Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Ordinanza 28/04/ 2006 n. 3519

Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri - Criteri generali per l'individuazione delle zone sismiche e per la formazione e l'aggiornamento degli elenchi delle medesime zone

Ordinanza 03/05/ 2005 n. 3431

Ulteriori modifiche ed integrazioni all'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274 del 20 marzo 2003, recante «Primi elementi in materia di criteri generali per la classificazione sismica del territorio nazionale e di normative tecniche per le costruzioni in zona sismica». (Ordinanza n. 3431). (proroga di tre mesi della ordinanza 3274)

Decreto 21/10/ 2003 n. 3685

Capo del Dipartimento della Protezione Civile - Disposizioni attuative dell'articolo 2 commi 2, 3 e 4 dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n.32745 del 20 marzo 2003, recante "Primi elementi in materia di criteri generali per la classificazione sismica del territorio nazionale e di normative tecniche per le costruzioni in zona sismica"

Documento unico

Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile - Mappa di classificazione sismica al 2012

News Correlate

21/09/2018
Antisismica, no alle semplificazioni per le piccole opere

La Cassazione boccia le norme regionali che consentono di non valutare l’opera nel suo complesso

07/09/2018
Progetto in zona sismica, il deposito è sempre obbligatorio

Cassazione: la normativa antisismica va applicata anche agli interventi ‘minori’ per consentire i controlli preventivi

25/07/2018
Sismabonus ed ecobonus, tutte le regole per la cessione del credito

Dall'Agenzia delle Entrate ulteriori spiegazioni per cedere la detrazione fiscale relativa ai lavori antisismici e di efficientamento energetico

24/04/2018
Testo Unico Edilizia, le Regioni: ‘chiarire quali sono le zone a bassa sismicità’

Il Tavolo di revisione del TU sull’edilizia dovrà individuare criteri uniformi per eliminare l’ambiguità in materia sismica

20/04/2017
Sismabonus, dubbi sulle zone sismiche

Gli Ingegneri di Milano cercano di fare chiarezza e preparano un quesito ufficiale per il Governo

16/11/2016
Verifiche sismiche: 5,6 milioni di euro dal bando Inail

Domande entro il 23 dicembre. In gara anche relazioni geologiche e lavori riconducibili alle indagini geognostiche

07/09/2016
Interventi antisismici, gli incentivi in vigore

Bonus 50% per le ristrutturazioni, Ecobonus 65% per prime case e edifici produttivi nelle zone più a rischio e credito di imposta per gli alberghi

03/09/2014
Ecobonus 65% riqualificazione energetica, proroga ancora incerta

In bilico anche l’estensione a tutti i tipi di edificio e a tutte le zone sismiche della detrazione per la riduzione del rischio sismico

15/10/2013
Detrazioni 65%, si attende la proroga con la Legge di Stabilità

Oggi in CdM il testo che riguarda anche infrastrutture, debiti PA e sicurezza del territorio. FederLegno: ‘grave non confermare il bonus mobili!’

27/09/2013
Detrazioni 65%, il Governo potrebbe prorogarle al 2014

Chieste misure urgenti per la stabilizzazione dei bonus per riqualificazione energetica e messa in sicurezza antisismica

02/08/2013
Antisismica, detrazioni 50% o 65% in funzione della pericolosità

La sintesi delle agevolazioni per la messa in sicurezza degli edifici dopo le modifiche al Decreto ecobonus

01/08/2013
Decreto Ecobonus, via libera del Senato, dal 2014 detrazioni stabili

Fino a fine 2013 le detrazioni 65% per riqualificazione energetica e adeguamento antisismico, 50% per ristrutturazioni, mobili ed elettrodomestici. Recepita la direttiva Edifici a energia quasi zero

30/07/2013
Decreto ecobonus, bonus mobili e direttiva Edifici a energia quasi zero. Dal 2014 detrazioni stabili

Detrazione fiscale del 65% per riqualificazione energetica e adeguamento antisismico, bonus 50% per ristrutturazioni, mobili ed elettrodomestici

14/11/2012
Antisismica, in Parlamento la proposta di un Piano Nazionale

Un disegno di legge propone l’aggiornamento della classificazione sismica e delle norme tecniche per le costruzioni

20/01/2012
Antisismica, evidenziate lacune nella conoscenza degli edifici

Le valutazioni della Commissione Ambiente della Camera per la conversione del Milleproroghe

10/01/2012
Milleproroghe e Cresci-Italia, nel vivo le strategie per lo sviluppo

Dopo la pausa natalizia si riparte in Commissioni Bilancio e Affari costituzionali, Governo al lavoro prima degli incontri con i vertici Ue

23/12/2011
Milleproroghe: in arrivo il rinvio del termine per i fabbricati rurali

