dichiarazioni dei redditi 2018. Modelli e istruzioni definitivi in arrivo entro gennaio


Blumatica BIM
Cronosonic