Nel testo approvato dal CdM tempo fino a marzo 2012 per il riconoscimento, proroga delle verifiche sismiche e del Sistri

05/07/2010
Valle d’Aosta: in arrivo le norme antisismiche

Gli interventi su edifici tutelati o situati nei centri storici dovranno migliorarne la sicurezza

14/04/2009
Norme Tecniche: chiesta cancellazione della proroga

Dal 2003 ad oggi emanati tre testi normativi diversi con standard di sicurezza differenziati

03/10/2008
Antisismica, in Puglia il fascicolo di fabbricato

In arrivo un sistema integrato per lo studio degli edifici a rischio

14/04/2008
Il Consiglio Nazionale dei Geologi impugna le Norme Tecniche

Sarebbero state omesse importanti attività conoscitive delle caratteristiche geologiche dei suoli

22/02/2008
Norme tecniche: la Camera ha modificato il regime transitorio

Fino al 30 giugno 2009 potranno applicarsi a scelta le nuove NTC 2008, il DM 14/09/2005 e le norme del 1996

07/02/2008
Rischio sismico del patrimonio culturale: indicazioni ministeriali

Una cabina di regia aggiornerà la direttiva alle norme tecniche per le costruzioni di successiva emanazione

12/11/2007
Norme Tecniche: forse in Finanziaria la nuova proroga

Le Regioni propongono fase transitoria di 18 mesi ed esprimono dubbi sui nuovi criteri di classificazione sismica

31/10/2007
Norme Tecniche: oggi nuovo esame delle Regioni

Proposta fase transitoria di 18 mesi, inchiesta pubblica e applicazione obbligatoria per particolari tipologie di costruzioni

12/10/2007
Norme Tecniche Costruzioni sotto la lente delle Regioni

Richiesto regime transitorio adeguato e allineamento con gli Eurocodici. Rilievi sui criteri di classificazione sismica

18/09/2007
Norme tecniche: il nuovo testo all’esame delle Regioni

Presto al lavoro un Tavolo tecnico che esaminerà la bozza approvata dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici lo scorso 27 luglio

31/08/2007
Norme tecniche per le costruzioni: all'esame la terza bozza

Pubblicata la versione delle NTC approvata dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici il 27 luglio scorso

17/07/2007
Norme Tecniche per le Costruzioni: pronta una nuova bozza

È stata appena diffusa una nuova versione non definitiva delle NTC aggiornata al 13 luglio 2007

13/06/2007
Rischio sismico del patrimonio culturale

Dal Ministero dei beni culturali le linee guida per ridurre i rischi

07/06/2007
Authority: chiarimenti sull’applicazione dell’ordinanza 3274 e delle nuove NTC

Nel periodo transitorio è consentita l’applicazione delle norme previgenti ma la P.A. ha l’ultima parola sul progetto

11/05/2007
Norme Tecniche Costruzioni: in arrivo la nuova versione

Disponibile la bozza delle NTC aggiornata al 24 aprile 2007, redatta dalla Commissione di monitoraggio

12/12/2006
Rischio sismico, linee guida in Campania

Indicazioni per indagini geologiche e verifiche strutturali degli edifici

25/10/2006
Valori di pericolosità sismica del territorio nazionale

Tabelle scaricabili dal sito dell’Istituto nazionale di geofisica

11/09/2006
Costruzioni in zone sismiche: proposte dalle Regioni

Richiesta la modifica del TU Edilizia per introdurre controlli differenziati in base alla complessità della struttura

05/09/2006
Mappa di pericolosità sismica del territorio nazionale

Disponibili i valori di riferimento, calcolati su una griglia infittita

01/06/2006
Rischi sismici: la nuova mappa diffusa dalla Protezione civile

Territorio nazionale distinto in dodici fasce. Pronte intanto le Linee guida antisismiche per gli immobili vincolati

09/05/2006
Criteri per l’individuazione delle zone sismiche

Regioni e Protezione civile approvano l’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri. Attesa la pubblicazione su GU

31/01/2006
Applicazione delle Norme tecniche per le costruzioni

Consiglio Superiore LLPP risponde a quesiti posti da due Regioni

26/10/2005
Costruzioni in zone sismiche di nuova classificazione

Il Ministero delle Infrastrutture: l’art. 104 si applica per le opere la cui costruzione sia iniziata dopo il 24 ottobre 2005

21/10/2005
Antisismica: ufficiale l’ordinanza di proroga

Le Norme Tecniche sorpassano la OPCM 3274: pubblicata su GU la nuova Ordinanza che proroga al 23 ottobre l’entrata in vigore della 3274

11/10/2005
OPCM 3274: firmata proroga di 15 giorni

Attesa la pubblicazione su Gazzetta Ufficiale; l’ordinanza in materia antisismica non entrerà in vigore

05/10/2005
Norme tecniche e Ordinanza 3274: proroga o incertezza?

Senza ulteriore proroga dal 9 ottobre diventerebbe obbligatorio un metodo di calcolo destinato a tornare facoltativo il 23 ottobre

23/09/2005
Norme Tecniche: pubblicato su GU il testo definitivo

Il 23 ottobre l’entrata in vigore effettiva. Ancora irrisolte due questioni in materia antisismica

16/09/2005
Norme Tecniche: firmato il decreto di adozione

Imminente la pubblicazione su GU delle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni. Attesa una quarta proroga della 3274 per garantire allineamento in materia sismica

09/09/2005
Nuove Norme Tecniche: ancora attesa per il decreto di adozione

Il Ministero Infrastrutture: "il varo è imminente". A 30 giorni dalla scadenza (8 ottobre) svanisce la possibilità di sorpasso della 3274. Ipotesi di una nuova proroga.

29/07/2005
Normativa antisismica: quasi certa la proroga

Ok delle Regioni sulle Norme Tecniche. Probabile arrivo di una nuova ordinanza per il raccordo tra 3274 e l’entrata in vigore del nuovo testo.

22/07/2005
Normativa antisismica: le Regioni chiedono ulteriore proroga

Forse vicina l’approvazione del TU delle Norme Tecniche, ma serve più tempo per garantire la certezza del quadro giuridico

18/07/2005
Normativa antisismica: ulteriore proroga?

Conferenza Unificata pronta al via libera per le nuove Norme tecniche. Si avvicina l'ipotesi di un allineamento tecnico di 18 mesi.

24/05/2005
I vantaggi antisismici delle strutture in legno

L'ordinanza che ha modificato la 3274 valorizza sicurezza ed economicità del materiale

05/05/2005
Ordinanza 3274: firmata la proroga

Prolungato di tre mesi il periodo transitorio in cui sarà ancora possibile utilizzare la vecchia normativa antisismica

13/04/2005
Norme antisismiche in Puglia

Fino all'8 maggio operativa la vecchia normativa

08/04/2005
Testo unico delle Norme Tecniche per le costruzioni

Disponibile il documento integrale nella versione approvata dal Consiglio Superiore dei LL.PP. lo scorso 30 marzo

29/03/2005
Normativa antisismica: Testo Unico pronto per l'approvazione

Convocata per il 30 marzo prossimo a Roma l'Assemblea Generale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici

27/01/2005
Normativa sismica: le osservazioni della Conferenza regioni

Un documento redatto dal Tavolo Tecnico delle Regioni indica concreti suggerimenti per la modifica dell'ordinanza 3274

Ordinanza 20/03/2003 n. 3274

(Gazzetta ufficiale 08/05/2003 n. 105)

Primi elementi in materia di criteri generali per la classificazione sismica del territorio nazionale e di normative tecniche per le costruzioni in zona sismica (Suppl. Ord. n. 72)

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto l'art. 5, comma 3, della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112 e, in particolare, l'art. 93, comma 1, lettera g), concernente le funzioni mantenute allo Stato in materia di criteri generali per l'individuazione delle zone sismiche ed alle norme tecniche per le costruzioni nelle medesime zone, nonche' l'art. 94, comma 2, lettera u), recante l'attribuzione di funzioni alle Regioni in materia di individuazione delle zone sismiche, formazione e aggiornamento degli elenchi delle medesime zone;
Considerata la necessita', nelle more dell'espletamento degli adempimenti previsti dall'art. 93 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, di fornire alle Regioni criteri generali attinenti alla classificazione sismica, nonche' di predisporre norme tecniche per le costruzioni in zone sismiche;
Visto il decreto del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4 dicembre 2002, n. 4485, con il quale, in vista del soddisfacimento delle predette necessita', e' stato costituito un gruppo di lavoro incaricato di predisporre tutti gli elementi indispensabili per la successiva adozione di un assetto normativo provvisorio per la classificazione, sismica del territorio nazionale e per la progettazione antisismica;
Visti gli esiti delle attivita' svolte dal predetto gruppo di lavoro, e ritenuto che gli stessi corrispondano alle esigenze riscontrate e possano, conseguentemente, offrire gli elementi di base per una prima e transitoria disciplina della materia, anche ai fini dei consequenziali adempimenti di competenza regionale;
Preso atto delle risultanze delle attivita' svolte dalla Commissione per lo studio della definizione dei criteri generali per l'individuazione delle zone sismiche, istituita con decreto del Presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici n. 17672 del 30 luglio 2002, e ritenuto che da tali attivita' emerga una prospettiva di ricerca di particolare rilievo, da sviluppare e portare a completamento con il concorso ditutte le componenti istituzionali e scientifiche interessate in vista di una successiva disciplina organica della materia;
Acquisita l'intesa del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti;
Acquisito l'avviso del Presidente della Conferenza dei presidenti delle regioni e delle province autonome di Trento e Bolzano, che si e' espresso in conformita';
Su proposta del Capo del Dipartimento della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri;



Dispone:

Art. 1.
1. Nelle more dell'espletamento degli adempimenti di cui all'articolo 93 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, e ferme restando le competenze delle regioni e degli enti locali di cui all'articolo 94 del medesimo decreto legislativo, sono approvati i "Criteri per l'individuazione delle zone sismiche individuazione, formazione e aggiornamento degli elenchi nelle medesime zone" di cui all'allegato 1, nonche' le connesse "Norme tecniche per il progetto, la valutazione e l'adeguamento sismico degli edifici", "Norme tecniche per progetto sismico dei ponti", "Norme tecniche per il progetto sismico delle opere di fondazione e sostegno dei terreni" di cui, rispettivamente, agli allegati 2, 3 e 4 della presente ordinanza, di cui entrano a far parte integrante e sostanziale.


Art. 2.
1. Le regioni provvedono, ai sensi dell'art. 94, comma 2, lettera a), del decreto legislativo n. 112 del 1998, e sulla base dei criteri generali di cui all'allegato 1, all'individuazione, formazione ed aggiornamento dell'elenco delle zone sismiche. In zona 4 e' lasciata facolta' alle singole regioni di introdurre o meno l'obbligo della progettazione antisismica.
2. Per le opere i cui lavori siano gia' iniziati e per le opere pubbliche gia' appaltate o i cui progetti siano stati gia' approvati alla data della presente ordinanza, possono continuare ad applicarsi le norme tecniche e la classificazione sismica vigenti.
Per il completamento degli interventi di ricostruzione in corso continuano ad applicarsi le norme tecniche vigenti.
In tutti i restanti casi, fatti salvi gli edifici e le opere di cui al comma 3, la progettazione potra' essere conforme a quanto prescritto dalla nuova classificazione sismica di cui al comma 1, con la possibilita', per non oltre 18 mesi, di continuare ad applicare le norme tecniche vigenti.
I documenti di cui agli allegati 1, 2, 3 e 4 potranno essere oggetto di revisione o aggiornamento, anche sulla base dei risultati della loro sperimentazione ed applicazione e con particolare riferimento agli interventi di riduzione del rischio sismico nei centri storici, con il concorso di tutte le componenti istituzionali e scientifiche interessate.
3. E' fatto obbligo di procedere a verifica, da effettuarsi a cura dei rispettivi proprietari, ai sensi delle norme di cui ai suddetti allegati, sia degli edifici di interesse strategico e delle opere infrastrutturali la cui funzionalita' durante gli eventi sismici assume rilievo fondamentale per le finalita' di protezione civile, sia degli edifici e delle opere infrastrutturali che possono assumere rilevanza in relazione alle conseguenze di un eventuale collasso. Le verifiche di cui al presente comma dovranno essere effettuate entro cinque anni dalla data della presente ordinanza e riguardare in via prioritaria edifici ed opere ubicate nelle zone sismiche 1 e 2,
secondo quanto definito nell'allegato 1.
4. In relazione a quanto previsto al comma 3, entro sei mesi dalla data della presente ordinanza il Dipartimento della protezione civile e le regioni provvedono, rispettivamente per quanto di competenza statale e regionale, ad elaborare, sulla base delle risorse finanziarie disponibili, il programma temporale delle verifiche, ad individuare le tipologie degli edifici e delle opere che presentano le caratteristiche di cui al comma 3 ed a fornire ai soggetti competenti le necessarie indicazioni per le relative verifiche tecniche, che dovranno stabilire il livello di adeguatezza di ciascuno di essi rispetto a quanto previsto dalle norme.
5. Nel caso di opere progettate secondo le norme vigenti successivamente al 1984 e relative, rispettivamente, alla pri [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
New Essence
SIKAFLEX -11 FC+

NEWS NORMATIVA

16/11 - Sismabonus, gli ingegneri sismici: ‘potenziare le agevolazioni fiscali’

ISI propone tetti di spesa differenziati in base ai metri quadri, detrazioni per le diagnosi sismiche senza lavori e cessione del credito anche alle banche

16/11 - Antisismica, il Governo valuta incentivi per la verifica statica degli immobili

Accolto un ordine del giorno per la mappatura degli immobili residenziali di edilizia privata e pubblica


Photo Book
Sydney Grafite